Il Presidente dell’Associazione Nazionale Città delle Grotte e Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo scrive al Governo

19

città delle grotte

“I nostri comuni, che vivono di turismo carsico, sono al tracollo”

CASTELLANA GROTTE (BA) – Ulteriore sollecito al governo al fine di sbloccare fondi per aiutare il turismo ed in particolare le Città delle Grotte come Castellana. A prendere carta e penna ancora una volta è il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo in qualità di Presidente dell’Associazione Nazionale Città delle Grotte che annovera al suo interno ben 29 comuni. Destinatari della missiva il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, il Ministro del Turismo Dario Franceschini ed il Presidente dell’ANCI Antonio De Caro.

I nostri comuni, – si legge nella missiva – a seguito delle misure restrittive adottate per l’emergenza sanitaria “COVID 19”, denunciano gravissime perdite economiche per le Amministrazioni Comunali e per gli operatori economici legati al turismo delle Grotte. Il settore, nel suo complesso, mobilita risorse finanziarie dirette e indirette per oltre 100 milioni di Euro, con un flusso turistico, in buona misura straniero, che supera abbondantemente il milione e mezzo di visitatori. L’annullamento delle visite didattiche, l’azzeramento di entrate nel periodo primaverile, da sempre picco dei flussi di visitatori, le continue disdette delle prenotazioni e le palmari incertezze per la imminente stagione estiva hanno prodotto e continuano a determinare un vero e proprio tracollo economico-finanziario per i nostri territori. Per questo, – si legge – rivolgo al Governo istanza, perché assuma al più presto misure concrete a sostegno dei nostri Comuni e delle imprese legate al turismo speleologico, al fine di compensare le ingenti perdite che essi vanno sempre più registrando in questi mesi. L’aiuto richiesto potrebbe concretizzarsi sia nella erogazione di contributi economici a fondo perduto, sia in agevolazioni finanziarie mirate all’implementazione della sostenibilità nella visita alle nostre Grotte che alla realizzazione di applicativi che ne consentano la promozione e la visita virtuale”.

La lettera fa il paio con un’altra inviata lo scorso 6 aprile da un’altra associazione di cui il sito carsico delle Grotte di Castellana fa parte, ovvero, l’Associazione Grotte Turistiche Italiane di cui il Presidente del CdA della Grotte di Castellana Srl Victor Casulli è vicepresidente. In quest’altra missiva, sempre indirizzata al governo, si è messo l’accento soprattutto sulle pesanti ricadute occupazionali e di indotto che la pandemia di coronavirus sta creando.

L’Amministrazione Comunale di Castellana Grotte, infine, è stata tra le prime a sollecitare interventi soprattutto sul sostegno ai lavoratori stagionali e non alla Regione Puglia già dallo scorso marzo da quando, con i vari DPCM che si sono susseguiti, è stata imposta la chiusura della Grotte di Castellana.