Puglia News 24 https://www.puglianews24.eu quotidiano online, ultime notizie Puglia Wed, 26 Jan 2022 17:17:59 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.8 https://www.puglianews24.eu/wp-content/uploads/2016/10/cropped-Puglia-News-24-32x32.jpg Puglia News 24 https://www.puglianews24.eu 32 32 Studenti al servizio della comunità Emmaus per rilanciare il cavallo murgese https://www.puglianews24.eu/studenti-al-servizio-della-comunita-emmaus-per-rilanciare-il-cavallo-murgese-64633.html Wed, 26 Jan 2022 16:49:44 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64633 Un’idea finalizzata alla riappropriazione delle tradizioni locali legate al cavallo murgese e all’asino di Martina Franca FOGGIA – Si chiama “I ragazzi cavalcano la Storia” ed è una bella iniziativa dell’Istituto Giannone Masi di Foggia, in collaborazione con il collegio provinciale dei geometri e il collegio provinciale dei periti agrari. Il progetto coinvolge una splendida […]

L'articolo Studenti al servizio della comunità Emmaus per rilanciare il cavallo murgese sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
studenti al servizio della comunità emmaus per rilanciare il cavallo murgese

Un’idea finalizzata alla riappropriazione delle tradizioni locali legate al cavallo murgese e all’asino di Martina Franca

FOGGIA – Si chiama “I ragazzi cavalcano la Storia” ed è una bella iniziativa dell’Istituto Giannone Masi di Foggia, in collaborazione con il collegio provinciale dei geometri e il collegio provinciale dei periti agrari. Il progetto coinvolge una splendida realtà della nostra terra, la Cooperativa Sociale Emmaus con le sue strutture che daranno agli studenti dell’istituto foggiano la possibilità di realizzare un piano riqualificazione dell’area degli equidi, finalizzata alla riappropriazione delle tradizioni locali legate al cavallo murgese e all’asino di Martina Franca, oltre ovviamente al recupero dei ragazzi in difficoltà, alla possibilità di rilancio economico di una realtà che sta già di suo affrontando il percorso di accreditamento regionale per le terapie legate alla disabilità. Gli alunni del Giannone Masi avranno diversi compiti, in base all’indirizzo di studio, “geometra” e “agrario”: si occuperanno dei rilievi e dell’ipotesi progettuale degli ambienti da riqualificare, affronteranno il ciclo vitale degli equidi e ne cureranno la sistemazione degli approvvigionamenti, organizzeranno un’impresa formativa simulata, cureranno la parte informatica realizzando un sito per veicolare sui social l’evento, cureranno l’organizzazione di un convegno e di una mostra. Per gli alunni con disabilità, si testerà l’importanza della PetTerapy e delle altre forme di recupero del disagio con l’accudimento degli animali.

L'articolo Studenti al servizio della comunità Emmaus per rilanciare il cavallo murgese sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Bari, il programma culturale del Museo Civico nel 2022 e un punto sulle attività svolte nel 2021 https://www.puglianews24.eu/bari-il-programma-culturale-del-museo-civico-nel-2022-e-un-punto-sulle-attivita-svolte-nel-2021-64631.html Wed, 26 Jan 2022 16:46:50 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64631 Stamattina la presentazione BARI – Si è svolta questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, la presentazione del programma culturale del Museo Civico nel corso del 2022. L’incontro con la stampa, al quale hanno partecipato l’assessora alle Culture Ies Pierucci e i coordinatori del Museo Civico Francesco Carofiglio e Paola Di Marzo, è […]

L'articolo Bari, il programma culturale del Museo Civico nel 2022 e un punto sulle attività svolte nel 2021 sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>

Stamattina la presentazione

BARI – Si è svolta questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, la presentazione del programma culturale del Museo Civico nel corso del 2022. L’incontro con la stampa, al quale hanno partecipato l’assessora alle Culture Ies Pierucci e i coordinatori del Museo Civico Francesco Carofiglio e Paola Di Marzo, è stata anche l’occasione per fare un bilancio su quanto realizzato nel corso del 2021

Il percorso compiuto sin dall’affidamento della gestione del Museo Civico al consorzio Idria – ha esordito Ines Pierucci – è un percorso complesso e significativo che negli anni ha portato alla restituzione di un luogo antico e prestigioso, che custodisce la memoria della nostra città, alla piena fruizione pubblica.

Il museo, come noto, raccoglie fondi importanti, in particolare di arte grafica e fotografica, una cospicua raccolta di armi antiche e, non tutti lo sanno, vanta la prima cinquecentina stampata nelle nostra città: grazie alla passione e alla professionalità dei curatori del museo, che colgo l’occasione per ringraziare, la sfida intrapresa è quella di adeguare la promozione dei contenuti ai linguaggi del contemporaneo e alle nuove modalità di fruizione dettate anche dall’emergenza sanitaria.

Per questo, accanto al recupero e alla sistematizzazione dell’esistente, il nostro impegno riguarda in particolare il futuro programmatico che stiamo costruendo passo passo prestando attenzione alle sollecitazioni e alle proposte delle associazioni, degli studenti, degli intellettuali, degli operatori culturali e di tutti coloro che nel Museo Civico, finalmente, hanno trovato una casa e un punto di riferimento potendo contare su interlocutori sensibili e competenti. Questa è perciò l’occasione per fare un punto su quanto fatto finora e per presentare gli eventi in programma quest’anno, prescrizioni sanitarie permettendo“.

Cerchiamo ogni giorno di svolgere al meglio il nostro lavoro – ha proseguito Francesco Carofiglio – immaginando che questo luogo non sia solo un luogo in cui si raccontano i fatti accaduti ma quello in cui riflettere, insieme, sui fatti del presente, che è la ragione per cui abbiamo voluto che il museo restasse il più possibile aperto al termine della chiusura dovuta alla pandemia.

Si spiega così il numero, altissimo, di aperture straordinarie nel corso del 2021, reso possibile dal lavoro di tanti e sostenuto in primis dall’amministrazione comunale, con Ines Pierucci, e dalla ripartizione Culture, che desidero ringraziare.

Oggi sento di poter dire che i risultati del partenariato speciale siglato per la valorizzazione del museo e della biblioteca sono tangibili e che, dopo un periodo di difficoltà, guardiamo finalmente a un orizzonte più sereno.

