Goleada del Cus Bari nel proprio palazzetto e primato in classifica

5

cus bari - poggiorsini calcio (gara)

BARI – Sabato 6 novembre, nella quinta gara del campionato C2 girone A di Calcio a 5, il Cus Bari ha battuto per 9-1 la formazione del Poggiorsini Calcio sul parquet del PalaCus, una goleada che ha come marcatori ben sei giocatori della formazione barese, che si attesta così al primo posto con il migliore attaccato, a 28 reti.

Questo era un banco di prova importante – ha affermato il coach biancorosso Claudio Catinella – perché da sempre quella di Poggiorsini è una squadra difficile da battere. Lo abbiamo ampiamente superato, ma le difficoltà non sono mancate, più sul piano psicologico che su quello fisico. Il risultato è troppo generoso nei nostri confronti, che non siamo riusciti a scendere in campo con lo giusta determinazione”.

I biancorossi, che in campionato sono tornati a giocare in casa, dopo la prima partita sebbene avessero riassaporato il campo nella gara di Coppa Puglia, hanno dovuto faticare non poco nella prima parte di gioco. La gara in questa fase è stata equilibrata, con i giallo verdi concentrati e consapevoli di affrontare la squadra in testa alla classifica, i biancorossi, forse forti della posizione si sono adagiati pensando di aver vita facile. Così non è stato, infatti per sbloccarsi la partita c’è stato bisogno di aspettare circa dieci minuti. A mettere la palla in rete il solito Gianluigi Mazzilli, che con la sua doppietta in questa partita si porta a sei reti realizzate in questo campionato. Francesco Straziota e Pierangelo Ventrella per il Cus Bari e Gianluca Selvaggi per il Poggiorsini completano le marcature del primo tempo.
Al rientro in campo il mister Antonio Cristiano ha attuato una scelta che alla fine non si è rivelata vantaggiosa per la squadra ospite. Infatti ha schierato il portiere in movimento, ovvero una figura del Calcio a 5 che porta il portiere a giocare al di là della propria area, con i piedi, come se fosse un giocatore in più in campo. Questo ha portato il Poggiorsini a sbilanciarsi in avanti e il Cus Bari, intercettando gli avversari, a trovare con facilità il goal. Sul 7-1 il portiere è rientrato nella propria area, ma altre due reti sono arrivate da calci piazzati, facendo largamente vincere i padroni di casa.

Abbiamo avuto difficoltà nel prendere mentalmente in mano la partita, dopo i dieci minuti iniziali di equilibrio. Il 3.1 finale ha galvanizzato i ragazzi e la seconda parte di gioco è stata un monologo. Decisiva è stata la scelta di utilizzare il portiere in movimento. Su un campo come il nostro, dove il parchet velocizza il gioco e provoca un effetto flipper, non ha dato i risultati sperati”.

Il Cus Bari si piazza così al primo posto a +2 dal Futsal Terlizzi e a+3 dal Cus Foggia, autore di una goleada più importante di quella dei cugini baresi, 1-16 contro l’Audax San Severo.