Colpaccio Grotte Volley: Adriana Kostadinova in squadra per la stagione 2018-19

adriana kostadinova in azione

I dettagli

GROTTE DI CASTELLANA (BA) – Un vero lusso per la B2, la fortissima schiacciatrice-ricevitrice bulgara ha accettato con entusiasmo di far parte della nuova squadra, denominata da poco “Zero5 Castellana Grotte”, per il prossimo campionato nazionale di pallavolo femminile, serie B2, girone H.

Anche quest’anno non le mancavano offerte da rinomate squadre di B1, ma anche di A2, ma lei ha scelto Castellana Grotte per questa sua prima esperienza nella B2 italiana.

Per me sarà come giocare in serie A“, afferma con entusiasmo la giocatrice bulgara approdata per la prima volta in Italia nel 2007, “quando sei in campo, ma anche in allenamento, non pensi certo alla tua storia. Cerchi sempre di dare il massimo, ed è proprio quello che io farò pensando in primo luogo all’interesse della squadra“.

E’ chiaramente percepibile la sua grande professionalità, dimostrata peraltro in tanti anni di attività, a cominciare dal suo esordio in B1 in Campania a San Giorgio del Sannio nel 2007. Ancora in Campania tra Pontecagnano (qui 3 anni, dei quali due in A2) e Scafati. In questo periodo una svolta epocale nella sua vita: conosce suo marito Mimmo (Domenico Monaco, valente tecnico di volley, quest’anno confermato a Casarano nella B maschile dopo una brillante promozione) e mette al mondo una bellissima bimba di nome Giulia. Al rientro dalla gravidanza un “salto” a Bolzano per vincere la B1, poi ancora in Campania a Caserta e Montella (Avellino) per arrivare in Puglia nel 2015. Due anni a Maglie e lo scorso anno a Cutrofiano con nuova promozione (finora 4 promozioni in carriera) e quest’anno finalmente a Castellana, città che in passato ha ospitato altre atlete bulgare che hanno lasciato il segno: Tony Spassova, Vania Sokolova ed Ilijana Petkova.

Alta 1.88, 35 anni, nata a Sofia in Bulgaria dove ha cominciato a giocare ad 11 anni. Più volte nella nazionale juniores, ha anche partecipato alle qualificazioni olimpiche. Poi trasferimento in Florida, negli Stati Uniti, dove ha giocato ma soprattutto studiato, conseguendo il titolo di Terapista Occupazionale.

Ho scelto Castellana per la serietà e l’importanza della società“, conclude Adriana, “e spero di non deludere i tifosi. Conosco e stimo Palma Monitillo incontrata tante volte come avversaria. Per il resto della squadra ho piena fiducia nelle scelte che la società farà“.

Ed infatti la società prosegue nel suo difficile, ma paziente lavoro di composizione della nuova squadra, lavoro che porterà a breve altre succose novità. E nell’ambiente l’entusiasmo cresce….