Abbiamo aperto quest’anno inaugurando la mostra sulle donne resistenti in Europa, che la settimana prossima vedrà un focus sulla città di Bari, e siamo lieti di annunciare, per marzo, una delle punte di diamante del programma del 2022: la mostra fotografica di uno dei più grandi interpreti del 900, Uliano Lucas, che ci onorerà di un racconto della trasformazione di Bari negli ultimi anni, affidato ad oltre 70 scatti memorabili.

Si tratta di una mostra di produzione, com’è giusto che sia per uno spazio, il Museo Civico, che ambisce a farsi laboratorio di produzione dove inventare e sperimentare cose nuove, pure in una dimensione piccola, trattandosi di un piccolo museo. A tal proposito crediamo che il completamento della procedura in corso per il trasferimento della proprietà dell’immobile dal Demanio al Comune potrebbe favorire la crescita, anche fisica, della struttura, che oggettivamente necessita di maggiori spazi espositivi.

Ciò che ci preme maggiormente, ad ogni modo, è aver ampliato la platea del nostro pubblico – proponendo non solo mostre ma anche laboratori didattici, incontri, presentazioni di libri – e, così facendo, aver innescato un meccanismo di fidelizzazione fondamentale per la vita stessa del museo, che da essere il brutto anatroccolo dei musei cittadini è entrato a tutti gli effetti nel circuito dei contenitori culturali cittadini.

Entro Pasqua speriamo di poter presentare un’app di realtà aumentata ideata in collaborazione con un gruppo di giovani esperti digitali con l’obiettivo di far “parlare” le opere più importanti custodite nel Museso Civico“.

Desidero sottolineare che il Museo Civico è un luogo accogliente per vocazione, tanto che dopo il lockdown abbiamo voluto restasse aperto tutti i giorni, nonostante le difficoltà logistiche che questo ha comportato – ha sottolineato Paola Di Marzo –. Ed è un luogo aperto non solo in termini fisici ma anche ideali, perché si rivolge volutamente a tutti i target di pubblico – non solo quello dei fedelissimi ma anche un pubblico nuovo e trasversale – con un occhio di riguardo ai bambini e ai ragazzi, perché crediamo che l’aspetto educativo sia uno degli aspetti fondamentali da curare. I musei, è importante ribadirlo, non sono solo contenitori in cui vedere e osservare ma possono e devono diventare essere laboratori, luoghi di formazione e di produzione culturale.

Durante l’emergenza sanitaria, nel rispetto di tutte le prescrizioni previste, abbiamo svolto una serie di laboratori rivolti ai bambini consapevoli dell’emergenza educativa in atto: lo abbiamo fatto, ad esempio, accogliendo i minori del Centro Anspi di largo Annunziata che più di altri stavano vivendo le difficoltà di quel periodo, ed è sempre pensando ai più piccoli che stiamo sviluppando una nuova esperienza educativa per valorizzare la biblioteca e il fondo librario annessi al museo.

Infine, grazie ad alcuni collaboratori dedicati, abbiamo lavorato per comunicare attraverso i social quello che accade dentro il museo, utilizzando fb, instagram e twitter come “megafono” delle nostre attività, agganciando in questo modo nuovo pubblico“.

MUSEO CIVICO

CITTÀ DI BARI

Programmazione 2022

Mostre temporanee

A causa dell’emergenza COVID-19 è attualmente difficile fissare un calendario degli eventi per l’anno 2022. Al momento, e salvo variazioni non dipese dalla volontà degli organizzatori sono previsti i seguenti appuntamenti:

1. Donne resistenti. Le donne come elemento della resistenza nella memoria d’Europa. Mostra itinerante promossa dall’Asociación para la Recuperación de la Memoria Histórica (ARMH) e l’ANPI. Inaugurazione 21 gennaio 2021

2. Correndo con i lupi. Mostra di illustratori estoni, lettoni e lituani. In collaborazione con il Consolato onorario di Estonia a Bari. Inaugurazione prevista per febbraio 2022

3. Bari di Uliano Lucas. Mostra fotografica personale. Pubblicazione volume n. 4 della collana documenti del Museo Civico di Bari. Inaugurazione prevista fine marzo 2022.

4. Nico Angiuli. Fotografie. Mostra a cura di Lorenzo Madaro. Inaugurazione prevista fine aprile 2022.

5. Mostra Estate 2022….sorpresa!

6. La rappresentazione cartografica e le vedute della Terra di Bari dalle origini della stampa.

Mostra organizzata dall’associazione “Roberto Almagià”. A cura di Vito De Pinto. Inaugurazione prevista autunno 2022

7. Bari extra moenia. Insediamenti rupestri ed ipogei. Quarant’anni di nulla. A cura di Francesco Carofiglio e Carlo dell’Aquila. Inaugurazione prevista fine anno 2022

Progetti speciali Comune di Bari

I lunghi mesi di chiusura obbligata hanno rallentato alcune azioni di programma che saranno sicuramente riprese nel corso del 2022 e in particolare all’attivazione delle fasi di startup dei progetti Terre di Bari Guest Card e Colibrì.

Riordino patrimonio culturale

Per la biblioteca sarà avviata una analitica catalogazione dei volumi, propedeutica all’apertura al pubblico, mentre per la collezione permanente si provvederà all’integrazione dei vecchi registri inventariali (da 2.000 a 3.500 opere censite) e sarà avviata la catalogazione patrimoniale dell’intera collezione museale per una corretta tutela e protezione dei beni.

Laboratori Didattici Biblioteca Museo Civico

Inoltre per la biblioteca, in quanto luogo di accesso alla conoscenza, all’apprendimento permanente e allo sviluppo culturale dell’individuo e dei gruppi sociali, il Museo Civico propone laboratori tematici e percorsi di lettura per adulti e bambini con l’obiettivo di coinvolgere l’utenza di prossimità e cittadina e di favorire:

• La conoscenza dello “spazio” biblioteca e del patrimonio librario: visite didattiche con lo scopo di presentare la biblioteca e i libri come luoghi e oggetti vivi e di conoscere i servizi offerti in presenza e le potenzialità della “Biblioteca virtuale”, conoscere come vengono organizzate e scoprire le professionalità che ruotano intorno ad una biblioteca.

