Boom di presenze per la X edizione di Novello sotto il Castello a Conversano

X edizione di novello sotto il castello a conversano

Ecco com’è andata

CONVERSANO (BA) – Non è bastato il maltempo, che ha imperversato per tutta la settimana in Puglia, a bloccare il pubblico della X edizione di Novello sotto il Castello, decretandone ancora una volta il successo. Dal 16 al 18 novembre decine di migliaia di visitatori hanno invaso il borgo antico di Conversano per prendere parte alla manifestazione culturale organizzata dall’associazione ‘La Compagnia del Trullo’. Un successo rimarcato anche dal presidente dell’associazione, Antonio Innamorato: “L’emozione più grande è stata vedere sabato 17 novembre i visitatori, pugliesi e non, riempire il centro storico nonostante la pioggia. Quella parata di ombrelli in piazza Castello mi ha fatto capire quanto il pubblico sia legato a questa manifestazione”.

Apprezzate soprattutto le novità introdotte per il decimo anniversario, nel segno della valorizzazione delle eccellenze pugliesi. Partiamo naturalmente dall’enogastronomia, colonna portante del successo delle ultime edizioni dell’evento. Novello si è trasformato così in una vetrina dei prodotti tipici del territorio, venduti nelle 30 strutture prefabbricate che – in accordo con l’amministrazione comunale di Conversano – sono state installate nella stretta perimetrale del Castello, dedicata esclusivamente agli alimenti dop pugliesi. Le celeberrime degustazioni erano a disposizione del pubblico, invece, nelle 50 postazioni enogastronomiche in Anfiteatro Belvedere, in largo Porta tarantina di Corso Morea e in piazza XX settembre, dove street food e cucina gourmet si sono uniti, con tante ricette realizzate con i prodotti della tradizione culinaria pugliese. Spazio naturalmente anche al vino con 40 diverse cantine da tutta la Puglia e alle caldarroste, fornite dalla D’Ambruoso Fruit & Vegetables. “Sono convinto che Novello sia una delle feste pugliesi più belle, quest’anno ancora più impreziosita dalla qualità dell’offerta enogastronomica – prosegue Innamorato – Non per niente ha funzionato anche la sperimentazione dell’apertura pomeridiana domenicale, con bus di turisti arrivati da tutta Italia per assaggiare le delizie preparate”.

Un successo reso possibile grazie all’imponente macchina organizzativa messa in piedi dall’associazione in collaborazione con la Polizia Municipale di Conversano, con cui è stato predisposto un piano parcheggi e sicurezza che ha rasentato la perfezione, permettendo il regolare svolgimento della manifestazione senza particolari problematiche per la viabilità cittadina. “Il merito – ricorda Innamorato – è anche dei 60 volontari dell’associazione Carabinieri di Conversano, dei 50 uomini della Protezione Civile di Rutigliano e degli agenti di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza che hanno monitorato giorno e notte l’area dell’evento”.

Va poi ricordato anche l’importante cartellone di eventi collaterali che hanno caratterizzato la tre giorni di Novello. Un continuo dialogo tra le arti in Puglia testimoniato dai numeri: 50 stand di artigianato locale, 10 dibattiti e conferenze, 15 laboratori e 35 spettacoli itineranti hanno reso magica l’atmosfera nel centro storico di Conversano. Sia per i più piccoli, che hanno potuto ammirare le acrobazie funamboliche degli artisti di Novello Circus – il circo di novello sotto il castello’, sia per i più grandi, che fino a tarda serata hanno potuto scoprire i tesori architettonici della città. Grazie alla Pro Loco di Conversano sono state infatti organizzate visite guidate alla scoperta del polo museale Museco, della Cattedrale e delle chiese di San Benedetto, Santa Chiara e San Cosma. Un’offerta che si è arricchita nella giornata conclusiva con il Castello dei Conti e la Pinacoteca Finoglio. Non vanno poi dimenticate le esposizioni di opere d’arte e fotografie ospitate nei luoghi simbolo della città.

Protagonista anche la musica, che per la X edizione ha abbracciato le nuove proposte del territorio conversanese, ma anche i gruppi che hanno permesso a Novello di diventare un evento simbolo della Puglia e delle sue eccellenze. E così, se venerdì 16 novembre a esibirsi sono stati i nuovi talenti conversanesi, con le sonorità sperimentali degli Indie.Ferenti e dei South Jazz Quartet, il week-end ha lasciato spazio a tanti graditi ritorni, dai Municipale Balcanica, che hanno infiammato il pubblico di piazza Castello con una struggente cover di ‘Bella Ciao’, ai PuntiinEspansione, fino al terzetto d’eccezione che ha poi accompagnato il pubblico per tutta la serata di domenica: Konverband, Skanderground e Dark Angel.

Sono orgoglioso – conclude Innamorato – della squadra che ci ha permesso di ottenere questo successo, soprattutto dei 100 volontari della Compagnia del Trullo che hanno messo anima e cuore perché tutto fosse perfetto. Sono loro il cuore pulsante della macchina ormai solida e consolidata in 10 anni di organizzazione di Novello sotto il Castello. E a ripagarci è proprio il supporto del pubblico che ci segue ogni anno in maniera più calorosa, senza mai farsi spaventare da nulla, neanche dal maltempo”.

Un successo decretato anche dalle istituzioni che hanno patrocinato l’evento – Regione Puglia, Comune di Conversano e Gal Sud Est Barese – e degli sponsor che hanno fornito il loro prezioso supporto. In primis l’official partner Relais Il Santissimo, il media partner Gruppo Norba e il fornitore unico di castagne, l’azienda D’Ambruoso Fruit & Vegetables. Non va però dimenticato l’apporto di altre importanti realtà sul territorio come Allianz Agenzia di Conversano – Monopoli, InnoviAir, Brofer, Longo, Magic Shop, Giocasport Creative Garden, Disa Impianti, Sonika Service, Stage System, Palcoscenico e Man solution s.r.l. e il media partner Fax settimanale.