Castellana Grotte, annullata la Camminata tra gli Olivi

camminata tra gli olivi

I partecipanti si sono ritrovati all’istituto alberghiero

CASTELLANA GROTTE (BA) – Pioggia e vento non hanno fermato la voglia di divulgare la cultura del mangiare sano con olio extravergine d’oliva autoctono. Nonostante l’annullamento per maltempo della “Camminata tra gli Olivi” si è svolta come da programma presso l’IISS “Consoli – Pinto” di Castellana Grotte la conferenza divulgativa a cura della dottoressa Laura Dell’Erba, endocrinologa, sulle proprietà organolettiche dell’olio extravergine d’oliva. L’iniziativa, promossa a livello nazionale dall’associazione Città dell’Olio, di cui il comune è aderente, si è svolta in contemporanea in oltre 120 città italiane. La conferenza sull’importanza del consumo di olio extravergine d’oliva ha preceduto la degustazione di prodotti tipici cucinati da studenti e docenti dell’istituto alberghiero. Tra le pietanze servite oltre a focaccia, rustici e dolci, anche il gelato all’olio extravergine d’oliva.

Una manifestazione che ha generato un grande seguito grazie soprattutto alla sinergia tra l’Amministrazione Comunale di Castellana Grotte e le associazioni ed istituzioni del territorio. Un grande ringraziamento deve andare a tutte le associazioni coinvolte che si sono occupate a vario titolo dell’organizzazione dell’evento: l’ATC SottoSopra, l’APS Giovani Castellanesi, il Comitato Feste Patronali, Castellana Conviene – Confesercenti, l’Atletica Castellana Freedogs, all’Istituto Consoli – Pinto ed in particolare ai suoi docenti, studenti ed al personale che si è messo a disposizione per tutte le iniziative e a tutti i dipendenti e settori del comune di Castellana Grotte impegnati per l’organizzazione dell’evento. Anche questo appuntamento è stato realizzato in partnership con Grotte di Castellana Srl, a chi aveva acquistato la pettorina è stato concesso uno sconto di 3 euro sulla visita completa al sito carsico.

L’iniziativa si è naturalmente inserita nell’Anno del Cibo Italiano proposta dai Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali, dei Beni Culturali e del Turismo. Le quote di iscrizione raccolte saranno destinate alla ONLUS “Save the Olives” che collabora con il CNR alla costante ricerca di soluzioni di innesto per salvare gli alberi di olivo colpiti da Xylella.