• La lettura e l’immaginazione: creazione di personali percorsi creativi che consentono di mettere in campo la propria libertà espressiva scaturita dalla lettura di un libro.

• La conoscenza della collezione permanente del museo: attività laboratoriali in merito alle diverse sezioni del museo legate al patrimonio librario e di arte grafica, dalle pergamene alla stampa, le antiche fotografie Antonelli, cartoline e locandine delle guerre mondiali.

• La scoperta della storia della città e del patrimonio storico: giocando col passato, si parte dalle origini della città, l’età del bronzo e i Peuceti, si giunge agli Aragonesi ripercorrendo tutte le fasi storiche che hanno reso Bari e il suo centro ricco di testimonianze del passato.

• Il valore dell’intercultura e l’azione di cittadinanza attiva: percorsi guidati di scoperta della

città e dei tanti popoli e culture che l’hanno attraversata contribuendo a creare la nostra

identità.

• La lettura attraverso le nuove tecnologie: oggi le tecnologie possono aiutare a trasformare il mondo immaginario dei libri e delle parole in immagini concrete e in prodotti digitali diventando tramite di stupore e meraviglia.

Allestimento Museale

È prossimo al lancio il progetto di potenziamento del percorso di visita con l’ausilio della realtà aumentata. E in collaudo una app che consentirà una vera e propria visita immersiva multimediale che, partendo dal fondo fotografico Antonelli e dalle caricature di Frate Menotti, racconterà in maniera suggestiva e accattivante l’intera storia del Museo.

Interventi Strutturali

È finalmente in dirittura d’arrivo, da parte del Comune, il processo di acquisizione dell’edificio storico che ospita Museo Civico e Biblioteca storica. La conclusione dell’iter amministrativo consentirà di attivare programmi a medio termine volti al restauro, all’ampliamento e alla rifunzionalizzazione del monumento.

Programmazione 2021

Le attività svolte nel Museo Civico di Bari durante il 2021, sebbene condizionate dall’emergenza sanitaria causata dal COVID-19, sono state condotte coerentemente con quanto indicato nella proposta di partenariato (PSPP ex art. 151 c. 3 D.Lgs n. 50/2016).

La zona rossa dettata dalla pandemia entrata in vigore dal 4 novembre 2020 ci ha costretti alla chiusura forzata al pubblico dall’inizio dell’anno al 22 febbraio e dal 15 marzo al 13 maggio 2021 per un totale di 90 giorni sui 120 previsti.

Il periodo di chiusura forzata non ha però fermato le attività lavorative interne che sono state organizzate secondo le seguenti direttici.

• Miglioramento degli spazi espositivi con interventi di manutenzione straordinaria;

• Programmazione eventi e progettazione mostre temporanee;

• Partecipazione a bandi pubblici di riqualificazione culturale;

• Prosecuzione dell’attività di riordino delle collezioni permanenti (aggiornamento inventario interno);

• Attività di comunicazione attraverso i canali social;

• Attività di comunicazione attraverso gli organi di stampa e televisivi.

Tutta l’intensa attività preparatoria svolta durante il lockdown ha consentito la riapertura degli spazi al pubblico il 13 maggio 2021 con un ricco calendario di eventi e manifestazioni condotte nel pieno rispetto delle normative anti Covid.

Da maggio a dicembre si è registrata una forte riprese delle attività culturali. Il museo è stato costantemente aperto al pubblico registrando un numero elevato di oltre 5.000 presenze e un eccellente gradimento da parte dei visitatori.

Alcuni dati:

Mostre di produzione: 01;

Mostre ospitate: 08;

Incontri con l’autore: 19;

Rassegna “Libri al Museo”: 19;

Laboratori didattici: 20 ca;

Visitatori paganti: 3.419;

Visitatori con ingresso gratuito: 1.741;

Totale visitatori del Museo: 5.160;

Ingressi per eventi collaterali:1.500.

Giorni ordinari di apertura al pubblico: 203;

Giorni di apertura straordinaria: 18;

Giorni con apertura serale per eventi: 46;

Giorni di chiusura forzata causa Covid: 90.

Mostre Temporanee

1. Parole in rame Diro’ – mostra personale (13 maggio-7 giugno 21)

2. Futuro Arcaico Fest – mostra diffusa, collettiva, multidisciplinare su folklore, riti e tradizioni popolari (11-20 giugno 21)

3. Polvere di stelle. Le superwomen di Lediesis – mostra (24 giugno-3 ottobre 21)

4. La fontana racconta – mostra Acquedotto Pugliese (15/31 ottobre)

5. Genius Loci – personale del pittore Saverio Violante, a cura dell’ass.cult. Orizzonti di Bari (5-7 novembre 21)

6. Rom e sinti. Una storia illustrata – mostra a cura di Il Nuovo Fantarca (15-21 novembre 21)

7. La memoria che vive. gli strumenti popolari musicali di Puglia e Basilicata – mostra a cura di associazione Areantica (23-28 novembre 21)

8. Brick For Nick – mostra BeNicholas (4 dicembre 21-9 gennaio 22)

9. Tolstoj E Dostoevskij: dialogo a distanza – mostra nell’ambito del Festival dell’Arte Russa “Giardino invernale delle Arti” a cura del Cesvir srl (18 dicembre 21-9 gennaio 22)

Eventi Culturali

Il Museo Civico di Bari è diventato un punto di riferimento per numerose realtà del territorio con cui è stato in grado di dialogare e collaborare sinergicamente. Molte realtà culturali e associazioni locali hanno trovato nel museo uno spazio in cui esprimere i propri saperi e la propria creatività attraverso l’organizzazione di workshop, convegni, corsi di formazioni, performance teatrali, attività di gaming, concerti, presentazioni di libri e festival internazionali. Questa fitta rete di collaborazioni e sinergie ha consentito di offrire alla città un ricco programma culturale diversificando i pubblici.

• VIII edizione del festival Pagine di Russia (18, 19, 22, 23, 24 novembre 2021)

“Dantoevskij” (ovvero Dante in Dostoevskij), Stilo Editrice celebra i duecento anni dalla nascita dell’autore di ‘Delitto e castigo’, in una prospettiva originale e innovativa, approfittando della coincidenza del settecentenario di Dante e focalizzando l’attenzione sul rapporto tra Dostoevskij e Dante.

