Contributi per oltre 650.000 euro da Ager a comune di Barletta

13

comune di Barletta Andria Trani logo

Rifiuti, al comune di Barletta il contributo straordinario di Ager per la frazione organica conferita fuori regione e per la percentuale di differenziata raggiunta

BARLETTA – L’Ager, Agenzia territoriale della regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, ha riconosciuto, nell’ultimo mese e mezzo, al comune di Barletta due importanti e cospicui finanziamenti:

– 387.367 euro, che saranno accreditati già domani, quale contributo straordinario per i maggiori oneri sostenuti dall’ente per il conferimento e il trattamento della porzione organica dei rifiuti solidi urbani che il comune di Barletta ha dovuto portare fuori regione fra giugno e ottobre 2019, a causa della chiusura degli impianti di Ginosa e Lucera;

– 277.563 euro, già accreditati, di incentivi derivanti dal Fondo d’Ambito di incentivazione alla prevenzione e riduzione dei rifiuti, che premia, in sostanza, i comuni con le migliori performance in termini di raccolta differenziata. Barletta risulta essere il primo comune in Puglia in questa graduatoria che fa riferimento ai dati della differenziata del 2018.

Quest’ultimo risultato, questo importante riconoscimento, è interamente dedicato alla cittadinanza – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessore all’Ambiente Ruggiero Passero – perché è grazie alle buone pratiche della collettività, della maggioranza dei barlettani, che l’Ager ci ha riconosciuto quasi 300.000 euro”.

Si tratta, in totale, di 664.930 euro – hanno aggiunto sindaco e assessore – che il comune potrà investire per potenziare e rendere sempre più virtuose le politiche ambientali in città, a cominciare dalla riduzione della Tari, che premi e riconosca l’impegno dei cittadini, fino a pensare alla possibilità di acquistare strumentazioni utili a potenziare il controllo del territorio, altri due droni e magari una piattaforma con un sistema integrato per la ricezione di segnalazioni e la individuazione di incendi, emissioni odorigene, discariche abusive”.

Oggi, Giornata mondiale della Terra – hanno concluso Cannito e Passero – non potevamo celebrarla in modo migliore, con l’auspicio che la nostra città incrementi sempre più i suoi buoni standard e maturi una coscienza ambientale che sia paradigmatica per tutto il territorio”.