Giuseppe Tupputi candidato al Consiglio regionale. Inagurato comitato elettorale di Spinazzola

12

Spinazzola, inaugurato il comitato elettorale. Tupputi:« Dopo la vittoria, lavoreremo assieme per il bene di questa città e della Bat»

BARI – Come promesso, Giuseppe Tupputi, candidato al Consiglio regionale pugliese nella lista “Con” a sostegno di Michele Emiliano, ha avviato la sua campagna elettorale da Spinazzola.

Una scelta precisa, che nasce dalla volontà di mettersi al servizio dell’intera Sesta provincia, a partire da quei comuni dimenticati dalla politica perché considerati periferia della Bat.

«Cominciamo da questa città per un motivo molto semplice: al contrario di quanto avvenuto fino ad ora, vogliamo mettere Spinazzola al centro della nostro progetto politico in Regione», ha subito precisato il candidato, inaugurando sabato sera il comitato elettorale al civico 181 di Corso Umberto I.

«Per alcuni può sembrare strano, perché vi ritengono periferia della Bat o città della Basilicata, invece voi dovete considerarvi cittadini della Sesta provincia e della Puglia», ha spiegato ai presenti. «Insieme possiamo portare a Spinazzola quello che non è stato portato fino ad ora. In troppi, da sinistra a destra, – ha continuato Tupputi – sono venuti nella vostra città facendo false promesse. Promettendovi, ad esempio, il rafforzamento del Presidio di Primo Soccorso, che invece avete rischiato di perdere».

«Nessuno dei sette consiglieri regionali uscenti ha prodotto un solo atto amministrativo per Spinazzola e per questo territorio. Nessuno di loro e nessuno dei consiglieri provinciali ha mosso un dito per l’ex strada regionale SR6», ha ricordato il candidato. Che ha poi aggiunto: «Noi invece non promettiamo nulla, ma vi diamo la nostra parola d’onore: non vi abbandoneremo dopo le votazioni, anzi, dal 23 settembre lavoreremo assieme per risolvere i problemi di questa città».

«In tanti – ha proseguito Tupputi – stanno cercando di copiare il nostro modo di comunicare con i media e soprattutto con la gente, ma la Conf.a.l.p., la confederazione sindacale che rappresento, lo fa tutti i giorni, essendo radicata sul territorio della Bat. Noi non abbiamo bisogno di incontrare i titolari di grandi aziende, come fanno altri candidati, ma gente desiderosa di cambiare le cose, pronta a supportarci. Assieme aumenteremo il nostro consenso, incontrando i cittadini di Spinazzola porta a porta. Noi, non io, dobbiamo vincere le elezioni».

«Una volta raggiunto l’obiettivo è nostra intenzione ripartire dai tavoli tecnici permanenti tra i dieci sindaci della Sesta provincia e la Regione», ha spiegato il candidato. «E se il sindaco di Spinazzola non vorrà dialogare, sarò io stesso a denunciare pubblicamente tale comportamento. La Bat deve essere un esempio, perché ha tutto quello che serve – dal mare al patrimonio culturale, dalla campagna alla imprese che vogliono investire – per accrescere il benessere dei suoi abitanti».

«Sono convinto che noi vinceremo la Regionali con Emiliano, e vinceremo in questa provincia con la lista “Con”. E tutti insieme festeggeremo, non la mia, ma la nostra elezione in Consiglio. “Noi, La nostra Terra in Regione” è lo slogan della nostra campagna elettorale, ma è anche e soprattutto – ha concluso Tupputi – il pensiero che ci caratterizzerà in consiglio regionale».