Il Comune di Bari e la Città metropolitana aderiscono alla giornata internazionale “Cities for life”

logo Bari

E illuminano di arancione la torre del Palazzo di Città

BARI – Il Comune di Bari e la Città Metropolitana aderiscono alla Giornata internazionale “Cities for Life” Città per la Vita – Città contro la pena di morte, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio a sostegno della dignità dell’uomo e in difesa dei suoi diritti fondamentali.

Domani, giovedì 30 novembre, la torre del palazzo della Città Metropolitana, sul lungomare di Bari, insieme ai più importanti monumenti del mondo, sarà illuminata di arancione, colore scelto dal Comune di Bari e dalla Città Metropolitana a testimonianza dell’impegno locale per la giustizia.

“Cities for Life”, Città per la Vita – Città contro la pena di morte si celebra ogni 30 novembre in ricordo dell’anniversario della prima abolizione per legge della pena capitale decisa da uno stato europeo, il Granducato di Toscana, nel 1786.

È tempo che in tutto il mondo l’impegno per eliminare dagli ordinamenti giuridici la pena di morte trovi il sostegno più forte e trasversale – dichiara Antonio Decaro -. Pensare che esistono ancora Paesi nei quali si può essere condannati a morte dallo Stato è una realtà che ci chiama tutti a una mobilitazione etica prima ancora che politica, ed è per questo che come Comune di Bari e Città metropolitana, anche quest’anno aderiamo a Cities for life”.

L’iniziativa, giunta alla sua XVI edizione, rappresenta la più estesa mobilitazione mondiale che coinvolge più di 2000 città, con l’obiettivo di stabilire un dialogo con la società civile e coinvolgere gli amministratori locali, uniti in Europa e nel mondo dalla comune volontà di accelerare la definitiva scomparsa della pena capitale dagli scenari giuridici e penali degli Stati.