Coronavirus in Puglia, dati dell’8 settembre: +243 nuovi positivi

14

coronavirus mercoledì

Il bollettino di mercoledì 8 settembre 2021: scendono a 3.978 i casi positivi al Covid-19 in regione, cinque decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per mercoledì 8 settembre 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati, facciamo il punto della situazione, quindi gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 15.241 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 243 casi positivi: 94 in provincia di Bari, 16 in provincia di Brindisi, 49 nella provincia BAT, 16 in provincia di Foggia, 60 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto, -1 caso di residenti fuori regione, -1 in via di definizione.

Cinque decessi registrati.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 3.393.145 test.

265.267 sono i pazienti guariti.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 254.555, così suddivisi:

  • 97.728 nella Provincia di Bari;
  • 27.746 nella Provincia di Bat;
  • 20.998 nella Provincia di Brindisi;
  • 46.708 nella Provincia di Foggia;
  • 30.195 nella Provincia di Lecce;
  • 40.473 nella Provincia di Taranto;
  • 970 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 449 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 7 SETTEMBRE

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 5.494.572 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 06.00 del 7 settembre 2021 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 91.4% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.014.375).

ASL BARI

Mentre si procede a mettere gli studenti in sicurezza prima dell’avvio dell’anno scolastico e ad assicurare le seconde dosi delle altre fasce di età, oggi la campagna vaccinale della ASL di Bari ha compiuto un altro passo decisivo nel percorso di immunizzazione generale contro il Covid, raggiungendo gli ospiti del Cara. Sono infatti da ieri mattina in corso le somministrazioni di vaccino anti Sars – Cov – 2 all’interno del centro di accoglienza per i migranti richiedenti asilo, nell’ambito di un piano di immunizzazione specifico attivato dal Nucleo aziendale vaccini della ASL insieme a Prefettura, Comune e associazioni, per popolazioni non stanziali, caratterizzate da elevata mobilità e per i cosiddetti gruppi “hard to reach”, ossia difficili da raggiungere.

Ad eseguire le somministrazioni un medico del Dipartimento di prevenzione e tre infermieri del 118 all’interno di un’area allestita ad hub nella struttura di accoglienza di Bari – Palese, con quattro diverse postazioni. Sono complessivamente 400 le persone, sia uomini che donne, con una media di età di 26 anni, ad aver detto sì al vaccino, firmando il consenso informato. Provengono da: Bangladesh, Burkina Faso, Camerun, Costa d’Avorio, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gambia, Ghana, Guinea, Iraq, Liberia, Mali, Nigeria, Pakistan, Senegal, Somalia, Sudan e Togo. Intanto sono 4782 le somministrazioni eseguite nelle ultime 24 ore nei centri aziendali, di cui 1598 prime e 3184 seconde dosi.

In tutta la provincia di Bari risulta ad oggi vaccinato con prima dose l’85% dei 16-19enni, esattamente 43.611 su circa 51mila che frequentano le scuole superiori o si sono appena maturati e in parte stanno per affrontare l’Università. Il picco è stato raggiunto nella città di Bari con il 90%: 10.695 giovanissimi vaccinati con prima dose su circa 11.900. Anche rispetto alla copertura completa, la campagna è molto avanti: più di sei ragazzi su 10, il 64%, sono stati immunizzati. E a Bari questa soglia cresce sino al 67%. Anche allargando l’analisi al target dei 12-19enni, del resto, i numeri parlano chiaro: il 78%, ossia 77.156 dei quasi 99mila giovanissimi, ha usufruito della prima somministrazione di vaccino anti-Covid e quasi la metà, il 47%, ha completato il ciclo di immunizzazione. Percentuali ancora più alte nella città di Bari, dove la risposta dei ragazzi e delle ragazze è stata convinta: 83% vaccinato con prima dose, in termini assoluti 19.368 su 23.447, e quasi 1 su 2 (49%) interamente immunizzato.

ASL BRINDISI

Prosegue la campagna vaccinale nella Asl di Brindisi: le somministrazioni complessive, tra prima e seconda dose, sono circa 530.000. L’8 settembre, saranno aperti dalle 14.30 alle 21 il PalaVinci a Brindisi, il palazzetto dello sport di Ceglie Messapica, Conforama a Fasano, la struttura tensostatica di Oria e il centro nella scuola primaria di San Donaci.

ASL BT

La campagna di vaccinazione prosegue spedita in tutti i 10 comuni della provincia Bat: ad Andria l’80per cento della popolazione ha già ricevuto la prima dose mentre a Barletta la quota di persone che hanno fatto almeno un accesso all’hub vaccinale è dell’81 per cento. A Bisceglie saliamo all’83 per cento mentre a Canosa siamo a quota 78 per cento. Ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’80 per cento della popolazione vaccinabile di Margherita di Savoia e l’82 per cento della popolazione di Minervino. A San Ferdinando il 77 per cento ha almeno una dose mentre a Spinazzola siamo all’83 per cento. Chiudono l’elenco dei comuni Trani con l’81 per cento dei cittadini vaccinati con una dose e Trinitapoli con il 76 per cento.

ASL FOGGIA

Un nuovo, importante traguardo è stato raggiunto dalla campagna vaccinale in provincia di Foggia dove sono state superate le 800.000 somministrazioni dall’avvio delle attività. Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’81,3% delle persone di età superiore a 12 anni. Ha concluso il ciclo vaccinale il 66,8% degli over 12.

Nel dettaglio, a ieri mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 36.456 ultraottantenni (pari all’88,1%) su 38.945 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94%); 47.940 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’82,6%) su 54.170 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 92,7%); 57.119 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 76,2%) su 67.513 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’89,5%); 66.408 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 70,8%) su 77.480 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’88,1%); 52.796 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 59,5%) su 65.433 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 72,8%); 39.658 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 52,5%) su 51.003 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 65,6%); 39.521 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 52%) su 52.835 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 67,3%); 21.282 giovani di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 40,1%) su 32.448 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 60,1%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 156.296 dosi di vaccino di cui 19.153 a domicilio.

ASL LECCE

Circa 4000 le vaccinazioni effettuate nella giornata di domenica di cui 189 a studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni. Le altre vaccinazioni sono state eseguite: 405 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 221 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 256 nel PTA di Gagliano del Capo, 67 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 294 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 273 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 622 nella Caserma Zappalà di Lecce, 382 nella RSSA comunale di Martano,432 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 249 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 190 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 36 nel Pta di Maglie, 73 nell’Ospedale di Scorrano, 154 nel Dea Fazzi, 76 dai Medici di medicina generale.

ASL TARANTO

La campagna vaccinale in ASL Taranto domenica pomeriggio ha registrato 995 vaccinazioni, così suddivise: a Taranto, 276 all’Arsenale e 79 alla SVAM, in provincia, 79 a Ginosa, 247 a Grottaglie, 102 a Manduria, 180 a Massafra e 32 a Martina Franca. Stamattina, invece, a Taranto 347 all’Arsenale e 333 alla SVAM, 214 a Ginosa, 189 a Grottaglie, 161 a Manduria e 424 a Massafra.