Barletta, la seduta della giunta

62

Le delibere approvate

comune di Barletta Andria Trani logoBARLETTA – La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:
Convenzione con la Regione Puglia per la realizzazione di una sistema di monitoraggio integrato della qualità dell’ambiente per le diverse matrici del territorio della città.

La Giunta ha approvatolo schema di Convenzione con la Regione Puglia di un sistema di monitoraggio integrato della qualità dell’ambiente per le diverse matrici del territorio della Città di Barletta, che prevede l’evoluzione della campagna di monitoraggio ed analisi ambientale avviata nella zona circostante l’area industriale della città sulla base del protocollo d’intesa con la Regione, la provincia BAT, l’Arpa Puglia, l’Asl Bt e il CNR-IRSA sottoscritto il 7 dicembre 2015. Le attività di monitoraggio, di cui il Comune di Barletta assumerà la regia, prevede specifici campionamentidella falda acquifera mediante la realizzazione di nuovi pozzi anche attrezzati a piezometro, una rigorosa classificazione e successive analisi chimico fisiche e microbiologiche. Il numero dei campioni dovrà rispondere al criterio dì massima rappresentatività delle diverse zone a diverse profondità.
La convenzione, che consentirà di utilizzare l’aumento del finanziamento della Regione Puglia a 600.000 euro nel triennio, impegna all’elaborazione di un adeguato Modello Concettuale basato sull’individuazione e parametrizzazione di elementi principali come la sorgente di contaminazione, i flussi di migrazione/diffusione degli inquinanti attraverso le matrici ambientali e i bersagli o recettori della contaminazione. Sono previste, inoltre, analisi di fattibilità,tenendo conto dei principali inquinanti rilevati, degli interventi di messa in sicurezza e bonifica.
Targa in memoria dell’eccidio di cinque concittadini di religione evangelica battista del 19 marzo 1866.

La Giunta ha dato parere favorevole all’apposizione di una targa a seguito delle pubbliche commemorazionidel 150° anniversario del massacro di cinque concittadini di religione evangelica battista (avvenuto il 19 marzo 1866)a cui avevano partecipato rappresentanti della Curia arcivescovile dell’Amministrazione comunale. La targa sarà apposta sull’edificio sito alla via Ferdinando II d’Aragona civico 139, in prossimità dell’ingresso della sede della Chiesa Cristiana Evangelica Battista in segno di riconciliazione, di libertà e di pace.

Intitolazione Centrale Operativa della Polizia Locale .
La Giunta ha deciso di intitolare la centrale operativa del Comando di Polizia Locale di Barletta, nella sua attuale sede ed in quella che andrà ad occupare nella nuova sede presso l’ex sezione distaccata del Tribunale, alla memoria del Comandante del Corpo dei Vigili Urbani di Barletta Francesco Borgia che ricoprì il ruolo di comandante dal 1925 al 1966 con un’interruzione durante la seconda guerra mondiale.

Progetto demolizione tribune inagibili del “Puttilli”.
La Giunta ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di adeguamento funzionale dello stadio Cosimo Puttilli – completamento lotto 1 – demolizione tribune inagibili e servizi. Il progetto costituisce uno stralcio funzionale del progetto preliminare approvato con delibera di Giunta n°202 del 29 settembre 2016 e prevede la demolizione delle tribune esistenti nonché dei servizi di supporto per il pubblico in esse contenuti compresi i terrapieni ove sono presenti alberature.
“Canto dei deportati”.
la Giunta ha concesso all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, sezione provinciale BAT, l’utilizzo gratuito della Sala Rossa “Palumbieri” del Castello per il 26 gennaio 2017 al fine di poter realizzare lo spettacolo “Canto dei deportati” a cura degli attori Maria Filograsso e Giulio Bufo nell’ambito delle iniziative per la memoria.

Rettificaper superficie concessa alla ditta A.M.T.

La Giunta ha deciso di rettificare la delibera di Giunta Comunale n° 206 del 6 ottobre 2016 che autorizzava alla ditta A.M.T. la concessione in diritto di superficie di suolo pubblico, per servizi in zona 167 (fg.87 tra le p.lle 3218-3336) dai precedenti mq.9,20 a mq.46,00.