Donne salentine contro il cancro

 

Le calendivive dedicano la seconda edizione ai film capolavoro del cinema e coinvolgono anche gli uominiLe calendivive dedicano la seconda edizione ai film capolavoro del cinema e coinvolgono anche gli uomini

LECCE – Amore mio aiutami di Alberto Sordi; Top Gun di Tony Scott; Grease di Randal Kleiser; Thelma E Luise di Ridley Scott sono sono alcuni dei film dai quali sono state tratte le scene da immortalare per il nuovo calendario de “Le Calendive & Friends 2018”.Giunto alla sua seconda edizione, il calendario delle donne salentine realizzato per combattere la lotta contro il cancro sbarca anche ad Alessano e Morciano di Leuca. Sarà presentato infatti lunedì 27 novembre a Salve presso Palazzo Ramirez (come è avvenuto per la prima edizione), martedì 28 a Morciano di Leuca, nell’aula Consiliare del Comune e giovedì 30 ad Alessano, nell’auditorium Don Tonino Bello. L’appuntamento per tutte e tre le presentazioni è alle 19,00.
Il progetto, ideato e coordinato da Irene Dongiovanni in continuità con le “Calendive 2017” ha come obiettivo quello di dare un contributo concreto alla lotta contro il cancro. Il ricavato della vendita dei calendari, infatti, sarà devoluto in beneficenza a favore del progetto Ilma, un istituto di cura e ricerca di Oncologia, anche ambientale, voluto dall’oncologo Giuseppe Serravezza. Ilma, intitolato a Ilma Capirizzo, storica fondatrice della sezione Lilt di Gallipoli, che ha perso la vita a causa del cancro, è una struttura all’avanguardia, concepita e realizzata dalla Lega per la lotta ai tumori (Lilt) di Lecce, che si occuperà non solo dei malati e della prevenzione, ma anche di studiare le variabili ambientali che possono spiegare il perché dell’esponenziale crescita delle neoplasia nel Salento, questo grazie al progetto GENEO, l’acronimo di GEnotossicità dei suoli e NEOplasie in aree a rischio per la salute umana.Quello della realizzazione del centro Ilma è un traguardo che sta divenendo realtà: il lavori del centro sono infatti in dirittura d’arrivo, il sito è quello di una cava inizialmente dismessa (bonificata dai rifiuti che erano stati occultati all’interno) che si trova sulla Provinciale Gallipoli-Alezio, in un’area di sette ettari interamente autofinanziata senza contributi pubblici.
“Questa seconda edizione – dichiara Irene Dongiovanni – è stata supportata dall’associazione “Idee alla Vita”, di cui sono presidente, e insieme a Rosanna Conte e Paola Orlando abbiamo costituito un coordinamento sapendo di poter contare sulla professionalità e disponibilità del fotografo Aldo Isocento”.
“Le Calendive & Friends 2018” presenta alcune novità: la prima è che sono coinvolte tre comunità: Salve, Morciano e Alessano, la seconda è che si è passati da undici Calendive ad un calendario di coppia, sono stati infatti coinvolti anche gli uomini che si sono prestati a delle foto in coppia con le donne, ci sono esattamente 12 coppia, di cui una di due donne (per la foto “Thelma E Luise”)“È stato più complesso da un punto di vista organizzativo – spiega la presidente – in quanto sono state scelte 12 scene di film famosi da interpretare, mettendo l’arte e la disponibilità di 24 persone tra  modelle e modelli,  che hanno donato parte del  proprio tempo a favore della solidarietà”. Testimonial d’eccezione di questa edizione è Gabriele Greco, attore tv di fiction di successo tra cui “Vivere”, “Centovetrine”, “Capri 3” e “Squadra Antimafia”. Singolare la nascita della partecipazione dell’artista, un incontro casuale con l’attore nel complesso storico di Leuca Piccola di Barbarano, dove probabilmente era in vacanza, ha dato vita alla collaborazione per la realizzazione del calendario delle donne salentine insieme per la lotta contro il cancro. Donne tenaci, combattive e caparbie, consapevoli che, purtroppo, insieme alle tante tipologie di cancro, quella al seno è la più frequente e che la ricerca e la prevenzione sono ancora l’unico vero ed efficace modo di combatterlo e vincerlo.
Alla prima presentazione, in programma lunedì 27 novembre a Salve, presso palazzo Ramirez,prenderanno parte:
– Vincenzo Passaseo, sindaco di Salve- Stefano Minerva Sindaco di Gallipoli- Vito Vergine, padrino Calendive- Mauro Ragosta, scrittore- Don Lorenzo Profico, parroco di Salve – Irene Dongiovanni, ideatrice del progetto e presidente dell’associazione “Idee alla Vita”