Francavilla Fontana, i dati 2023 della Biblioteca Comunale “Giovanni Calò”

13

Positivi i riscontri su prestiti e utenti di una Biblioteca capace di innovarsi e di investire sull’inclusività

FRANCAVILLA FONTANA – Dal febbraio 2022 ad oggi la Biblioteca Comunale “Giovanni Calò”, profondamente rinnovata dagli interventi resi possibili grazie al finanziamento della Community Library, si è ritagliata un ruolo di primissimo piano nella vita sociale e culturale della Città.

L’ennesima conferma è arrivata dai numeri, resi noti nelle scorse ore, che sintetizzano il 2023 di quello che rappresenta un vero e proprio luogo del cuore per una fetta importante della cittadinanza.

I dati raccontano che nel corso dell’anno si è registrata una media di 1.300 accessi al mese nelle aule studio, mentre gli iscritti al prestito librario sono saliti a 2.256 con un totale di 3.379 libri consegnati nelle mani dei lettori e, nella maggior parte dei casi, delle lettrici. Le tre sezioni che hanno destato il maggiore interesse sono “Letteratura per infanzia, adolescenza e young adult” con 1.199 prestiti, “Narrativa” con 973 prestiti e infine “Fumetti, graphic novel e manga” con 192 prestiti. Il titolo di lettrice forte dell’anno va simbolicamente alla venticinquenne F.M. con 60 prestiti, seguita dalla tredicenne M.G. con 57 prestiti e dall’ottantasettenne G.D. che ha preso in prestito 55 volumi.

“La Biblioteca comunale – commenta il Sindaco Antonello Denuzzooltre ad essere un presidio culturale in questi anni è diventata un punto di riferimento per i giovani che qui si incontrano, studiano, leggono e crescono insieme.”

Una Biblioteca sempre in movimento, capace di innovarsi e di investire sull’inclusività. Grazie ad un finanziamento da 360 mila euro da parte del Ministero della Cultura con fondi del PNRR è in programma l’abbattimento delle barriere fisiche e sensoriali presenti, ma anche la valorizzazione di spazi sinora inutilizzati e che consentono una visuale nuova sulla Città. Il progetto finanziato prevede, infatti, di realizzare un giardino pensile sul tetto della struttura che sarà attrezzato, utilizzabile da chiunque e raggiungibile tramite un ascensore. Non mancherà l’attenzione alle barriere fisiche vere e proprie con l’abbassamento delle maniglie delle porte, l’adeguamento della cartellonistica interna e l’introduzione di nuovi servizi digitali.

“Con questo progetto – prosegue il Sindaco Antonello Denuzzo – interveniamo sull’inclusività, perché tutti hanno il diritto di accedere al patrimonio culturale pubblico e a spazi che sino a questo momento sono inaccessibili, a cominciare dal terrazzo che ospiterà un magnifico giardino pensile. Si tratta di una opportunità imperdibile per abbattere le barriere architettoniche, ma anche per aprire un orizzonte inedito verso la Città.”

La Biblioteca in questi mesi non ha accolto solo lettori e studenti, ma è stata una vera e propria finestra sul mondo del lavoro e dello studio grazie al progetto “Francavilla Orienta” che ha ottenuto un finanziamento di 91 mila euro dalla Regione Puglia nell’ambito del bando Punti Cardinali. Qui è stato attivato uno sportello di consulenza gratuita e si sono svolti una serie di laboratori incentrati sulle nuove competenze richieste dalle aziende. Il percorso proseguirà nei prossimi mesi con un altro progetto, Galattica, per cui l’Amministrazione Comunale ha ottenuto un finanziamento regionale da 50 mila euro. L’obiettivo è creare uno spazio dedicato ai più giovani che qui potranno incontrarsi, scambiare idee ed elaborare progetti. A loro disposizione troveranno uno sportello informativo e una serie di workshop per lo sviluppo delle competenze.

“Abbiamo sviluppato – conclude il Sindaco Antonello Denuzzo – l’idea di una biblioteca viva e integrata con le esigenze del mondo esterno. Uno spazio polifunzionale e accogliente capace di dare risposte alle domande che accompagnano la crescita dei nostri ragazzi.”