• Libri al Museo

Con il progetto “Libri al Museo” il museo apre le porte alle librerie della città ospitando un ricco cartellone di presentazioni di libri per far fronte alle difficoltà emerse con l’emergenza sanitaria. L’obiettivo del progetto è promuovere la lettura. In soli tre mesi, ottobre, novembre e dicembre, si sono svolte 19 presentazioni ed sono state ospitate numerose librerie (libreria Feltrinelli, Presidio del Libro Librincittà, libreria Roma, libreria SVOLTASTORIE, libreria Laterza, libreria Monbook Mondadori Point, libreria Millelibri, libreria Campus Bari, Libreria 101).

Didattica Museale

Un ruolo fondamentale ricopre la didattica museale e il mondo educativo. Dal 2016 il museo ha stipulato convenzioni con l’Università degli Studi di Bari, Bologna, Ravenna e Siena, con l’Accademia di Belle Arti e con numerose scuole primarie e secondarie per lo svolgimento di tirocini, alternanze scuola lavoro e laboratori didattici. Obiettivo primario del museo è promuove la conoscenza dell’arte e della storia sensibilizzando le diverse generazioni ai valori del patrimonio culturale e storico. Sul sito del museo è infatti disponibile il catalogo didattico, un’ampia proposta di visite guidate esperienziali e laboratori da svolgere sia fuori dal museo, per imparare ad orientarsi nel centro storico, sia nel museo attraverso laboratori specifici sulla collezione permanente. L’incontro con l’arte e con la storia trasforma la conoscenza in autentica esperienza di vita e contribuisce allo sviluppo del senso civico e del senso di appartenenza a una comunità. L’osservazione diretta e la partecipazione attiva diventano gli strumenti imprescindibili per un insegnamento dinamico e interattivo fondato sulla creatività, sul divertimento e sullo sviluppo personale:

• Laboratori didattici mirati sulle diverse sezioni del museo (le foto storiche di Liborio Antonelli, le caricature di Frate Menotti, il primo libro stampato a Bari, etc) – progetto speciale in collaborazione con la CASA Centro Anspi Santa Annunziata, associazione educativa presente nel quartiere San Nicola, per far fronte all’emergenza educativa provocata dall’epidemia Covid:

• Cacce al tesoro (Una notte al museo, Il Collezionista) un modo divertente per scoprire la collezione del museo – Tou Play

• Laboratori creativi che hanno guidato i più piccoli all’osservazione delle mostre temporanee– Mamamma

• Le Storie di San Nicola – presentazione di libri per bambini. Percorsi guidati in presenza sviluppati nei vicoli di Bari vecchia a caccia delle storie e dei segreti legati al Santo Patrono.

• Sui passi della storia – laboratori didattici, giocare con la storia. Ripercorrendo le pagine del libro “A spasso per Bari vecchia” i bambini si sono cimentati con la storia della città.

• Bari Social Book – letture animate. Iniziative gratuite dedicate alla lettura di storie per i bambini organizzate grazie alla rete Bari Social promossa dall’Assessorato al Welfare del Comune di Bari, per il progetto Nati per leggere.

Comunicazione

Un ruolo molto importante è ricoperto dalla comunicazione. La chiusura al pubblico non ha impedito di mantenere alta l’attenzione verso il museo e le sue attività culturali attraverso una forte e costante attività di comunicazione sia sugli organi di stampa sia sui canali social (Facebook, Instagram, Twitter).

Le pagine social sono curate dal personale del museo e seguono una linea editoriale ben precisa, il linguaggio è pulito ed istituzionale ma al contempo immediato e leggero per poter dialogare con il pubblico più giovane. I profili social sono costantemente aggiornati sia nei post che nelle storie di Facebook e Instagram.

I contenuti proposti sono diversificati e variano dalle informazioni legate alla collezione museale, agli eventi e mostre temporanee organizzate, agli episodi di vita quotidiana del museo e della città.

Il museo infatti è sempre partecipe alle iniziative presenti in città e supporta il Comune di Bari nelle sue azioni strategiche culturali. La pubblicazione costante di post sui social network consente di mantenere sempre vivo il rapporto con i propri visitatori.

L'articolo Bari, il programma culturale del Museo Civico nel 2022 e un punto sulle attività svolte nel 2021 sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Tour speciale per il Giorno della memoria per “Attraverso il Castello” al Carlo V di Lecce https://www.puglianews24.eu/tour-speciale-per-il-giorno-della-memoria-per-attraverso-il-castello-al-carlo-v-di-lecce-64629.html Wed, 26 Jan 2022 16:40:11 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64629 LECCE – Proseguono le attività e le visite guidate e multimediali di Attraverso il castello, progetto di valorizzazione del Castello Carlo V di Lecce, nato dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi e Lecce e le associazioni di promozione sociale 34° Fuso e The Monuments People. Giovedì […]

L'articolo Tour speciale per il Giorno della memoria per “Attraverso il Castello” al Carlo V di Lecce sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
attraverso il castello 2022

LECCE – Proseguono le attività e le visite guidate e multimediali di Attraverso il castello, progetto di valorizzazione del Castello Carlo V di Lecce, nato dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi e Lecce e le associazioni di promozione sociale 34° Fuso e The Monuments People. Giovedì 27 gennaio, in occasione del Giorno della memoria, ricorrenza internazionale celebrata ogni anno per commemorare le vittime dell’Olocausto, dalle 18 si terrà un tour speciale di circa 90 minuti (ticket 8 euro – prenotazione obbligatoria 3278773894 – attraversoilcastello@gmail.com) tra il centro cittadino e il Castello Carlo V per ripercorrere le tappe più importanti dell’insediamento storico della popolazione ebraica leccese. La visita proporrà, infatti, un itinerario tematico nell’antica Giudecca del capoluogo salentino, il quartiere che nel Medioevo e fino al 1541 (data che sancisce l’espulsione definitiva degli ebrei dal Regno di Napoli) ospitava una fiorente comunità ebraica raccolta intorno alla Sinagoga e nell’antica fortezza che, nelle sue prigioni, conserva una rarissima iscrizione ebraica. Costruito in età medievale a ridosso delle mura dell’abitato, il Castello subì numerose ristrutturazioni nel corso dei secoli successivi con interventi in età federiciana, angioina e aragonese. L’edificio, che ospitò Maria d’Enghien e Giovanni Antonio Orsini del Balzo, era circondato sui quattro lati da un profondo fossato. L’aspetto attuale è dovuto agli interventi voluti da Carlo V nella prima metà del Cinquecento e condotti dall’architetto Gian Giacomo d’Acaya.

