Bitonto, “Itinerance in Jam” il 19 maggio al Teatro Traetta

3

Per la rassegna di danza contemporanea L’Arte dello Spettatore lo  spettacolo che sostituisce Ce que le silence murmure di Sébastien Perrault. A Bari invece prosegue la formazione della decima edizione del Network Internazionale Danza Puglia

BITONTO – Domenica 19 maggio sarà Itinerance in Jam a sostituire lo spettacolo Ce que le silence murmure di Sébastien Perraul che, a causa di un infortunio, non potrà essere presente durante il prossimo weekend del Network Internazionale Danza Puglia.

La rassegna di danza contemporanea L’Arte dello Spettatore del Network Internazionale Danza Puglia, sostenuta da Comune di Bitonto e Teatro Pubblico Pugliese, ospiterà la Compagnia EZ3, domenica 19 maggio, ore 19:00, al Teatro Traetta di Bitonto. La performance prodotta dall’Associazione Culturale RiESCo e dall’Associazione Expresso Forma di Strasburgo vede la partecipazione dei danzatori Gabriele Montaruli e Antonella Albanese accompagnati in scena dal polistrumentista Fabrizio Piepoli. (Info asso.riesco@gmail.com, 3516749330, ticket online su vivaticket).

Itinerance in Jam è una performance che ci riporta alla New Orleans degli anni ’50, l’epoca delle ‘jam’, dove l’incontro casuale tra ‘anime irrequiete’ dà vita a grandi universi artistici.

Il progetto vuole sottolineare il senso dell’estemporaneo e dell’ignoto tra artisti: due danzatori e un musicista che non si conoscono avviano un processo creativo che lascia pieno spazio all’improvvisazione; uno spettacolo nato dal connubio tra musica dal vivo e danza.

Lo spettacolo in programma al Teatro Traetta di Bitonto sarà anticipato dal consueto appuntamento del Network Teachers Carta Bianca: il progetto che programma in apertura di ogni serata dedicata a L’Arte dello Spettatore, un lavoro coreografico di un insegnante che frequenta il percorso formativo annuale Network Teachers con una creazione tematicamente legata a quella dei coreografi ospiti della rassegna. Domenica 19 maggio Elisa Carbone presenta un solo dal titolo Il Caos Interiore, al centro della performance l’essere umano con le sue difficoltà, le sue sfide viste come un’occasione per forgiare un’anima più forte e consapevole.

La formazione della decima edizione del Network Internazionale Danza Puglia, prosegue alla Casa delle Culture dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari sabato 18 e domenica 19 maggio. Sabato gli insegnanti del progetto Network Teachers seguiranno un workshop con Romeo Cuturi docente dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, Direttore di SID – Scienza In Danza, Professore dell’Università degli Studi di Milano autore del Canale Danza di Sport Science e Direttore Scientifico della collana editoriale Scienza In Danza di Giacomo Catalani Editore. Promuove progetti video divulgativi rivolti ai danzatori e scrive articoli di training e riabilitazione per diverse riviste specialistiche.

Domenica 19 maggio alle 10.30 per il progetto Azione Prima, Giulio De Leo e Erika Guastamacchia tornano a sviluppare il loro percorso di pratiche coreografiche rivolte a cittadini di ogni età e professione, senza alcun prerequisito particolare o formazione coreutica. Nello specifico, s’intende “dare corpo” all’esperienza della visione, ovvero offrire alla comunità di riferimento un’occasione d’incontro diretto con la metodologia, l’approccio estetico, i gesti e le atmosfere che nutrono le creazioni e i percorsi sviluppati dalla Compagnia Menhir in questi lunghi anni di attività (ingresso gratuito con prenotazione a +39 351 674 9330 / asso.riesco@gmail.com).

Domenica 19 maggio è la giornata dedicata al progetto Network Students, gli allievi incontreranno il coreografo Ezio Schiavulli. Si affronterà un lavoro sulla tecnica del “Physical Movement” che sfrutta tutte le possibilità di movimento sul pavimento senza l’uso della forza. Il lavoro si concentra sul peso, sul movimento a spirale, sagittale e verticale. Un’attenzione agli appoggi e allo sviluppo del corpo nello spazio con la sua dinamica. La scrittura coreografica è il filo conduttore. Si ha un’evoluzione verso l’improvvisazione, la costruzione delle forme attraverso la necessità. Dalla tecnica all’espressione. La giornata di formazione proseguirà con il progetto Carta Bianca Students in cui Loredana Savino, voce del quartetto Faraualla, approfondirà il ruolo della voce e della musica in dialogo con l’arte coreutica.

Il NetworkIDP è ideato e diretto dal danzatore e coreografo Ezio Schiavulli, curato dall’Associazione Ri.E.S.CO. e vanta per il triennio 2022-2024 il riconoscimento del Ministero della Cultura nella sezione Danza in “formazione e rinnovo generazionale”, del Ministero dei Beni Culturali francese, dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Istituto Italiano di Cultura a Strasburgo per i diversi progetti di scambi culturali e si arricchisce del sostegno di Comune di Bitonto e Teatro Pubblico Pugliese e di partenariati locali costituiti nel tempo con la Regione Puglia, Comune di Bari e Casa delle Culture di Bari.

INFO E BOTTEGHINO

+39 351 674 9330

asso.riesco@gmail.com

www.networkdanzapuglia.it

Ticket online su vivaticket