Barletta, mercato settimanale: domani tocca agli operatori delle postazioni dispari

12

proclamazione sindaco cosimo cannito barletta

Il sindaco: “Non sprecate un’altra giornata, l’importante è riaprire e superare le difficoltà”

BARLETTA – Si informa la cittadinanza che, diversamente da quanto riportato da alcuni organi di informazione, che a loro volta riferiscono quanto diffuso da una associazione di categoria, il mercato settimanale di domani si svolgerà con le stesse modalità previste sabato scorso, vale a dire la metà degli operatori, domani tocca alle postazioni dispari, e secondo quanto stabilito dal Piano di sicurezza, che tiene conto delle disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 e dell’ordinanza del presidente della regione Puglia Emiliano del 17 maggio scorso sulla riapertura delle attività economiche produttive.

Si ricorda, dunque, che fra una postazione e l’altra sono previsti tre metri di distanza e lungo le corsie di bancarelle un corridoio ampio 5 metri per consentire il passaggio degli avventori nelle diverse direzioni. Lungo le corsie con una sola fila di postazioni di vendita, invece, il corridoio è ampio da 3 a 4 metri.

L’accesso all’area mercatale sarà consentito solo attraverso due varchi realizzati in prossimità di via Calò ad angolo con via Canosa e Via Calò ad angolo con via Achille Bruni. Tutti gli altri possibili accessi, ben 12, saranno transennati e presidiati per scongiurare la possibilità di eludere i controlli in entrata, con la misurazione della temperatura agli avventori, che dovranno anche essere muniti dei necessari dispositivi di protezione individuale e rispettare il distanziamento sociale di almeno un metro.

Gli ingressi saranno contingentati grazie alla presenza della polizia locale e di volontari. Il numero massimo di persone che potranno essere contemporaneamente presenti nell’area mercatale è di 1.500 unità, esclusi gli operatori.

Le corsie per entrare e quelle per uscire dal mercato saranno differenziate e separate da transenne.

Come già previsto in ordinanza, inoltre, il 3 giugno prossimo le parti, Comune e associazioni di categoria, si rincontreranno “per la verifica delle condizioni di sicurezza e dell’eventuale risistemazione dell’area mercatale”.

Si rinnova, ancora una volta, l’invito agli operatori a non sprecare un’altra giornata di lavoro, con la speranza che la categoria tutta, in primis gli operatori locali, comprendano l’importanza di riaprire e superare insieme le difficoltà”, hanno concluso il sindaco Cosimo Cannito e l’assessore alle Attività produttive e vicesindaco Marcello Lanotte.