Formazione e Lavoro a fianco del Mennea Day a Barletta

6

collage pista menneaday

Da sempre vicina allo sport più autentico

BARLETTA – L’atletica leggera italiana è ritornata sul tetto del mondo.

È ritornato l’amore tra la regina delle discipline olimpiche e gli italiani, dopo le imprese degli azzurri nella recente edizione di Tokyo.

La pioggia di medaglie d’oro, tra i salti di Tamberi e le vertiginose volate di Jacobs e Tortu, senza dimenticare i nostri magnifici marciatori Stano e Palmisano, hanno ridestato un interesse ciclicamente appassito.

Il successo dei nostri campioni rende molto più attesa la due giorni barlettana del Mennea Day, l’11 e 12 settembre, dedicata ad un leggendario asso del nostro sport, precocemente sottratto all’amore della famiglia e dei suoi fan.

Il main sponsor MUSA è presente ed operativo, come sempre accanto allo sport, veicolo sano ed educativo del mondo giovanile.

Una disciplina speciale dell’atletica leggera è il salto con l’asta.

La sua presenza spettacolare nel Gran Galà internazionale del salto con l’asta la sera del 12 settembre all’ombra del Castello di Barletta, il “Jumping in The Square”, la gara nelle piazze e nelle vie cittadine estemporaneamente tramutate in una pista, nobilita ulteriormente l’evento dedicato all’indimenticabile Freccia del sud.

Il salto con l’asta è una specialità molto attraente, che richiede velocità e potenza, coordinazione nei movimenti ed un colpo di reni eccellente.

L’addestramento è severo e faticoso, ma viene ripagato dall’ebbrezza di volare a cinque metri di altezza tra gli applausi del pubblico.

La voglia di osare e sfidare i propri limiti in un sano spirito di emulazione potrebbe richiamare un crescente numero di adepti e magari forgiare i campioni di domani delle rappresentative nazionali.

MUSA Formazione e Lavoro, l’azienda pugliese leader italiana dell’e-learning e della formazione professionale ad alto livello, è sempre molto attenta ai fenomeni di costume ed alla formidabile importanza dello sport, nella crescita sociale del nostro Paese.

La sua generosa partecipazione non si limita solo alla parte economica.

Nell’edizione precedente del Mennea day, era stata asportata dolosamente la pista per gli atleti. La notizia aveva conosciuto una risonanza nazionale.

Quest’anno MUSA provvede personalmente alla consegna della pista omologata ed alla vigilanza, per evitare il ripetersi dell’increscioso inconveniente.

Riccardo Campana e i suoi figli assecondano con passione anche quest’anno l’entusiasta e certosino lavoro di Lorenzo Giusto, promotore dell’atletica leggera, con all’attivo l’organizzazione di ben 5 edizioni biennali (a partire dal 2010) del Meeting Internazionale del Salto con l’Asta in Piazza -Jumping in the Square, che hanno registrato la presenza di campioni di caratura mondiale. Tanti i suoi promettenti allievi. Uno di questi è Joseph Boccaforno, campioncino del calcio giovanile. È stato uno spettatore di questa emozionante manifestazione all’aperto, è rimasto folgorato dalla bellezza del nuovo sport ed ha impugnato l’asta, abbandonando il pallone. Ora milita nel G.S. Avis Barletta ed è vicecampione italiano Allievi 2016 con un personal best di mt. 4,82.

Anche la lunga amicizia con l’istruttore di ASD IoCorro è un importante motore, per la felice partnership con lo sport agonistico.

MUSA è pronta al nuovo Mennea Day, che è destinato ad essere un’edizione indimenticabile.

Lo merita il ricordo e l’esempio del grande sprinter e dell’uomo impareggiabile, che è stato il grande barlettano Pietro Mennea.

Lo merita la nostra atletica italiana, ritornata sul tetto del mondo.

Con lei, sono da menzionare e ringraziare tutte le aziende moderne ed illuminate, che promuovono un primario strumento della vita sociale, per la migliore qualità della vita.