Barletta, inaugurato il GOS

inaugurazione giovani open gos

Ecco com’è andata

BARLETTA Inaugurato ufficialmente il laboratorio urbano di Barletta “GOS – GIOVANI OPEN SPACE”, all’interno dell’immobile comunale ubicato nell’ex distilleria in viale Marconi, affidato ad una ATS composta daSoundiff – Diffrazioni Sonore Soc. Coop. (capofila), l’Associazione Cultura e Musica G. Curci, l’Associazione Eclettica Cultura dell’Arte, il Teatro dei Borgia e Rigenera. Alla presenza dell’europarlamentare Elena Gentile, dei senatori della repubblica Assuntela Messina e Dario Damiani, del sindaco Cosimo Cannito, del consigliere regionale Ruggiero Mennea, dell’assessore alla Cultura Michele Ciniero e della dirigente di settore Santa Scommegna, la responsabile dell’ATS Rita Lamonaca ha presentato il progetto di gestione del GOS che mette a disposizione della città auditorium, sale d’incisione, aule didattiche, laboratori e aree ristoro.

Questo luogo desta in me la memoria di quello che era un tempo, ha dichiarato il sindaco Cannito, perché i suoi muri sono ancora intrisi dell’odore di carrubo, utilizzato quando qui c’era la distilleria.Poi c’è stato l’abbandono e il degrado fino a quando, grazie al progetto “Bollenti Spiriti”il sito non fu recuperato e riqualificato. Ma dopo un altro periodo in cui questo luogo è rimasto ancora una volta un guscio vuoto ora è giunto il momento della rinascita definitiva. Voglio ringraziare coloro che oggi hanno permesso tutto ciò e auguro loro buon lavoro e buona fortuna. Da qui – ha concluso il primo cittadino – partirà la crescita culturale ed economica della città. Abbiamo grandi progetti per questa zona e per questa maglia urbanistica che comprende tutto il resto dell’area della ex distilleria.”