Coronavirus in Puglia, dati del 14 agosto: +334 nuovi positivi

16

coronavirus sabato

Il bollettino di sabato 14 agosto 2021: salgono a 4.107 i casi positivi al Covid-19 in regione, tre decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per sabato 14 agosto 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia sulla base degli ultimi dati comunicati quindi gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 16.867 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 334 casi positivi: 64 in provincia di Bari, 46 in provincia di Brindisi, 85 nella provincia BAT, 27 in provincia di Foggia, 86 in provincia di Lecce, 26 in provincia di Taranto, 6 casi di residenti fuori regione.

Si sono registrati tre decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 3.067.609 test.

259.498 sono i pazienti guariti.

4.107 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 259.498, così suddivisi:

  • 96.506 nella Provincia di Bari;
  • 26.515 nella Provincia di Bat;
  • 20.500 nella Provincia di Brindisi;
  • 45.889 nella Provincia di Foggia;
  • 28.615 nella Provincia di Lecce;
  • 40.099 nella Provincia di Taranto;
  • 912 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 435 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 13 AGOSTO

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 5.093.234 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 del 13 agosto 2021 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 96.5% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 5.278.775).

ASL BARI

Tra il 6 e il 12 agosto scorso, i centri vaccinali della ASL Bari hanno eseguito più di 45mila somministrazioni, portando il computo complessivo a 1 milione e 690mila dosi di vaccino inoculate. Un volume importante grazie al quale è stata raggiunta una elevata copertura della popolazione vaccinabile, immunizzata con almeno una dose, pari all’82%, mentre quasi sette cittadini su dieci (il 69%) hanno completato il ciclo vaccinale.

In questa fase è evidente l’incremento di copertura per le fasce d’età più giovani: il 58% dei 12-19enni ha ricevuto almeno una dose, così come il 72% dei 20-29enni e 30-39enni. Percentuali alte anche per la copertura completa, rispettivamente del 28%, 47% e 59%. Dai 40 anni in poi, le percentuali di immunizzazione sia con prima dose sia con vaccinazione completa salgono ulteriormente. L’80% della fascia d’età tra 40 e 49 anni è stata già vaccinata con la prima dose (70% ciclo completo), come l’88% dei 50-59enni (79% ciclo completo), il 93% (86% ciclo completo) dei 60-69enni, il 97% dei 70-79enni (91% ciclo completo) e il 94% degli over 80, la cui gran parte (89%) ha terminato la vaccinazione anti-Covid.

Per accelerare l’immunizzazione dei giovani di età compresa fra i 12 e i 18 anni, il Nucleo Operativo Aziendale Vaccini ha disposto da lunedì 16 e per tutto il mese di agosto la possibilità di vaccinarsi senza prenotazione, per chi deve sottoporsi alla prima dose o vuole anticipare la seconda, sempre nel rispetto dei tempi minimi previsti tra la prima e la seconda dose.

L’iniziativa mira ad anticipare la messa in sicurezza degli studenti, in vista della riapertura delle scuole a settembre. L’accesso per le vaccinazioni è libero per i maggiorenni, mentre i minorenni devono essere accompagnati da entrambi i genitori o da uno solo munito di delega. Le somministrazioni saranno eseguite nelle sedi e nelle fasce orarie indicate nel calendario di agosto degli hub consultabile sul sito aziendale della ASL e sui profili social (http://rpu.gl/ldWZt). Per quanto riguarda l’hub Fiera del Levante a Bari si invitano i cittadini a recarsi nelle ore pomeridiane, dopo le 16, per facilitare i percorsi vaccinali e lo svolgimento regolare delle vaccinazioni già programmate.

