Coronavirus in Puglia, dati del 3 luglio: +47 nuovi positivi

23

coronavirus sabato

Il bollettino di sabato 3 luglio 2021: scendono a 2.664 i casi positivi al Covid-19 in regione, nessun decesso

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per sabato 3 luglio 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati quindi la situazione della campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 6269 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 47 casi positivi: 4 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 4 nella provincia BAT, 3 in provincia di Foggia, 23 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto.

Non sono stati registrati decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati complessivamente 2.694.462 test.

  • 244.165 sono i pazienti guariti.
  • 2.664 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 253.471 così suddivisi:

  • 95.212 nella Provincia di Bari;
  • 25.596 nella Provincia di Bat;
  • 19.824 nella Provincia di Brindisi;
  • 45.169 nella Provincia di Foggia;
  • 26.991 nella Provincia di Lecce;
  • 39.498 nella Provincia di Taranto;
  • 814 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 367 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 03.7.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/90ntu.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 2  LUGLIO

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 3.636.442 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 del 2 luglio 2021 dal Report del Governo nazionale), il 90,9% di 4.000.495, consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza.

ASL BARI

Weekend intenso di somministrazioni di vaccino anti Covid in tutti i centri della ASL di Bari. Soltanto nell’hub Fiera del Levante a Bari alle 13 di ieri sono stati già somministrati oltre mille vaccini. Una campagna di immunizzazione che continua a mantenere un andamento sostenuto per assicurare prime e seconde dosi. Lo conferma anche il bilancio delle vaccinazioni effettuate nelle ultime 24 ore, pari a 13.012, di cui 3.311 prime dosi e 9.701 seconde. In alcuni hub della provincia sono state raggiunte le 1200 somministrazioni in un giorno. Continua inoltre l’attività vaccinale a cura dei medici di Medicina generale che soltanto ieri hanno garantito 3.198 iniezioni (219 prime dosi, 2.979 seconde). Intanto quasi sette residenti su 10 (il 69%) sono stati vaccinati con almeno una dose e il 31 per cento le ha ricevute entrambe. Una percentuale che nella città di Bari sale sino al 71% immunizzato con una dose e al 40% con prima e seconda. La campagna di immunizzazione della popolazione, in modo particolare, è molto avanti tra le generazioni più anziane: il 94% degli over 80 e degli ultrasettantenni è stato vaccinato con almeno una dose, così come il 90% dei sessantenni. La copertura cresce in modo marcato anche tra i 50-59enni (prima dose all’83%) e tra i 40enni (73%). E ugualmente tra i più giovani la vaccinazione avanza: il 53% dei trentenni ha già ricevuto la prima dose, al pari del 39% dei 20-29enni e del 22% dei giovanissimi tra 12 e 19 anni.

ASL BAT

Nella Asl Bt dall’inizio della campagna vaccinale a oggi sono stati somministrate 314.437 mila dosi: il 59 per cento della popolazione ha ricevuto la prima dose, il 32 per cento ha concluso il ciclo vaccinale. Intanto da lunedì la campagna prosegue secondo le nuove indicazioni: saranno garantite le seconde dosi e le prime agli over 50 e ai fragili. Su hub di Andria la settimana di vaccinazione è stata completamente riorganizzata: le seconde dosi e le prime over 50 in programma dal 5 al 10 luglio saranno somministrate il 6 e l’8 luglio dalle 9 alle 13.

ASL BRINDISI

Per problemi tecnici i dati della Asl Brindisi sono rinviati a oggi.

ASL LECCE

Sono 665.071 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in ASL Lecce, di cui 414.418 prime dosi, 229.830 seconde dosi e 20.823 monodose. Rispetto alla distribuzione per fascia di età: 10.200 sono state somministrate nella fascia 12-19, 27.301 nella fascia 20-29, 40.284 nella fascia 30-39, 89.253 nella fascia 40-49, 122.206 nella fascia 50-59, 132.340 nella fascia 60-69, 131.611 nella fascia 70-79, 91.380 nella fascia 80-89, 20.496 negli over 90.

6655 le vaccinazioni effettuate nella giornata di giovedì nei 12 Punti vaccinali di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio. 586 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 556 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 507 nel PTA di Gagliano del Capo, 340 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 556 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 417 nel Palazzetto dello Sport di Lecce, 635 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 431 nella Caserma Zappalà di Lecce, 459 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 114 dal Sisp di Maglie, 420 nella RSSA comunale di Martano, 559 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 280 nel Centro Aggregazione Giovanile di Spongano, 100 nell’Ospedale di Copertino, 651 nel Dea Fazzi e 456 dai Medici di medicina generale.

ASL FOGGIA

Sono 549.255 le dosi somministrate complessivamente in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale. Ad oggi ha ricevuto almeno una dose il 58,7% della popolazione vaccinabile (con 356.544 prime dosi); ha invece concluso il ciclo vaccinale il 31,8% (con 192.711 seconde dosi). Continuano le somministrazioni nei punti vaccinali, negli hub e ad opera dei medici di medicina generale.

Nel dettaglio, a ieri mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 44.509 persone estremamente vulnerabili su 51.414 che hanno ricevuto la prima dose; 11.760 caregivers su 16.466 che hanno ricevuto la prima dose; 35.350 ultraottantenni (pari all’86,1%) su 38.421 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,6%); 33.175 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari al 58,1%) su 52.039 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 91,1%); 38.011 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 52,2%) su 63.546 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’87,3%); 43.426 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 47,6%) su 68.647 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 75,3%); 20.662 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 24%) su 52.270 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 60,6%); 12.225 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 17,2%) su 36.409 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 51,2%); 9.766 persone di età compresa tra 29 e 17 anni su 41.245 che hanno ricevuto la prima dose.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 140.672 dosi di cui 17.607 a domicilio.

ASL TARANTO

Prosegue la campagna vaccinale anche in Asl Taranto: nella provincia jonica, dall’inizio della campagna vaccinale sono state somministrate, in totale, oltre 522mila dosi di vaccino. Rispetto a questo dato, oltre 195mila cittadini hanno completato il ciclo vaccinale. Nella giornata di giovedì, sono state somministrate 45 dosi a domicilio e 838 dosi negli ambulatori dei medici di medicina generale, a vantaggio di pazienti fragili. Gli hub vaccinali di Taranto e provincia continuano regolarmente le attività della campagna vaccinale, come da prenotazioni dei cittadini e cronoprogramma. Ieri mattina sono state somministrate oltre 3.300 dosi di vaccino, così distribuite: a Taranto 470 presso la SVAM, 341 dosi presso l’Arsenale e 396 dosi al PalaRicciardi; 348 dosi a Martina Franca, 429 a Grottaglie, 446 a Manduria, 407 a Massafra, 468 a Ginosa.

Nel pomeriggio di giovedì, invece, gli hub hanno registrato i seguenti dati: a Taranto, 488 dosi all’Arsenale, 417 alla SVAM, 725 al drive through di Porte dello Jonio; in provincia, 565 dosi a Martina Franca, 599 a Grottaglie, 597 dosi a Manduria, 672 a Massafra, 400 presso l’hub di Ginosa.