Giornata di pulizia del mare – Marine Litter Rodi Garganico

SLIDE giornata marine litter

I dettagli

RODI GARGANICO (FG) – Assonautica del Gargano, Regione Puglia – Assessorato allo Sport-, Comune di Rodi Garganico, Istituto Superiore Mauro del Giudice, Club Sommozzatori Gargano e Porto Turistico di Rodi Garganico insieme per la pulizia dei fondali e della spiaggia di Rodi Garganico nell’ambito del progetto “MARINE LITTER” di Assonautica Italiana e Acatamar – Associazione Nautica Brasiliana – sabato 12 ottobre.

Sabato mattina alle ore 9 si terrà presso ilPorto Turistico di Rodi Garganico il raduno dei partecipanti alla giornata dedicata alla raccolta della plastica abbandonata in mare, affondata o spiaggiata sulla costa del Comune di Rodi Garganico. Da San Menaio a Lido Del Sole sia a terra che in acqua, 80 volontari daranno il via a questa prima operazione di pulizia dell’ambiente su vasta scala. I volontari hanno aderito all’appello lanciato dal Prof.Nicolò Carnimeo, delegato WWF della Regione Puglia e direttore di Linea Blu (RAI), al Salone Nautico di Genova durante la conferenza internazionale ITALIA-BRASILE, dove come auditori erano presenti, tra gli altri, il Vice Sindaco di Rodi Giuseppe Ventrella, l’Assessore Arturo Fabiani e la Professoressa dell’Istituto Nautico di Rodi G. Mauro Del Giudice Cabiria Volpi. L’Amministrazione Comunale al completo ha aderito con entusiasmo all’iniziativa e fin da subito si è adoperata per la buona riuscita dell’evento. Altrettanto ha fatto l’Assessore allo Sport della Regione PugliaRaffaele Piemontese, sempre attento alle tematiche ambientali ed appassionato subacqueo, che ha concesso immediatamente il patrocinio e che interverrà alla campagna nelle prossime date di raccolta.

Il Salone Nautico di Genova è stato illuminante per tutti.
Queste le parole del delegato WWF della Regione Puglia che hanno indotto gli ospiti rodiani intervenuti alla conferenza, ad avviare la raccolta del “marine litter” garganico: “Un’altra bella notizia di questi giorni in tema di plastiche è l’intesa tra WWF Italia e Assonautica italiana, un accordo che travalicherà i confini nazionali per approdare in Brasile, nello stato di Santa Catarina, con il progetto “LimpezadosMares” promosso da Acatamar.
L’associazione nautica brasiliana capitanata dall’amico del Porto di Rodi Garganico Mimmo Calabria, ha infatti dato vita al progetto “LimpezadosMares” che fa parte del protocollo d’intesa dello Stato di Santa Catarina con il Ministero dell’Ambiente.

La novità rispetto ad altri luoghi dove sono state fatte esperienze simili, è che a fare la pulizia della costa parteciperanno gli studenti delle 5e classi dell’Istituto Nautico assieme ad un folto gruppo di iscritti di Assonautica del Gargano, mentre a fare la pulizia dei fondali saranno i nuovi brevettati del locale Club Sommozzatori. Le operazioni saranno coordinate dai Professori della scuola, dal Presidente della locale sezione di AssonauticaAvv. Raffaele Carrassi, dal Team Leader del DivingGianfranco Lapertosa e dal Direttore del Porto Emanuele di Sabato.

Ad assistere alle operazioni appartenenti al programma di sensibilizzazione del pubblico della FEE che ha assegnato laBANDIERA BLU al Porto di Rodi, saranno presenti oltre ai rappresentanti dei gruppi promotori, anche il Sindaco di Rodi Garganico Carmine d’Anelli, il Presidente di Assonautica Italiana Prof. Alfredo Malcarne, la Preside dell’Istituto Statale Teresa Cuciniello e l’Amministratore del Porto Turistico Marino Masiero.

In acqua, condizioni meteo permettendo, una decina di subacquei con due imbarcazioni di appoggio provvederanno al recupero del materiale affondato. Gli organizzatori della giornata “Marine Litter” di Rodi Garganico hanno dichiarato che si tratta di una buona occasione per chi partecipa alla raccolta, di operare per il bene dell’ambiente e della Comunità, mentre per la pubblica opinione e per chi farà da spettatore sarà un invito a riflettere sui comportamenti dell’uomo: il mare è fonte di vita primaria del pianeta. Attualmente, stime attendibili sostengono che in Mediterraneo ci siano più pezzi di plastica che pesci. Serve invertire al più presto la rotta e questi sono i primi piccoli ma significativi passi concreti per riuscire a farlo.