ASL BRINDISI

Nella Asl di Brindisi proseguono con una media di 3.000 dosi al giorno le somministrazioni di vaccino anti Covid. Ieri, tra le altre, sono state somministrate a Brindisi 327 dosi al Marconi-Flacco, 252 al PalaVinci, 201 nell’ospedale Perrino e 6 nella Casa circondariale, 254 a Fasano, 190 a Ceglie Messapica, 198 a Ostuni, 173 a Mesagne, 119 a San Vito dei Normanni, 313 a San Donaci, 166 a Oria, 182 nel poliambulatorio territoriale di Francavilla Fontana e 112 in quello di San Vito dei Normanni.

La campagna vaccinale anticovid a cura della Asl di Brindisi procede secondo la tabella di marcia. Finora il 76% dei residenti ha ricevuto almeno una dose e il 64% ha completato l’intero ciclo.

A tracciare un bilancio il direttore del Dipartimento di prevenzione, Stefano Termite: “a breve – annuncia – i tre quarti della popolazione del territorio provinciale saranno vaccinati con entrambe le dosi. Assistiamo a una lenta ripresa dei contagi per cui è importantissima la vaccinazione anche per chi viene in vacanza: circa 1.000 turisti hanno manifestato l’interesse a ricevere la seconda dose e attualmente ne abbiamo vaccinati più di 700”.

Per quanto riguarda la ripresa dell’attività scolastica Termite sottolinea che “dal 16 agosto, come annunciato, proseguirà la campagna vaccinale per gli studenti dai 12 anni in su. Solo così a settembre, con il rientro in classe, la maggior parte della popolazione scolastica, insegnanti, personale Ata e studenti, potrà essere immunizzata. Si tornerà all’attività in presenza, lasciandosi alle spalle quella didattica a distanza che spesso ha creato disagi e problemi di apprendimento per gli studenti”.

In questi giorni uno dei temi di maggiore interesse è il green pass. “Abbiamo attivato uno sportello virtuale – spiega Termite – con una mail: all’indirizzo greenpass@asl.brindisi.it gli utenti che hanno difficoltà possono inviare un messaggio con i dati necessari e noi cercheremo di risolvere i problemi che non consentono ai vaccinati o ai guariti di scaricare il documento. Al messaggio, chi ha ricevuto la vaccinazione all’estero deve allegare un modulo compilato scaricabile online dal sito della Asl di Brindisi, attestazione vaccinale e copia di un documento d’identità”.

“Possiamo dire con orgoglio – conclude Termite – che la vaccinazione sta procedendo molto velocemente e con coperture importanti. Bisogna recuperare in alcune fasce d’età, come quella dei cittadini tra i 40 e i 59 anni, che hanno una copertura vaccinale non ottimale. Li esortiamo a vaccinarsi quanto prima poiché con la variante Delta anche i soggetti più giovani rischiano molto: abbiamo avuto alcuni casi gravi e anche qualche decesso. Per questo richiameremo tutti coloro che ancora non si sono presentati”.

ASL BT

Più di mille le vaccinazioni eseguite nella sola mattinata di oggi negli hub della Asl Bt dove la vaccinazione continua senza interruzioni e dove è stato già superato il 72 per cento di copertura vaccinale tra tutta la popolazione vaccinabile.

ASL FOGGIA

Sono 749.754 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino il 66,8% della popolazione residente con 418.718 prime dosi somministrate; ha invece concluso il ciclo vaccinale il 53,4% con 331.036 seconde dosi.

Dal 1 agosto ad oggi sono state somministrate anche 3.210 dosi a persone residenti fuori provincia.

Per aumentare l’adesione alla campagna vaccinale è in corso già da luglio una attività continua di recall delle persone di età superiore a 40 anni che non risultano ancora vaccinate.

Da lunedì l’attività di recall sarà estesa alle fasce di età inferiore.

Nel dettaglio, a questa mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 49.846 persone estremamente vulnerabili su 53.044 che hanno ricevuto la prima dose; 13.281 caregivers su 16.827 che hanno ricevuto la prima dose; 36.288 ultraottantenni (pari all’87,7%) su 38.809 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,7%); 47.271 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’81,6%) su 53.716 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 92%); 55.755 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 74,5%) su 66.491 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 88,3%); 63.323 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 67,6%) su 75.419 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’80,1%); 48.389 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 54,9%) su 62.273 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 70%); 34.789 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 46,6%) su 47.190 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 61,8%); 30.916 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 41%) su 48.051 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 62,5%); 14.293 persone di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 27,2%) su 26.491 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 49,3%) .

