Buona Puglia Food Festival, dal primo al 5 luglio 2022 a Barletta

170

La manifestazione di punta dell’enogastronomia pugliese si svolgerà nel Castello di Barletta

BARLETTA – Torna dal 1 al 5 luglio 2022 l’evento di punta dell’enogastronomia pugliese, il Buona Puglia Food Festival, la kermesse che porta all’attenzione del pubblico le eccellenze del settore agroalimentare, ovvero il comparto che, insieme al turismo, ha reso celebre l’immagine della Puglia nel mondo. Scenario unico della manifestazione sarà uno dei luoghi più belli della storia e della cultura regionale, il Castello di Barletta, gioiello architettonico modellato tra l’XI e il XVIII secolo e oggi sede del Polo Museale cittadino che per l’occasione rimarrà aperto e fruibile dai visitatori. Da un gioco di rimandi alla celebre Disfida di Barletta combattuta nel 1503 tra cavalieri italiani e francesi, così come dall’introduzione di un neologismo ”green”, nasce il sottotitolo scelto per l’edizione 2022 del Festival, ovvero “La disfida del turismo eco-gastronomico”, allusione alla grande forza competitiva dell’agroalimentare pugliese e all’idea che senza un ambiente e un’agricoltura sani e puliti è impossibile avere prodotti agroalimentari, ristorazione, e quindi ospitalità, realmente eccellenti.
La manifestazione – organizzata dall’Associazione “Buona Puglia – Gusto da visitare”, sodalizio con sede a Ceglie Messapica (Brindisi) che comprende cuochi, ristoratori, albergatori e produttori pugliesi operanti in rete – sarà presentata da Nick Difino (autore, divulgatore di food-culture e conduttore televisivo) e Fiorella Perrone (storica e redattrice enogastronomica per Gambero Rosso) e si articolerà in due sezioni di cui il pubblico potrà fruire in contemporanea dal 1 al 3 luglio: la prima è il Mercatino delle Eccellenze Agroalimentari, che all’interno del Castello offrirà, dalle 18.00 alle 24.00, il meglio delle produzioni agroalimentari artigianali della Puglia presentate da 60 espositori selezionati in ciascuna delle sei aree geografiche in cui è stato idealmente suddiviso il territorio (10 per area), ovvero Gargano e Daunia (FG), Murgia (BA), Terre di Federico (BAT), Valle d’Itria (BR), Terre del Primitivo (TA), Salento (LE). Ad esporre e ad offrire in degustazione i prodotti saranno aziende medie e piccole di produttori e trasformatori etici che guardano alla terra, al mare, alle piante e agli animali con amore e rispetto. Il Festival è un’occasione importante per consentire loro di far conoscere i propri prodotti non solo ai consumatori finali ma anche, e in particolare, a giornalisti ed esperti del settore, chef e sommelier pugliesi e internazionali, in grado di sensibilizzare il proprio pubblico e quindi di veicolare la conoscenza dei prodotti stessi. Il ventaglio di proposte sarà molto ampio: dai formaggi stagionati a quelli freschi, dai salumi alle carni in varie preparazioni, dai prodotti da forno alle conserve dolci, dai sottoli ai panini gourmet, e poi ancora dolci della tradizione, liquori e rosoli, birre artigianali e i migliori oli extravergini in degustazione con i sommelier AIS. In programma anche show cooking con gli chef di Buona Puglia e un ospite d’eccezione: il notissimo chef e food influencer Federico Fusca.
L’altra sezione del Festival è Rosati in Terra di Rosati (con un’appendice il 4 e 5 luglio riservata agli addetti ai lavori), interamente dedicata a una delle più pregevoli produzioni enologiche della Puglia, quella appunto dei vini rosati ormai da anni protagonisti di un successo nazionale e internazionale in crescita esponenziale favorito dalla loro freschezza e facilità di abbinamento. L’evento, patrocinato da tutte le Province pugliesi, è giunto alla sua 25a edizione ed offrirà in degustazione libera, con il supporto degli autorevoli sommelier AIS, ben 50 Rosati delle migliori cantine di Puglia. Un’occasione unica, per appassionati e addetti ai lavori, di assaggiare, degustare e commentare questi preziosi nettari della terra di Puglia, oltre che di scoprire varietà e differenze dei principali vitigni dalle cui uve essi vengono ottenuti (Aglianico, Bombino nero, Malvasia nera di Brindisi e Lecce, Montepulciano, Negroamaro, Primitivo, Uva di Troia). Dal 1 al 3 luglio, dunque, il pubblico partecipante al Festival potrà fruire di una grande degustazione che abbinerà i vini ai piatti di chef e produttori con banchi di assaggio, curati dai sommelier AIS, per degustare e votare il rosato preferito dal pubblico al quale spetterà assegnare un Premio Speciale. Anche per questo evento, l’obiettivo è sensibilizzare consumatori e addetti ai lavori intorno alla qualità superiore e al valore strategico di un vino che storicamente gode in Puglia di un grande vantaggio competitivo.
Il 4 luglio una autorevole giuria – presieduta da Massimo Di Cintio, uno tra i maggiori esperti di vini rosati d’Italia, e formata da qualificati giornalisti, sommelier e ristoratori – selezionerà per categorie (singoli vitigni e blend, metodo Charmat e Classico) i migliori vini Rosati. Seguirà una cena speciale curata dagli chef di Buona Puglia e chef ospiti presso il ristorante Bacco di Barletta, con degustazione dei vini Rosati selezionati. Il 5 luglio, alla presenza di giornalisti e autorità, si terrà la serata di premiazione dei Rosati selezionati, seguita da una cena sempre curata dagli chef di Buona Puglia e chef ospiti presso il ristorante Antica Cucina di Barletta, con degustazione dei vini Rosati premiati. Entrambe le cene sono aperte a tutti e saranno presto prenotabili sul sito Evenbrite.it

L’evento dedicato ai Rosati di Puglia avrà a latere alcune iniziative regionali e nazionali: dal 25 giugno al 3 luglio in 10 enoteche pugliesi e 10 nazionali (concentrate nelle principali città del centro-nord) si accenderanno i riflettori sul vino Rosato pugliese con banchi di degustazione ed esposizione (le enoteche aderenti riceveranno una campionatura dei vini partecipanti). Dal 19 luglio al 24 luglio sarà la volta di Rosati in Tour con 7 cene – aperte al pubblico e ai giornalisti – in 7 ristoranti di Buona Puglia, dal Gargano al Salento, con protagonisti i vini Premiati, per una settimana tutta Rosé.

I ticket per accedere al Festival nei giorni 1-2-3 luglio sono già disponibili in prevendita on line a 15 euro (20 euro al botteghino) sul sito Eventbrite.it cercando Rosati in Terra di Rosati. Sono inclusi nel ticket: degustazione libera dei vini; bicchiere da degustazione + sacca portabicchiere; ingresso libero al Castello; ingresso libero alla Pinacoteca e al Museo di Federico II; show cooking con noti chef; accesso al Mercatino delle Eccellenze Agroalimentari del Buona Puglia Festival.
Per info e prenotazioni: info@buonapuglia.it – tel. e wapp: 080.9696659

Buona Puglia è presente sui social:
Facebook: https://www.facebook.com/buonapuglia
Instagram: https://www.instagram.com/buonapuglia/
Sito web: www.buonapuglia.it