Barletta, riunione per decidere i parametri per il sorteggio degli scrutatori

137

Riunione svoltasi a Palazzo di Città

comune di Barletta Andria Trani logoBARLETTA – Si è tenuta a Palazzo di Città, presieduta dal sindaco Pasquale Cascella, e con la presenza dei consiglieri Gennaro Calabrese, Francesca Dascoli e Michele Maffione, la riunione della Commissione comunale elettorale per decidere i parametri in base ai quali sorteggiaregli scrutatori e i loro sostituti per il referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo. La Commissione ha deciso di confermare i parametri fissati per l’ultima consultazione (referendum del 17 aprile 2016)che prevedevano un terzo delle nomine riservate ai disoccupati, un altro terzo ai giovani studenti inoccupati, mentre l’ultimo coinvolgeva tutti gli iscritti all’albo degli scrutatori in modo da tenere conto del principio della rappresentanza generale. Per favorire le condizioni sociali più deboli la Commissione ha determinato che non si possa ripetere la specifica domanda per le prime due categorie con carattere di priorità se si è già stati estratti in occasione della precedente tornata elettorale, fermo restando che tutti potranno concorrere come iscritti all’albo degli scrutatori.
Al fine di partecipare all’assegnazione delle nomine occorre:
• essere iscritto all’albo degli scrutatori di seggio elettorale del Comune di Barletta – aggiornato al 15 gennaio 2016;
• trovarsi nella condizione di:
1. disoccupato iscritto al centro per l’impiego di Barletta
2. studente non lavoratore
Gli iscritti all’albo degli scrutatori che si trovano nella condizione di priorità possono presentare la relativa dichiarazione dal 17 ottobre al 31 ottobre 2016 con una delle seguenti modalità:
• direttamente all’Ufficio elettorale – Piazza Aldo Moro, 16 – negli orari di apertura al pubblico;
• via web compilando un form presente sul sito istituzionale del Comune di Barletta.
Non saranno ritenute valide le dichiarazioni presentate su modello diverso da quello pubblicato sul sito del Comune o prive dell’indicazione dei dati richiesti nei campi obbligatori e/o mancanti della firma autografa.
Coloro i quali non verranno sorteggiati nelle prime due categorie (disoccupati e studenti non lavoratori) parteciperanno al sorteggio per la quota riservata a tutti gli iscritti all’Albo.
Se le dichiarazioni pervenute saranno in numero superiore a quello occorrente, si procederà al sorteggio tra tutte quelle pervenute rispettando comunque le priorità e i criteri sopra descritti. Se le dichiarazioni pervenute per le condizioni di priorità saranno, invece, in numero inferiore a quello occorrente, si procederà al sorteggio attingendo, per la parte restante, all’albo generale degli scrutatori del Comune.
L’iscritto all’albo degli scrutatori deve optare per una delle due graduatorie riservate dalla Commissione elettorale, ossia o per la graduatoria dei disoccupati ed inoccupati iscritti al centro per l’impiego o per la graduatoria degli studenti, e non per entrambe. In quest’ultimo caso, se non rettificate entro la data di scadenza del 31 ottobre 2016, le domande pervenute con entrambe le opzioni non verranno prese in considerazione dall’Ufficio Elettorale, non essendo possibile attribuire d’ufficio una opzione, e verranno sorteggiati nell’ambito della restante parte degli iscritti.