Fino al 20 marzo, dal giovedì alla domenica – ore 10:30/11:30/12:30/16/17 (in inglese)/18 – sarà possibile partecipare al tour che permetterà ai visitatori di immergersi nella storia e negli ambienti della più grande struttura fortificata pugliese esplorando prigioni, camminamenti di ronda, Cappella di Santa Barbara, Museo della Cartapesta e gallerie sotterranee. Per partecipare, sarà sufficiente presentarsi al punto accoglienza (fino a esaurimento posti – max 15 persone – Super green pass obbligatorio – info e prenotazioni 3278773894 – attraversoilcastello@gmail.com) che si affaccia sulla piazza d’armi del Castello almeno un quarto d’ora prima della partenza del tour. La visita delle nuove aree recentemente restaurate e aperte al pubblico consiste in uno speciale percorso alla sorprendente scoperta della sua storia in cui i visitatori sono accompagnati dalla visione di contenuti multimediali e (nelle visite pomeridiane e il sabato e la domenica) da una guida abilitata.

Il tour (Super green pass obbligatorio) ha un costo di 8 euro
Ridotto (7-18 anni e residenti di Lecce) 4 euro – Gratuito 0-7 anni
Pacchetto famiglia 20 euro
Gruppi organizzati (minimo 15 persone con prenotazione obbligatoria) 6 euro.

L'articolo Tour speciale per il Giorno della memoria per “Attraverso il Castello” al Carlo V di Lecce sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Bari, Giorno della memoria: le cerimonie commemorative organizzata da amminstrazione comunale e Anpi https://www.puglianews24.eu/bari-giorno-della-memoria-le-cerimonie-commemorative-organizzata-da-amminstrazione-comunale-e-anpi-64627.html Wed, 26 Jan 2022 16:37:59 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64627 BARI – In occasione della giornata della memoria, domani, giovedì 27 gennaio, alle ore 9.30, su iniziativa dell’amministrazione comunale e dell’Anpi, il sindaco Antonio Decaro deporrà una corona presso la targa commemorativa affissa nella sala consiliare di Palazzo di Città in ricordo di Filippo D’Agostino, sindacalista, consigliere comunale di Bari, antifascista e medaglia d’oro al […]

L'articolo Bari, Giorno della memoria: le cerimonie commemorative organizzata da amminstrazione comunale e Anpi sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
logo Bari

BARI – In occasione della giornata della memoria, domani, giovedì 27 gennaio, alle ore 9.30, su iniziativa dell’amministrazione comunale e dell’Anpi, il sindaco Antonio Decaro deporrà una corona presso la targa commemorativa affissa nella sala consiliare di Palazzo di Città in ricordo di Filippo D’Agostino, sindacalista, consigliere comunale di Bari, antifascista e medaglia d’oro al valor militare, deportato e ucciso nel lager nazista di Mauthausen.

A seguire, alle ore 10.00, su iniziativa dell’Anpi, alla presenza dell’assessora alle Culture Ines Pierucci, nel portico della chiesa di San Francesco in via Crispi verrà deposta una corona presso la targa che commemora Giuseppe Zannini, antifascista e deportato barese, amico di Aldo Moro.

Infine, alle ore 10.30, il vicesindaco Eugenio Di Sciascio parteciperà, presso l’aula del Consiglio Regionale della Puglia, alla cerimonia di consegna della medaglia d’onore, concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti in memoria dei concittadini Gaetano Donvito, Francesco Telesca e Giuseppe Violante.

L'articolo Bari, Giorno della memoria: le cerimonie commemorative organizzata da amminstrazione comunale e Anpi sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Bollettino Coronavirus Puglia, i dati di oggi 26 gennaio 2022 https://www.puglianews24.eu/bollettino-coronavirus-puglia-dati-26-gennaio-2022-64623.html Wed, 26 Jan 2022 14:59:25 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64623 8.759 casi positivi rilevati su 65.736 test giornalieri .Al 13% l’occupazione delle intensive, al 25% quella dell’area non critica.15 decessi REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per mercoledì 26 gennaio 2022. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino odierno a cura della Regione Puglia . Sono stati effettuati 65.736 test  giornalieri per l’infezione da Covid-19 […]

L'articolo Bollettino Coronavirus Puglia, i dati di oggi 26 gennaio 2022 sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
coronavirus mercoledì

8.759 casi positivi rilevati su 65.736 test giornalieri .Al 13% l’occupazione delle intensive, al 25% quella dell’area non critica.15 decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per mercoledì 26 gennaio 2022. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino odierno a cura della Regione Puglia .

Sono stati effettuati 65.736 test  giornalieri per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 8.759 casi positivi con una incidenza di 13,2%(ieri 13,4%).

I nuovi casi sono così distribuiti:2.717 in provincia di Bari,802 in provincia di Brindisi, 923 nella provincia BAT,1.446 in provincia di Foggia,1.618 in provincia di Lecce,1.148 in provincia di Taranto,53 residenti fuori regione, 52 provincia in via di definizione.

122.990 sono gli attualmente positivi,685 (-29) le persone ricoverate in area non critica e 61(-6) in terapia intensiva con 5 nuovi ingressi.Quindici decessi.
Complessivamente sono 7.168 le persone decedute; 440.277 le persone guarite; 7.448.676 i test eseguiti.
casi totali positivi Covid in Puglia sono 570.435, così suddivisi:
  • 196.849 nella Provincia di Bari;
  • 58.915 nella Provincia di Bat;
  • 53.557 nella Provincia di Brindisi;
  • 89.234 nella Provincia di Foggia;
  • 86.692 nella Provincia di Lecce;
  • 79.312  nella Provincia di Taranto;
  • 4.175 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 1.701 provincia in definizione

Secondo la rilevazione giornaliera  del Ministero della Salute la percentuale di Posti Letto di Terapia Intensiva occupata da Pazienti Covid−19 in Puglia ,in data 25 gennaio 2022, è del 13%, in Italia è del 18%.La percentuale di Posti Letto in area non critica occupata da Pazienti Covid−19 in Puglia è del 25% , in Italia del 31% (dati Agenas).