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 154.618 dosi di vaccino di cui 19.012 a domicilio.

ASL LECCE

Sono 967.815 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in ASL Lecce, di cui 521.835 prime dosi, 425.048 seconde dosi e 20.932 monodose.

Rispetto alla distribuzione per fascia di età: 37.667 sono state somministrate nella fascia 12-19, 73.845 nella fascia 20-29, 89.119 nella fascia 30-39, 151.453 nella fascia 40-49, 178.122 nella fascia 50-59, 167.923 nella fascia 60-69, 152.585 nella fascia 70-79, 95.040 nella fascia 80-89, 22.061 negli over 90.

Prosegue la campagna di vaccinazione tra hub, centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale: 4066 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri.

395 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 409 nel PTA di Gagliano del Capo, 281 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 597 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 397 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 515 nella Caserma Zappalà di Lecce, 454 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 233 nella RSSA comunale di Martano, 293 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 302 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 37 nell’Ospedale di Copertino, 18 dal Sisp di Galatina, 21 dal sisp di Martano, 86 dai Medici di medicina generale.

Domenica 15 agosto a Otranto si terrà un Open day per la somministrazione del vaccino monodose Janssen prodotto da Johnson & Johnson.

L’evento si terrà dalle ore 18 alle ore 21 – fino a esaurimento dosi – sul Lungomare Eroi, Piazzale Monumento. Le vaccinazioni verranno effettuate all’interno di un ambulatorio medico mobile.

ASL Lecce accelera la campagna di vaccinazione per i giovani di età compresa tra i 12 e i 19 anni con l’organizzazione, dal 23 agosto in poi, di sedute vaccinali dedicate nelle scuole della provincia.

In linea con quanto stabilito dal Commissario nazionale per l’emergenza e sulla base delle ultime indicazioni della Regione Puglia, dal 16 al 22 agosto i ragazzi residenti in provincia di Lecce di età compresa tra i 12 e i 19 anni hanno la possibilità di accedere, senza prenotazione, negli hub vaccinali della ASL per ricevere il vaccino antiCovid. La vaccinazione per i giovani 12-19 anni, senza prenotazione, avverrà nei limiti delle dosi disponibili.

I minorenni devono essere accompagnati da entrambi i genitori. In caso di assenza di uno dei due genitori occorre consegnare una delega con documento di identità del genitore assente. Se il minore viene accompagnato da altro parente occorre la delega di entrambi i genitori.

Di seguito giorni e orari apertura hub vaccinali nella settimana 16-22 agosto:

Campi Salentina
Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile, Via Eduardo De Filippo – zona artigianale – Campi Salentina
Dal 17 al 20 agosto: 8-14
Giorni chiusura: 16, 21, 22 agosto

Casarano
Palazzetto dello Sport, Complesso Euroitalia S.P. Casarano- Collepasso – Casarano
Dal 17 al 20 agosto: 8-14
Giorni chiusura: 16, 21, 22 agosto

Gagliano del Capo
PTA di Gagliano del Capo – ex Dialisi I piano, Via San Vincenzo, 5 – Gagliano del Capo
Dal 16 al 22 agosto: 8.30-13.30; 14.30-18.30

Galatina
Centro Polivalente Comunale, Viale Don Bosco – Galatina
Dal 17 al 20 agosto: 8.30-13.30
Giorni chiusura: 16, 21, 22 agosto

Gallipoli
Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio”, Via Torino – Gallipoli
Dal 16 al 22 agosto: 8.30-14; 15-18.30

Lecce

Caserma Zappalà – Aula “F. Baracca”, Via Massaglia (ingresso viale Grassi) Lecce
PVP 2
Dal 17 al 21: 9-13, 15-18
Giorni chiusura: 16, 22 agosto

