Barletta Piano Festival, il primo luglio concerto di Francesca Tandoi e Stefano Senni

64

Lunedì prossimo, nell’Hotel La Terrazza, la 18esima edizione prende il via con il jazz. E mercoledì 3 luglio classica al via con Yuanfan Yang (Premio Casagrande 2022)

BARLETTA – Acclamata tra le stelle nascenti del jazz per il suo swing potente e dinamico che si richiama direttamente alla grande tradizione afroamericana, la pianista e cantante romana Francesca Tandoi apre ufficialmente il Barletta Piano Festival in duo con Stefano Senni, tra i contrabbassisti più attivi e richiesti sulla scena italiana e internazionale. Il duo, atteso lunedì 1° luglio (ore 21.15) nell’Hotel La Terrazza, si propone con un’atmosfera intima e ca­meristica, incentrata sull’interplay fra i due strumenti attraverso l’interpretazione di alcuni jazz standard e l’esecuzione di brani originali, in un connubio espressivo di energia e raffinatezza, forza e senso della melodia, del blues e dello swing.

Riconosciuta dalla critica e dal pubblico come uno dei talenti più interessanti del­la scena jazz internazionale, Francesco Tandoi è una straordinaria bandleader oltre che un’ottima compositrice, formatasi al Royal Conservatory of The Ha­gue, in Olanda, dove inizia la sua carriera interna­zionale, sinora costellata da concerti e tour in alcuni fra i più importanti teatri, festival e club di tutto il mondo, sia come leader del suo trio che come sideman di alcuni fra i nomi più importanti del panorama jazz italiano e internazionale. Al suo attivo Francesca Tandoi vanta sette album a suo nome e appare i più di venti incisioni discografiche, tre della quali in quartetto con il celebre sas­sofonista americano Scott Hamilton.

A sua volta Stefano Senni, che ha suonato in tutto il mondo con molti giganti del jazz, da Tony Scott ad Art Farmer, da Enri­co Rava a Stefano Bollani sino a Benny Golson, Cedar Walton, Lee Konitz, Randy Brecker, Han Bennink, Uri Caine e molti altri ancora, è presente in oltre cento incisioni di­scografiche ed è docente di contrabbasso jazz da oltre vent’anni.

Dunque, parte all’insegna del grande jazz la diciottesima edizione del Barletta Piano Festival diretto da Pasquale Iannone, che diventa maggiorenne e cresce nella proposta con un cartellone comprendente ben ventuno concerti e una masterclass di perfezionamento dal 1° luglio al 10 agosto nell’Hotel La Terrazza.

La città della Disfida, che guarda con molta attenzione alle nuove generazioni di pianisti, accoglierà molti interpreti di primo piano del re degli strumenti, a partire da mercoledì 3 luglio, quando sarà di scena il vincitore del Concorso Casagrande 2022, lo scozzese di origini orientali Yuanfan Yang, deciso a proporre fuori programma una serie di improvvisazioni su suggerimento del pubblico.

Sarà una parata di stelle, da Alessandro Taverna (24 luglio), esploso sulla scena internazionale dopo l’affermazione nel 2009 al Concorso Pianistico di Leeds, all’ucraina Anna Kravtchenko (30 luglio), vincitrice del Concorso Busoni nel 1992, dalla polacca Joanna Trzeciak (15 luglio) al duo formato da Robert Andres e Honor O’Hea (2 agosto), musicisti che fanno coppia nell’arte e nella vita, sino ai nostri Roberto Corlianò (6 luglio) e Antonio Di Cristofano (11 luglio), passando per diversi altri ospiti internazionali, con un focus sui talenti emergenti di altri Paesi, tra cui la cipriota Anna Avramidou (17 luglio), un anno fa vincitrice del Franz Liszt Young Artists International Piano Competition di Weimar.

I concerti avranno inizio tutti alle ore 21.15. Info 347.6194215 – barlettapianofestival.it – info@barlettapianofestival.it