L'articolo Bollettino Coronavirus Puglia, i dati di oggi 26 gennaio 2022 sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Inquinamento ambito costiero Porto Cesareo, serve soluzione che dia risposta alle esigenze ambientali della comunità https://www.puglianews24.eu/inquinamento-ambito-costiero-porto-cesareo-serve-soluzione-che-dia-risposta-alle-esigenze-ambientali-della-comunita-64618.html Tue, 25 Jan 2022 17:20:46 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64618 PORTO CESAREO (LE) – “Depuratore Porto Cesareo, autorizzare in via provvisoria lo scarico delle acque depurate nell’attuale punto di smaltimento del depuratore di Nardò”, è quanto propone il senatore salentino Dario Stefàno, presidente Commissione Politiche Europee, in merito all’annosa questione del depuratore in una delle località costiere tra le più pregevoli d’Italia, che si trascina […]

L'articolo Inquinamento ambito costiero Porto Cesareo, serve soluzione che dia risposta alle esigenze ambientali della comunità sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
aree a rischio erosione costiera in puglia

PORTO CESAREO (LE) – “Depuratore Porto Cesareo, autorizzare in via provvisoria lo scarico delle acque depurate nell’attuale punto di smaltimento del depuratore di Nardò”, è quanto propone il senatore salentino Dario Stefàno, presidente Commissione Politiche Europee, in merito all’annosa questione del depuratore in una delle località costiere tra le più pregevoli d’Italia, che si trascina da molti anni tra scelte tecniche e amministrative che si ostacolano a vicenda.

Occorre una soluzione, in tempi brevi, che dia risposta – spiega Stefàno – alla procedura di infrazione comunitaria, avviata per la mancanza di un sistema di depurazione adeguato alle esigenze di Porto Cesareo, e alle esigenze di trattamento delle acque reflue del comune e delle località costiere, nel rispetto dell’ambiente. La soluzione prospettata dalla Regione Puglia ha lasciato aperte questioni ambientali che hanno portato la Provincia di Lecce ad assoggettare a procedura di VIA le trincee drenanti proposte. Ma i tempi si allungano di almeno 6 mesi e intanto il bellissimo mare di Porto Cesareo continua a ricevere inquinanti”.
“Occorrono – prosegue Stefàno- uno sforzo e una decisione importanti, qual è appunto quella di autorizzare in via provvisoria lo scarico delle acque depurate nell’attuale punto di smaltimento del depuratore di Nardò. Un’autorizzazione che, se per legge deve essere provvisoria, potrà perfezionarsi come definitiva nel tempo, ponendo uno stop all’inquinamento del mare in un contesto paesaggistico e ambientale che vede Porto Cesareo e Nardò sedi dell’area marina protetta, note oltre i confini nazionali“.

L'articolo Inquinamento ambito costiero Porto Cesareo, serve soluzione che dia risposta alle esigenze ambientali della comunità sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Bari, individuata la ditta aggiudicataria dei lavori di completamento del Villaggio dell’accoglienza Trenta ore per la vita per Agebeo https://www.puglianews24.eu/bari-individuata-la-ditta-aggiudicataria-dei-lavori-di-completamento-del-villaggio-dellaccoglienza-trenta-ore-per-la-vita-per-agebeo-64616.html Tue, 25 Jan 2022 17:18:05 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64616 A giorni la firma del contratto per l’avvio del cantiere BARI – Con apposita determina della ripartizione Stazione unica contratti e appalti, sono stati aggiudicati ieri in favore dell’impresa Tecnotema Srl di Quarto (NA) gli interventi previsti per il completamento del Villaggio dell’accoglienza Trenta ore per la vita delle famiglie dei bambini malati oncologici promosso […]

L'articolo Bari, individuata la ditta aggiudicataria dei lavori di completamento del Villaggio dell’accoglienza Trenta ore per la vita per Agebeo sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
lonely planet bari, nella top ten europea

A giorni la firma del contratto per l’avvio del cantiere

BARI – Con apposita determina della ripartizione Stazione unica contratti e appalti, sono stati aggiudicati ieri in favore dell’impresa Tecnotema Srl di Quarto (NA) gli interventi previsti per il completamento del Villaggio dell’accoglienza Trenta ore per la vita delle famiglie dei bambini malati oncologici promosso da “Agebeo e amici di Vincenzo onlus”.

Ad esito della procedura negoziata di accordo quadro biennale, infatti, la ditta ha presentato l’offerta ritenuta più vantaggiosa grazie a un ribasso del 33,936% sull’elenco dei prezzi posto a base di gara, pari a € 1.396.303,52 (Iva esclusa).

Come noto il centro, che sorge in via Camillo Rosalba su un terreno di proprietà comunale confiscato alla mafia, una volta terminato ospiterà gratuitamente i piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie.

Grazie all’impegno degli uffici comunali – commenta l’assessore Giuseppe Galasso – abbiamo individuato rapidamente l’impresa aggiudicataria per poter avviare a breve i lavori in modo da realizzare gli interventi previsti dal progetto in tempo utile per quella che, d’accordo con Agebeo, vorremo fosse la data di inaugurazione della nuova struttura (novembre 2022), a vent’anni esatti dalla scomparsa di Vincenzo Farina. L’individuazione dell’appaltatore rappresenta un ulteriore passo avanti verso la realizzazione di questo ambizioso progetto, portato avanti con tenacia in questi anni da Michele Farina, che garantirà uno straordinario servizio di accoglienza ed ospitalità per le famiglie dei piccoli pazienti oncologici offrendo loro un prezioso conforto in un momento di grande difficoltà e dolore“.

Il progetto del Villaggio nasce nel solco di una collaborazione sviluppata negli anni tra il Comune di Bari e l’associazione di volontariato Agebeo & Amici di Vincenzo onlus, fondata a Bari, nel 1990, da un gruppo di genitori che hanno vissuto con i propri figli la dolorosa esperienza della lotta contro la leucemia e i tumori infantili. L’associazione, in qualità di affidataria del Comune, nel 2007, di un appartamento confiscato alle mafie, in via Tommaso Fiore, è diventata progressivamente un punto di riferimento per l’accoglienza dei familiari dei piccoli pazienti oncologici a Bari, provenienti dal territorio regionale o da altre parti d’Italia, costretti ad affrontare una lunga e onerosa permanenza presso il capoluogo.

