Costa Crociere sceglie Bari come porto Home per nuova crociera verso le isole greche

45

Decaro: “Bari prima città per arrivi. Ora puntiamo a qualificare l’offerta culturale”

conferenza stampa costa crociereBARI – Questa mattina il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha partecipato alla conferenza stampa di Costa Crociere presso la sede dell’Autorità Portuale per presentare l’arrivo a Bari di Costa neoClassica . La nave (53.000 tonnellate di stazza e 1.680 ospiti totali) partirà dal capoluogo pugliese dal 13 maggio al 30 settembre 2017, tutti i sabati, per offrire un nuovo, esclusivo itinerario alla scoperta delle più belle isole della Grecia.

Bari sarà il porto di partenza e arrivo principale .

La città di Bari ha già vinto la sua sfida turistica – esordisce il s indaco – I numeri dicono che Bari è già città turistica e la scelta di Costa Crociere che renderà Bari il “porto home” per il nuovo itinerario di Costa neoClassica ne è la dimostrazione. Costa Crociere ha colto le nostre potenzialità e ha premiato gli sforzi fatti in questi anni. Tante persone hanno lavorato a questo obiettivo e i risultati sul turismo, registrati dalla città e dalla Regione Puglia, confermano che il percorso intrapreso è quello giusto. Se non avessimo investito sulle nostre infrastrutture oggi non saremmo una delle poche città in Europa ad avere un collegamento metropolitana che collega l’aeroporto con il centro cittadino”.

L’offerta di Costa neoClassica prevede un pacchetto “volo + crociera”.

Ad oggi Bari è la prima città della Puglia in termini di arrivi e la quinta in termini di presenze (629.000 nel 20159) – continua il sindaco -. Questo trend si conferma anche nel trimestre maggio – luglio 2016 per quanto riguarda il turismo non balneare. La scelta di Costa Crociere ci lancia oggi una nuova sfida che è quella di qualificare la nostra offerta turistica valorizzando non solo il nostro straordinario patrimonio artistico e architettonico ma anche riempiendo i grandi contenitori culturali che abbiamo, con contenuti validi e all’altezza delle altre città italiane ed europee. In questi giorni stiamo avviando i lavori per la riqualificazione del Teatro Margherita, pezzo importante del futuro Polo delle arti contemporanee e da ottobre ospiteremo due mostre importanti nello spazio Murat, almeno fino a Natale, periodo in cui contiamo di aprire al pubblico i nuovi spazi del Castello Normanno Svevo Angioino. Un altro pezzo fondamentale del puzzle sarà la Bari guest card che offrirà ai turisti una serie di strumenti e servizi per conoscere e visitare tutti i territori della Città metropolitana di Bari da Castellana Grotte ad Alberobello, a gravina di Puglia e Altamura fino ad arrivare alla vicina Matera. In ultimo vorrei dire che con la nuova gara per la gestione dei punti informativi turistici abbiamo ripensato il servizio anche in base alle necessità dei crocieristi che arrivano in città”.