Barletta, mercato settimanale: si riparte da sabato con tutti gli operatori commerciali

12

riunione mercato settimanale

BARLETTA – Un mercato unico, con la partecipazione di tutti i titolari delle 292 postazioni, dislocate a una distanza di un metro l’una dall’altra e allargato anche all’area di via Papa Giovanni XXIII dove saranno collocate le postazioni che perderanno la loro collocazione originaria, circa 60, e che sono state determinate per sorteggio, insieme ad altre 24 postazioni che originariamente sono collocate in via Rossini, al fine di mantenere il giusto e necessario distanziamento.

Così sarà il mercato settimanale che si svolgerà sabato prossimo a Barletta, rimodulato in un’ottica di ritrovata collaborazione e condivisione con tutte le associazioni di categoria e nel rispetto di spazi definiti per accogliere tutti, bancarelle e auto market che dovranno limitare il loro spazio di vendita.

In questa nuova riorganizzazione, accolta dalle parti all’autorevole presenza del Prefetto Maurizio Valiante in un incontro che si è svolto questa mattina presso il Palazzo del Governo e perfezionata nel pomeriggio con un ulteriore incontro fra l’Amministrazione comunale e tutte le associazioni di categoria, il Comune provvederà al controllo all’interno dell’area mercatale mentre gli esercenti dovranno controllare i varchi di accesso che saranno chiusi con transenne. Sarà invece possibile entrare al mercato da via Calò, all’incrocio con via Canosa e con via Achille Bruni, da via Zara e da Via Pertini che, per mezza giornata, sarà chiusa al traffico veicolare.

Ai commercianti anche la premura di igienizzare stalli e postazioni di vendita e di rispettare e fare rispettare la distanza di sicurezza, sia nelle operazioni di vendita sia di carico e scarico delle merci.

“Si tratta di una proposta che ci consente di ripartire in un clima di tranquillità, condivisione e sicurezza – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessore alle Attività produttive – per la quale vogliamo ringraziare il Prefetto, per il suo sostegno prezioso, e le associazioni di categoria per lo spirito collaborativo dimostrato”. “Sabato si riparte – hanno concluso il primo cittadino e l’assessore – e se strada facendo emergeranno criticità o elementi migliorabili li coglieremo e interverremo, ma di sicuro il mercato non potrà funzionare senza il rispetto delle regole da parte di tutti, esercenti e avventori”.