E’ la giovane scrittrice romana, di soli 35 anni, Eleonora Marangoni con il romanzo ‘Lux’ la vincitrice del ‘Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi’

foto di gruppo

Ecco com’è andata

TRANI – È la scrittrice romana Eleonora Marangoni con il romanzo ‘Lux’ (Ed. Neri Pozza) la vincitrice della 4ª edizione del premio letterario ‘Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi’, destinato a opere prime di narrativa italiana promosso dalla Fondazione Megamark di Trani.

La cerimonia di premiazione, presentata dall’autrice e conduttrice televisiva Serena Dandini al Palazzo delle Arti Beltrani nell’ambito de “I Dialoghi di Trani”, ha, dunque, incoronato Marangoni, che, con ‘Lux’ ha ottenuto più voti dalla giuria popolare composta da 40 lettori.

La giovane scrittrice di soli 35 anni, tra i 12 finalisti del Premio Strega 2019 con lo stesso romanzo, si è aggiudicata il premio di 5.000 euro messo a disposizione dalla Fondazione Megamark e consegnato dal presidente della Fondazione Megamark Giovanni Pomarico, che ha assegnato un riconoscimento di 2.000 euro ciascuno, anche gli altri finalisti: i marchigiani Fabio Bacà con ‘Benevolenza cosmica’ (Ed. Adelphi) e Giulia Corsalini con ‘La lettrice di Čechov’ (Ed. Nottetempo), il torinese Marco Lupo con ‘Hamburg. La sabbia del tempo scomparso’ (Ed. Il Saggiatore) e il veronese Filippo Tapparelli con ‘L’inverno di Giona’ (Ed. Mondadori).

Menzione speciale della giuria degli esperti e un premio extra del valore di 1.000 euro alla mantovana Paola Peretti con ‘La distanza tra me e il ciliegio’ (Ed. Rizzoli) «per la sua capacità di proporre a un pubblico ampio di lettori, anche molto giovani, un messaggio di fiducia nel confronto con le difficoltà della vita».

Allego comunicato stampa, con dichiarazioni del presidente della Fondazione Megamark Giovanni Pomarico e della vincitrice Eleonora Marangoni e foto della premiazione.