Bisceglie, “Roma Intangibile”. D’Addato: “Incubatrice di attività per il sociale”

8

pasquale d'addato

BISCEGLIE (BT) – Dopo l’attenzione meritata da “Roma Intangibile” nel corso dell’Assemblea nazionale dello scorso 5 settembre, durante la quale il Presidente del Sodalizio biscegliese dott. Pasquale D’Addato è stato eletto all’unanimità vicepresidente delle società di mutuo soccorso italiane, il Consiglio direttivo ha diramato il programma messo in campo circa le attività dei prossimi mesi sui processi di innovazione con una particolare attenzione ai bisogni attuali dei soci e in riferimento a quelli legati alla crescita conoscitiva dei giovani per le tecnologie digitali. “Roma Intangibile”, infatti, si sta muovendo, di concerto a service di natura sanitaria, alla finalizzazione di una possibile nascita di una nuova start-up innovativa.

Il progetto “Roma Intangibile” per i mesi a seguire, come ha dichiarato il Presidente D’Addato, permetterà all’ultracentenaria associazione di trasformarsi in un’«incubatrice di attività sociali». Le attività prenderanno il via con l’apertura di un centro di ascolto qualificato sanitario: l’inaugurazione è prevista per venerdì 2 ottobre dalle ore 18:30, all’interno della sede sociale, in collaborazione con la “Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Prevenire è Vivere” (LILT) guidata dal prof. Francesco Schittulli.

Il giorno 8 ottobre, invece, dalle ore 18:30, nel salone di via Bovio, 53, tenendo conto delle misure sanitarie, di distanziamento sociale e anticovid, si terrà l’avvio del centro di assistenza legale, fiscale e pensionistica in sinergia con il centro ENASC, rivolto a tutti i soci.

Nei prossimi mesi saranno approfonditi i temi legati allo sviluppo del territorio cittadino e, oltre a ciò, il Presidente assicura l’impegno a proseguire per il rafforzamento dei servizi mutualistici. I risultati degli approfondimenti saranno portati all’attenzione della civica Amministrazione di Bisceglie quale contributo della S.O.M.S. “Roma Intangibile” al potenziamento sociale del territorio, per le donne, per i giovani e per la Città tutta.