Donare le eccedenze alimentari e ridurre i rifiuti: il progetto SIGLAM presentato in Fiera del Levante

piattaforma siglam

I dettagli

BARI – Si chiama S.I.G.LAM. l’innovativo progetto per la redistribuzione di beni alimentari invenduti che verrà presentato al workshop “Obiettivo Zero spreco alimentare”, in programma giovedì 19 settembre (dalle ore 10 alle 16) nel padiglione 150 della Fiera del Levante di Bari.

La piattaforma, che è stata realizzata da Cadan Srl, società di Bari specializzata in soluzioni e servizi per l’innovazione tecnologica e la comunicazione, mira ad avviare una rete virtuosa per aiutare chi non ce la fa attraverso il recupero e la ridistribuzione di beni e alimenti presso le famiglie disagiate – solo in Puglia sono circa 500 mila famiglie -.

Con l’utilizzo di S.I.G.LAM. si può attivare una immediata ed efficace rete di interscambio fra donatori e beneficiari: alimenti buoni non più vendibili – per difetti nella confezione o perché vicini alla scadenza – possono essere recuperati dalla distribuzione organizzata e da altre attività commerciali (negozi, ristoranti, società di catering, aziende agricole, farmacie e altro) e suddivisi tra i meno abbienti.

«Con questo progetto – dichiara Carmelo Tommasi, direttore tecnico di CADAN S.r.l. – intendiamo costruire un circolo virtuoso per aiutare chi non ce la fa a vantaggio di una netta riduzione dello spreco alimentare – basti pensare che vengono buttati 80 chili di cibo all’anno da ogni pugliese (fonte Coldiretti) – e del suo costo complessivo. Non solo. Attraverso questi interventi di recupero e redistribuzione delle eccedenze alimentari vogliamo contribuire a diffondere la cultura del dono e aumentare la sensibilizzazione di esercenti e cittadini verso la lotta allo spreco e il contrasto alla povertà sociale.»

L’evento in Fiera del Levante fa parte del progetto InnoNets che, promosso da Regione Puglia e ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, in collaborazione con Legacoop Puglia e Politecnico di Bari, ha lo scopo di diffondere il tema della riduzione dello spreco alimentare e le connessioni tra gli attori locali impegnati quotidianamente in azioni di sostenibilità economica, ecologica e sociale per una migliore condivisione delle risorse.

Ricco è il programma dell’incontro. Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Vito Albino, presidente Arti, Maria Chiara Gadda, deputata e relatrice della legge n.166/2016 contro lo spreco alimentare e farmaceutico, Ruggiero Mennea, consigliere regionale e promotore della legge regionale n. 13/2017, e Cosimo Borraccino, assessore Sviluppo Economico Regione Puglia.

La partecipazione è gratuita.