Coronavirus in Puglia, dati del 2 agosto: +66 nuovi positivi

24

coronavirus lunedì

Il bollettino di lunedì 2 agosto 2021: salgono a 2.452 i casi positivi al Covid-19 in regione, nessun decesso

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per lunedì 2 agosto 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati quindi gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 5049 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 66 casi positivi: 10 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 7 nella provincia BAT, 35 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota.

Non sono stati registrati decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.912.103 test.

247.134 sono i pazienti guariti.

2.452 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.255, così suddivisi:

  • 95.851 nella Provincia di Bari;
  • 25.876 nella Provincia di Bat;
  • 20.146 nella Provincia di Brindisi;
  • 45.563 nella Provincia di Foggia;
  • 27.735 nella Provincia di Lecce;
  • 29.815 nella Provincia di Taranto;
  • 853  attribuiti a residenti fuori regione;
  • 416 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 02.8.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/Vu01q.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 1° AGOSTO

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 4.765.762 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 del 1° agosto 2021 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 97.8% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 4.873.473).

ASL BARI

Prosegue regolarmente la campagna vaccinale della ASL di Bari nel rispetto dei target previsti e con l’obiettivo di estendere il più possibile la copertura vaccinale. Ad oggi il 79 per cento della popolazione over 12 è stato coperto con almeno una dose di vaccino anti Covid e il 63 per cento ha già completato il ciclo vaccinale. Nelle ultime 24 ore sono state effettuate 6.203 somministrazioni, di cui 2.816 prime dosi e 3.387 seconde. Nel dettaglio questi i numeri più elevati dei centri vaccinali che hanno garantito ieri le somministrazioni in tutta la provincia: Fiera 706, Bitonto 775, Putignano 706, Gravina 622, Molfetta 581, Monopoli 545, Sammichele 540. (in allegato, foto hub Bitonto)

ASL BRINDISI

Proseguono le vaccinazioni nella Asl di Brindisi con circa 470.000 dosi somministrate in totale. Secondo l’ultimo report a cura dell’Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di prevenzione sono 66.916 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale, di cui 15.265 (22,8%) in ambito domiciliare. Il 18,5% (12.356) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,3% (17.563) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 27,5% (18.377) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 27,7% (18.620) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente (47.522; 71,1%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (13.267; 19,8%), dai caregiver (1.282; 1,9%) e da altre categorie (4.836; 7,2%).

ASL BT

Continua nella Asl Bt la campagna vaccinale: le percentuali di adesione sono sempre più confortanti. Il 21 per cento dei cittadini tra i 12 e i 19 anni ha già ricevuto la prima dose mentre si sale al 49 per cento quando si passa alla fascia di età tra i 20 e i 29 anni. La fascia dei trentenni con la prima dose è pari al 58 per cento cento, quella dei quarantenni arriva al 69 per cento, quella dei cinquantenni arriva all’83 per cento mentre quella dei sessantenni è del 90 per cento. Si sale a quota 94 per cento con i settantenni e a quota 95 per cento con i novantenni.

ASL FOGGIA

Mentre in provincia di Foggia si supera il record delle 700.000 somministrazioni, la Direzione Generale della ASL continua a promuovere una attività capillare sul territorio per offrire alla popolazione ulteriori opportunità di vaccinarsi.

Lunedì 2 agosto, presso la sede dei servizi ambulatoriali di Borgo Mezzanone, due unità vaccinali della ASL Foggia saranno operative dalle ore 9,00 alle ore 13,00, per vaccinare tutti colori che non hanno ancora ricevuto la prima dose. L’iniziativa rientra tra le strategie adottate dalla Direzione per assicurare la maggiore copertura vaccinale della popolazione. Una attività svolta da tempo anche in collaborazione con le amministrazioni locali e le associazioni di volontariato. “Ancora una volta – spiega il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla – l’offerta di salute direttamente nei luoghi di residenza è la risposta più efficace alla complessità territoriale della provincia di Foggia. Dall’avvio della campagna vaccinale di massa, infatti, il modello organizzativo che abbiamo adottato, flessibile e di prossimità, ci ha permesso di assicurare sedute vaccinali in tutti i 61 comuni della provincia. In queste ore abbiamo superato le 700.000 somministrazioni e di questo ringraziamo tutti gli operatori coinvolti nelle attività vaccinali, per merito dei quali è stato possibile raggiungere il risultato odierno. Il nostro obiettivo è continuare con lo stesso impegno, sino a quando la campagna vaccinale non sarà completata secondo le indicazioni ministeriali e regionali”.

Sono 702.110 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale. Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino il 66,2% della popolazione; ha invece concluso il ciclo vaccinale il 49,8%.

Nel dettaglio, a ieri mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 49.445 persone estremamente vulnerabili su 52.766 che hanno ricevuto la prima dose; 13.157 caregivers su 16.750 che hanno ricevuto la prima dose; 36.160 ultraottantenni (pari all’88,1%) su 38.712 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94,2%); 45.801 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari al 79,9%) su 53.305 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,3%); 52.610 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 72,3%) su 65.695 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 90,3%); 60.240 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 65,6%) su 73.835 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’81%); 42.801 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 48,9%) su 59.780 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 69%); 30.390 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 41,9%) su 43.715 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 60,8%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 152.914 dosi di vaccino di cui 18.845 a domicilio.

ASL LECCE

Prosegue la campagna vaccinale in ASL Lecce con 6150 vaccinazioni effettuate nella giornata di sabato tra hub, centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale.

624 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 519 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 582 nel PTA di Gagliano del Capo, 320 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 576 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 399 nel Palazzetto dello Sport di Lecce, 283 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 579 nella Caserma Zappalà di Lecce, 376 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 781 nella RSSA comunale di Martano, 507 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 530 nel Centro Aggregazione giovanile di Spongano, 80 nell’Ospedale di Casarano, 81 dai Medici di medicina generale.

ASL TARANTO

I dati della Asl Taranto saranno aggiornati oggi.