Contestualmente, nel 2016, l’associazione, partecipando a un avviso pubblico del Comune, ha ottenuto in concessione un terreno confiscato alle mafie in zona Policlinico, con il vincolo di realizzarvi il Villaggio di accoglienza per le famiglie dei piccoli pazienti oncologici e dei presidi di carattere psicologico, socio-sanitari e riabilitativi, per i piccoli pazienti.

Nel tempo intercorso tra la concessione del terreno al 2018, Agebeo, grazie a un’intensa attività di fund raising su scala locale e nazionale e al sostegno finanziario di Trenta Ore per la Vita onlus, è riuscita a sviluppare il progetto tecnico esecutivo per il Villaggio realizzando circa il 50% delle opere previste, per un valore totale di circa 500mila euro.

Di qui, la scelta del Comune di Bari, in qualità di proprietario del suolo, di partecipare all’avviso regionale sul riutilizzo dei beni confiscati, candidando il progetto di completamento della struttura, in partnership con Agebeo, e di garantire un cofinanziamento pari a 710mila euro.

L’intervento candidato e finanziato dalla Regione Puglia prevede in particolare il completamento del Villaggio, che si compone di dieci moduli, su un unico livello, dei quali otto saranno destinati ad abitazione e due ad amministrazione e riabilitazione psicologica.

Ciascuna unità abitativa, di circa 50 mq sarà dotata di camera da letto, zona soggiorno/pranzo/cucina e bagno con doccia e potrà ospitare fino a quattro persone.

A garanzia dell’autosostenibilità energetica del villaggio, gli uffici tecnici comunali, estensori del progetto, hanno previsto degli impianti alimentati da fonti rinnovabili per la produzione di acqua calda, per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti.

Una volta completato, il Villaggio dell’accoglienza costituirà una vera e propria eccellenza sul fronte dell’ospitalità pubblica sanitaria per il Mezzogiorno e l’intero territorio nazionale, oltre che un esempio virtuoso di riutilizzo sociale di un bene confiscato, in coerenza con gli obiettivi della Legge 109/1996 e s.m.i. e della L.R. n. 14/2019, che prevedono che la restituzione dei beni alla collettività custodisca un valore simbolico per la comunità e rappresenti un’opportunità di riqualificazione culturale, urbana e sociale, creando nuove opportunità di lavoro.

L'articolo Bari, individuata la ditta aggiudicataria dei lavori di completamento del Villaggio dell’accoglienza Trenta ore per la vita per Agebeo sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Ripartono al Grand Hotel Tiziano i corsi di AIS Lecce https://www.puglianews24.eu/ripartono-al-grand-hotel-tiziano-i-corsi-di-ais-lecce-64613.html Tue, 25 Jan 2022 17:14:35 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64613 LECCE – Ripartono le attività didattiche dell’Associazione Italiana Sommelier – delegazione di Lecce guidata da Amedeo Pasquino – che dà appuntamento a quanti intendano avvicinarsi al mondo del vino martedì 15 febbraio al Grand Hotel Tiziano di Lecce, dove prenderanno l’avvio i nuovi corsi di primo e terzo livello di qualificazione professionale per diventare sommelier. […]

L'articolo Ripartono al Grand Hotel Tiziano i corsi di AIS Lecce sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
locandina

LECCE – Ripartono le attività didattiche dell’Associazione Italiana Sommelier – delegazione di Lecce guidata da Amedeo Pasquino – che dà appuntamento a quanti intendano avvicinarsi al mondo del vino martedì 15 febbraio al Grand Hotel Tiziano di Lecce, dove prenderanno l’avvio i nuovi corsi di primo e terzo livello di qualificazione professionale per diventare sommelier.

I nuovi corsi prevedono per entrambi i livelli una sessione serale (20.00-22.15) e una pomeridiana (16.15-18.30), quest’ultima attivabile solo al raggiungimento di almeno 20 partecipanti. Per entrambi i corsi il numero massimo di partecipanti sarà di 60 persone e pertanto gli interessati, al fine di garantirsi la partecipazione, sono pregati di curare l’iscrizione con ogni possibile urgenza, vista l’imminenza dell’avvio.

I corsi e i relativi servizi di degustazione si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa vigente per il contrasto alla diffusione del Covid-19. Per maggiori informazioni rivolgersi al sommelier Aldo Specchia, responsabile della didattica della delegazione.

L'articolo Ripartono al Grand Hotel Tiziano i corsi di AIS Lecce sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Bari, 200 minori di tutti i quartieri seguiti dal welfare ospiti di Circus Atmosphere https://www.puglianews24.eu/bari-200-minori-di-tutti-i-quartieri-seguiti-dal-welfare-ospiti-di-circus-atmosphere-64611.html Tue, 25 Jan 2022 17:09:43 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64611 BARI – Grazie alla disponibilità dei titolari di Circus Atmosphere, che resterà a Bari fino alla fine del mese, nella giornata di giovedì 27 gennaio duecento minori che frequentano i centri servizi per le famiglie comunali o sono ospiti delle casa di comunità potranno vivere gratuitamente la magia del circo senza animali. Nel corso dello […]

L'articolo Bari, 200 minori di tutti i quartieri seguiti dal welfare ospiti di Circus Atmosphere sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>

BARI – Grazie alla disponibilità dei titolari di Circus Atmosphere, che resterà a Bari fino alla fine del mese, nella giornata di giovedì 27 gennaio duecento minori che frequentano i centri servizi per le famiglie comunali o sono ospiti delle casa di comunità potranno vivere gratuitamente la magia del circo senza animali.

Nel corso dello spettacolo, della durata di due ore, i bambini e ragazzi potranno assistere alle esibizioni di acrobati, clown, ballerine, pattinatori, maghi e verticalisti. Al posto degli animali in carne ed ossa, in scena ologrammi in 3D di animali marini e terrestri di grande suggestione.

Ad accompagnarli le assessore al Welfare, Francesca Bottalico, e allo Sviluppo economico Carla Palone, oltre agli operatori dei servizi comunali coinvolti.

