Barletta, giardino via Leopardi: tutto pronto per l’inaugurazione

planimetria giardino

Appuntamento per venerdì 3 agosto, ore 10, ingresso Via Leopardi di fronte al Paladisfida “M. Borgia”

BARLETTA – Sarà inaugurato venerdì 3 agosto, alle ore 10, il giardino di via Leopardi, a Barletta, un’area a verde attrezzato, ampia 4.000 ettari di superficie, incastonata fra tre strade, via Leopardi, viale Manzoni e via Pirandello, nel mezzo di complessi edilizi. Una posizione che, se da un lato ha “preservato” questo “smeraldo urbano”, dall’altro lo ha tenuto nascosto ai più.

Completato e pronto, di fatto, per essere aperto al pubblico dal 2016, il giardino, pur ultimato, ha rischiato il degrado dell’incuria e dell’abbandono, scongiurati dalla volontà del sindaco Cosimo Cannito, d’intesa con l’Amministrazione comunale, il Settore Lavori pubblici e l’Ufficio Tecnico del comune di Barletta, di prendere in carico, aprire e rendere fruibile quello spazio.

La cittadinanza e i consiglieri comunali sono invitati a partecipare alla inaugurazione del giardino, in occasione della quale saranno presenti il sindaco e l’Amministrazione comunale.

Il giardino. Il giardino di via Leopardi è un’opera che rientra nel Pru, il Piano di recupero urbano delle aree poste a sud della ferrovia, e fa riferimento a un progetto del 2007, messo a punto dall’architetto Nicola Gambarrota e realizzato con capitali privati dalla ditta Habitat Costruzioni spa di Modugno (Bari), a compensazione di oneri finanziari da destinare alla realizzazione di opere di urbanizzazione.

Si tratta di uno spazio rettangolare che sarà accessibile, principalmente, da via Leopardi. Il giardino si sviluppa secondo due percorsi longitudinali, posti a quote differenziate, lungo i quali si elevano delle “vasche di verde”, che creano un gioco di terrazzamenti, sui quali sostare e dai quali godere della vegetazione circostante.

Dall’ingresso principale di via Leopardi si accede a uno spazio dal quale si diramano i percorsi che attraversano i giardini. Uno di essi porta all’area gioco, con pavimentazione antitrauma, attrezzata di giostre per i bambini e realizzata, come previsto dalla legge, con materiali atossici e non infiammabili, per la sicurezza dei più piccoli. Un vialetto ombreggiato da una fila di alberi porta all’ingresso di viale Manzoni.

Questo giardino per me è stato una bellissima scoperta e penso che lo sarà per molti concittadini. Non è stato semplice, in così poco tempo, arrivare all’apertura di questo luogo, rimasto abbandonato per due anni a monte di un progetto che risale a circa dieci anni fa, in una città in cui dobbiamo recuperare e valorizzare ogni centimetro di verde”, dichiara il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito.

La volontà di aprire questo luogo – conclude Cannito – è stata dettata dal desiderio di donare alla città quello che a me per primo è apparso come un regalo inaspettato, un luogo così bello quanto nascosto, abbandonato e preservato allo stesso tempo. Ed è per questo che l’Amministrazione comunale intende dare ai cittadini, e fra essi ai più giovani, gli alunni delle scuole del quartiere, il privilegio di scegliere il nome che porterà e con il quale sarà identificato”.