Corato, il 18 novembre va in scena “Dio c’è” di Daniela Baldassarra

7

Presso il Liceo Artistico “Federico II Stupor Mundi” lo spettacolo contro la violenza sulle donne

CORATO – Calcherà il palco del Liceo Artistico “Federico II Stupor Mundi” di Corato il 18 novembre alle ore 20 lo spettacolo-provocazione di Daniela Baldassarra, “Dio c’è”. La scrittrice e monologhista teatrale pugliese porterà in scena una rivisitazione semiseria delle storie del Vecchio Testamento, presentando un Dio politicamente scorretto, confuso, disordinato, bellicoso e le donne di ieri e di oggi.
Fil rouge della narrazione tra il tragico e il comico è la violenza sulle donne, la sua genesi e le manifestazioni storiche e sociali che sfociano nei retaggi comportamentali moderni. L’evento teatrale è organizzato dalla FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) BPW Italy – sezione di Corato, in collaborazione con i Centri Antiviolenza Osservatorio Giulio e Rossella, Riscoprirsi e Pandora, partner che gestiscono in sinergia le attività previste dalla Convenzione nell’ambito territoriale di Corato, Adisco, Agorà Corato, Rotary Club Corato, Avis Corato. Gli spazi del Liceo Artistico coratino, grazie alla sensibilità del Dirigente Scolastico Savino Gallo e dell’intero istituito scolastico, accoglieranno un’espressione narrativa che si snoda attraverso l’immediatezza e l’efficacia dello strumento teatrale, fondamentale esperienza di educazione e formazione collettive.
Una unione di intenti che consentirà alla voce di Daniela Baldassarra di raccontare con un piglio dolceamaro la situazione socio-culturale delle donne moderne, attraverso la voce di emblematiche figure alle porte della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. Appuntamento, quindi, al 18 novembre, per lasciarsi traghettare in un viaggio – tra il serio e il faceto – nell’universo femminile dalle origini a oggi.
L’irriverente e pluripremiata artista, dalla critica considerata l’erede di Franca Rame, donerà al pubblico spunti di riflessione nati dalla sensibilità con cui, da anni, narra attraverso la forma teatrale della violenza sulle Donne.
Per informazioni: 320 856 1420 oppure rivolgersi presso Talia, in via De Gasperi 6, Corato o contattare le associazioni partner dell’iniziativa.