Castellana Grotte, Imposta di Soggiorno: l’Amministrazione Comunale condivide le linee guida per gli investimenti con le associazioni di categoria

114

imposta soggiorno

I dettagli

CASTELLANA GROTTE (BA) – “Oggi festeggiamo la giornata della cooperazione tra Amministrazione Comunale e strutture ricettive di Castellana Grotte” con queste parole l’assessore al Turismo Gianni Filomeno ha chiuso l’incontro con le associazioni di categoria delle strutture ricettive per illustrare gli introiti dell’imposta di soggiorno e recepire tutte le segnalazioni per migliorare il regolamento e stabilire i futuri investimenti per il settore turistico.

All’incontro hanno preso parte, oltre ai rappresentanti delle associazioni Grotte e Trulli, Federalberghi, B&B Puglia Quality, Rete Turismo e Confcommercio, il Sindaco Francesco De Ruvo, l’assessore al Turismo Gianni Filomeno, l’assessore alla cultura Vanni Sansonetti, la responsabile del settore finanziario la dottoressa Maria Grazia Abruzzi, la responsabile del settore cultura e turismo Maria Teresa Impedovo ed il responsabile della polizia locale Vito Mazzarisi.

Circa ottantamila euro raccolti dall’introduzione all’ultimo trimestre tenendo conto che il primo di questi è solo parziale in quanto l’imposta è stata introdotta solo il 16 marzo. Il dato conferma le previsioni che il settore tributi e finanze dell’ente aveva presunto in fase di istituzione dell’imposta. Ad aprire la riunione il Sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo che ha ringraziato i titolari delle strutture ricettive che il regolamento comunale individua quali agenti contabili per il grande sforzo profuso in favore della causa. “Siamo sulla strada giusta, quello che poteva sembrare l’ennesimo balzello – ha dichiarato – si sta dimostrando uno strumento di fondamentale importanza per lo sviluppo del turismo”.

Durante il confronto aperto sono emersi suggerimenti e criticità che saranno poste ad una attenta analisi da parte dell’Amministrazione Comunale al fine di essere attuate. “Una promessa mantenuta – ribadisce l’assessore Filomeno – il nostro intento è quello di ascoltare gli attori del settore turistico ed insieme stabilire investimenti e procedure”. Le associazioni hanno fornito una serie di idee e spunti su come “spendere il tesoretto”, ad iniziare dalla creazione di mappe del centro città, partendo da quelle prodotte in precedenza ma migliorandole ed inserendo trasporti e punti di interesse, la creazione di un brand “Castellana Grotte” con maggiore materiale pubblicitario da mettere a disposizione delle strutture e una app scaricabile dai turisti, un nuovo portale turistico comunale, maggiore segnaletica in tutto il paese con particolare attenzione alla zona grotte e corsi di lingua dedicati agli operatori turistici e agli operatori pubblici che si interfacciano con l’utenza che visita il nostro comune.

Ma non solo, dagli operatori del settore è emersa una grande preoccupazione circa il sistema integrato dei trasporti regionale ritenuto molto carente. Troppo poche, inoltre, sono le fermate dei treni alle grotte di Castellana e troppo spesso per recuperare i ritardi accumulati i treni cancellano la fermata. Dal Sindaco su questo punto è arrivata la rassicurazione, a breve scriverà alle ferrovie in modo tale da chiedere maggiore attenzione alla fermata del nostro sito carsico. L’assessore Filomeno ha infine annunciato che il comune di Castellana Grotte è da poco assegnatario di un finanziamento da parte della Città Metropolitana di Bari per l’installazione di totem informativi al servizio dei turisti.

L’introduzione dell’imposta di soggiorno – ha dichiarato Filomeno – è stata accolta con alcune critiche ma il nostro il nostro intento è quello di trovare fondi da investire in favore delle stesse strutture e penso che questo incontro ne sia l’ennesima dimostrazione. Questo – ha concluso – è un esempio concreto di amministrazione aperta alle idee degli attori del settore”.

Tante le idee per il futuro, tante le realtà che sono già in atto sul territorio comunale, non ultima l’espansione delle ore di apertura dello IAT, l’ufficio di accoglienza turistica posto nel parcheggio degli ulivi delle Grotte di Castellana, e le visite guidate gratuite alla scoperta di Castellana Grotte illustrare alle associazioni di categoria dall’assessore alla Cultura Vanni Sansonetti nel corso del dibattito.