Barletta, le decisioni della giunta comunale

43

Le risultanze dell’ultima seduta

comune di Barletta Andria Trani logoBARLETTA – In apertura dell’odierna seduta della Giunta comunale l’assessore Pansiniha comunicato la imminente presentazione in Consiglio Comunale, raccogliendone le indicazioni, di un provvedimento per la “rottamazione” delle ingiunzioni di pagamento riguardanti i tributi minori.

La Giunta, di seguito, ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Limite somme impignorabili 1° semestre 2017
La Giunta ha quantificato, relativamente al 1° semestre dell’anno 2017, gli importi delle somme non soggette ad esecuzione forzata in quanto destinate alle finalità previste dall’art.159 del D.lgs n°267/200 (che non ammette procedure di espropriazione forzata nei confronti degli Enti locali presso soggetti diversi dai rispettivi tesorieri). Si tratta di €3.038.910,00 per il pagamento delle retribuzioni al personale dipendente e dei conseguenti oneri previdenziali per i tre mesi successivi; €424.687,53 per le rate dei mutui e dei prestiti obbligazionari scadenti nel semestre in corso; € 16.500.000 per l’espletamento dei servizi locali indispensabili.
Autorizzazione utilizzo di cassa di entrate e destinazione vincolata- Esercizio 2017.
La Giunta ha autorizzato per l’anno 2017 il tesoriere comunale – Banca Carige di Barletta ad utilizzare le entrate aventi specifica destinazione per il finanziamento di spese correnti, anche se provenienti dall’assunzione di mutui con Istituti diversi dalla Cassa Depositi e Prestiti per un importo non superiore all’anticipazione di tesoreria calcolato in €15.798.735,81.