Museo Sigismondo Castromediano, Viale Gallipoli – Lecce
PVP 3
Dal 17 al 20 agosto: 8-14
Giorni chiusura: 16, 21, 22 agosto

Maglie
Edificio Comunale “Mercato delle Idee”, Via Leonardo da Vinci angolo Via Trento – Muro Leccese
22 agosto: 8.30-13.30
Giorni chiusura: dal 16 al 21 agosto

Martano
RSSA comunale, Via Rita Levi Montalcini – Martano
Dal 17 al 21 agosto: 8.30-14.30
Giorni chiusura: 16, 22 agosto

Nardò
Stabile Zona Industriale Via Che Guevara angolo viale Almerigo Grilz – Nardò
Dal 16 al 21 agosto: 8.30-14
Giorni chiusura: 22 agosto

Poggiardo
Centro Aggregazione Giovanile, Via Pio XX, 50 – Spongano
Dal 16 al 22 agosto: 9-13

ASL TARANTO

Per l’Asl Taranto, giovedì sono state somministrate oltre 1.400 dosi di vaccino negli hub provinciali, così distribuite: a Taranto 591 presso l’Arsenale, 467 a Martina Franca e 431 presso l’hub di Manduria.

Nella provincia di Taranto, risultano già vaccinati con la prima dose quasi il 40% dei ragazzi dai 12 ai 19 anni. Su un target di circa 45mila persone, sono poco più di 17mila quelli già vaccinati almeno con la prima dose e quasi 8mila (circa 17%) quelli che hanno completato la vaccinazione. Ci sono poi 7mila ragazzi già in possesso della prenotazione per la prima dose. Dunque, in linea con le disposizioni regionali per la campagna vaccinale dei ragazzi 12-18 anni in vista dell’avvio dell’anno scolastico, ASL Taranto ha lanciato ieri due Open Day in modalità drive through, programmati per il 20 e il 27 agosto presso l’hub di Porte dello Jonio, dalle 18 alle 24, ad accesso libero. Per i nati dal 2003 al 2009 che non aderiscono agli eventi open day, ASL Taranto ha riservato 15mila sedute vaccinali di prima dose nella settimana dal 23 al 27 agosto, già prenotabili tramite i canali usuali.

Asl Taranto prevede degli appuntamenti dedicati alla somministrazione della prima dose ai nati dal 2003 al 2009, che abbiano già compiuto 12 anni nella data della somministrazione.

Nella provincia di Taranto, risultano già vaccinati con la prima dose quasi il 40% dei ragazzi dai 12 ai 19 anni. Su un target di circa 45mila persone, sono poco più di 17mila quelli già vaccinati almeno con la prima dose e quasi 8mila (circa 17%) quelli che hanno completato la vaccinazione. Ci sono poi 7mila ragazzi già in possesso della prenotazione per la prima dose.

Con l’obiettivo di garantire a tutti la vaccinazione in tempo per l’avvio dell’anno scolastico, ci saranno due open day all’hub drive through Porte dello Jonio: venerdì 20 e 27 agosto, dalle 18 alle 24, potranno vaccinarsi i ragazzi con età compresa dei 12 ai 18 anni ad accesso libero, non è necessaria la prenotazione.

Per quel che riguarda, invece, gli hub provinciali, 15mila sono i posti riservati nella settimana 23-27 agosto: i nati tra il 2003 e il 2009 possono già prenotarsi attraverso i canali dedicati (portale lapugliativaccina, numero verde 800-713931 e farmacie abilitate) negli hub di Taranto SVAM, Manduria, Massafra e Ginosa.

I pediatri della Federazione Italiana Medici Pediatri invitano fortemente i genitori ad aderire alla iniziativa della Asl per salvaguardare la salute personale dei ragazzi ma anche per proteggere i più fragili che si trovano nella condizione di non poter essere sottoposti alla vaccinazione.