Siamo grati alla famiglia Vassallo che ha immediatamente accolto la nostra richiesta di offrire un pomeriggio diverso ai minori più vulnerabili della città – commenta Carla Palone -, testimoniando grande sensibilità e attenzione. Parliamo di uno spettacolo che unisce tradizione e innovazione senza rinunciare alla bellezza dei grandi animali che però, in questo caso, sono solo proiezioni in 3D. Ricordo che Bari è la prima città d’Italia scelta dagli organizzatori per proporre Circus Atmosphere“.

“I bambini e le bambine, i ragazzi le ragazze dei nostri servizi del welfare sono emozionati all’idea di assistere a questo spettacolo che ha suscitato grande interesse in città – prosegue Francesca Bottalico – e rappresenta un unicum nel panorama nazionale per la scelta di rinunciare all’impiego degli animali e di puntare sugli effetti tecnologici e sulla straordinaria fisicità degli artisti impegnati. Giovedì pomeriggio il tendone del circo in via Napoli si aprirà per accogliere gruppi di minori e famiglie che difficilmente avrebbero avuto la possibilità di partecipare ad eventi in questo genere. In questa direzione continua il nostro piano di azioni e interventi nell’ambito del piano cittadino di contrasto alle povertà educative teso ad offrire a tutti l’accesso ai luoghi della cultura, dell’intrattenimento, dello spettacolo e della lettura, spesso lontani dalla quotidianità di tanti bambini e bambine in situazione di disagio socio-culturale ed economico“.

L'articolo Bari, 200 minori di tutti i quartieri seguiti dal welfare ospiti di Circus Atmosphere sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>
Al Teatro Kismet di Bari “La Pescatrice di Perle” e “L’Oreste” https://www.puglianews24.eu/teatro-kismet-bari-la-pescatrice-di-perle-loreste-64605.html Tue, 25 Jan 2022 16:46:00 +0000 https://www.puglianews24.eu/?p=64605 Gli appuntamenti sono per il 27 gennaio e il 29 e 30 gennaio 2022 ; in scena la conversazione con una delle più grandi intellettuali ‘di rottura’ del Novecento e un racconto intimo e potente sull’abbandono e l’amore negato BARI – Giovedì 27 gennaio 2022, alle ore 21.00, al Teatro Kismet  è in programma La Pescatrice di […]

L'articolo Al Teatro Kismet di Bari “La Pescatrice di Perle” e “L’Oreste” sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>

Gli appuntamenti sono per il 27 gennaio e il 29 e 30 gennaio 2022 ; in scena la conversazione con una delle più grandi intellettuali ‘di rottura’ del Novecento e un racconto intimo e potente sull’abbandono e l’amore negato

BARI – Giovedì 27 gennaio 2022, alle ore 21.00, al Teatro Kismet  è in programma La Pescatrice di Perle dopo il debutto dello scorso 9 gennaio al Teatro Comunale di Ruvo di Puglia. Lo spettacolo è scritto e diretto da Valeria Simone, interpretato da Marianna De Pinto con le scene e il disegno luci firmato da Michelangelo Campanale, già vincitore del premio della Stampa al Roma Fringe Festival 2021. Marianna De Pinto  porta in scena una riflessione sul collasso dell’etica partendo dall’esperienza di apolide e rifugiata della filosofa Hannah Arendt, una produzione della Compagnia Acasâ sostenuta dal TRAC_Centro di residenza pugliese. La pescatrice di perle è colei che raccoglie i tesori del pensiero e della tradizione che erano andati perduti ed è in grado di renderli attuali, di utilizzarli, talvolta, per raccontare il mondo e o per interpretare, spiegare, i momenti bui del tempo presente. Questo voleva fare Hannah Arendt ed è così che definiva il suo lavoro intellettuale e il suo essere al mondo: il pescare perle dagli abissi del mare riconoscendone il valore incommensurabile. Costretta alla migrazione e ad essere un’apolide in quanto ebrea e perseguitata dalle leggi razziali, la Arendt fu costretta a lasciare il suo paese e la sua ‘lingua madre’, per andare prima in Francia e poi negli Stati Uniti.

Sabato 29 gennaio alle ore 21 e domenica 30 gennaio alle ore 18 è la volta de L’Oreste, una riflessione sull’abbandono e sull’amore negato. Su come la vita spesso non faccia sconti e sia impietosa. E su come, a volte, sia più difficile andare da Imola a Lucca che da Imola sulla Luna. Uno spettacolo originalissimo, di struggente poesia e forza, in cui fluiscono momenti drammatici e altri teneramente comici. Con un’animazione grafica di straordinaria potenza, visiva e drammaturgica, Claudio Casadio dà vita e voce a un personaggio indimenticabile, affrontando con grande sensibilità attoriale il tema importante e delicato della malattia mentale. A prima vista ‘L’Oreste’ può sembrare un monologo, dato che in scena c’è un solo attore in carne e ossa. Ma quel che attende lo spettatore è ben altro: grazie alla mano di Andrea Bruno, uno dei migliori illustratori italiani, e alla collaborazione con il Festival Lucca Comics lo spettacolo funziona con l’interazione continua tra teatro e fumetto animato: l’Oreste riceve costantemente visita dai suoi fantasmi, dalle visioni dei mondi disperati che coltiva dentro di sé, oltre che da medici e infermieri. I sogni dell’Oreste, i suoi incubi, i suoi desideri e gli errori di una vita tutta sbagliata trasformano la scenografia e il teatro drammatico classico in un caleidoscopio di presenze che solo le tecniche del “Graphic Novel Theater” rendono realizzabile: un impossibile viaggio tra Imola e la Luna attraverso la tenerezza disperata di un uomo abbandonato da bambino, e che non si è più ritrovato.

I biglietti per gli spettacoli sono disponibili al botteghino del Teatro Kismet (Strada San Giorgio martire 22F) e sul circuito Vivaticket. Per info 335 805 22 11 – 080 579 76 67. Botteghino del teatro (strada San Giorgio martire 22 F, Bari) attivo dal martedì al venerdì ore 10:30-12:30/16:30-19:00 e due ore prima dello spettacolo.

L'articolo Al Teatro Kismet di Bari “La Pescatrice di Perle” e “L’Oreste” sembra essere il primo su Puglia News 24.

]]>