Festival Internazionale dello Stornello Città di Copertino

33

Martedì 30 agosto in piazza Castello la settima edizione di “Fiori di tutti Fiori”

COPERTINO – Canzoni delle donne e canzoni sulle donne, ecco il fil rouge del Festival Internazionale dello Stornello Città di Copertino, giunto quest’anno alla settima edizione (direzione artistica di Nico Berardi): appuntamento martedì 30 agosto alle 21 in piazza Castello a Copertino.

E quando si parla di canto popolare, naturalmente, insieme alla Puglia non vi è terra che più della Sicilia possa ritenersi fucina di talenti femminili, di gemme sonore e autentici capolavori – una per tutti, la celeberrima “Ballata della Baronessa di Carini” – che hanno reso e rendono tuttora il canto popolare siciliano una mescolanza di profondità tematiche e bellezza narrativa straordinariamente sinergica. Come straordinaria è Matilde Politi, la stornellatrice extraregionale di questa edizione: cantante, attrice, pianista e polistrumentista, la palermitana Matilde da decenni si fa interprete delle sue ricerche sul canto siciliano più autentico. Ricerche svolte con metodo accademico (è laureata in Antropologia culturale), che si sono tradotte in più di una decina di pubblicazioni discografiche, più che favorevolmente accolte da pubblico e critica specializzata, come dimostrano i tanti premi ricevuti.

Ma di certo non saranno da meno le stornellatrici pugliesi chiamate a contrapporsi, musicalmente parlando, alla pluripremiata interprete siciliana. La prima sarà infatti la regina indiscussa del canto murgiano, colei senza la quale centinaia di canti a distesa, stornelli, tarantelle dell’Alta Murgia sarebbero stati irrimediabilmente perduti: la grandissima Maria Moramarco, già presente nella prima edizione del festival (insieme a Otello Profazio ed Enza Pagliara).

A fare gli onori di casa per il Salento, invece, Consuelo Alfieri; salentina doc, è considerata tra le voci più belle del variegato mondo della pizzica, cosa che le ha permesso di diventare, nonostante la giovane età, una delle voci soliste della Notte della Taranta, al pari delle voci storiche della celebre Orchestra popolare.

Ad accompagnare le tre grandi interpreti la “Piccola Orchestra dello Stornello”.

La serata è organizzata dal Comune di Copertino nell’ambito della programmazione culturale dell’iniziativa “Copertino nel cuore dell’estate” in collaborazione con l’associazione Borghi Autentici d’Italia e Fenapi.