Barletta, controllo sulla conduzione dei velocipedi

7

 

BARLETTA – Continua la attività delle Forze di Polizia cittadine mirata a contrastare ed arginare il pericoloso fenomeno della circolazione di velocipedi che, a seguito di modifiche e manomissioni delle caratteristiche tecniche degli stessi, si trasformano sostanzialmente in ciclomotori.

Nella serata di Venerdì 12 c.m. in pieno centro storico, infatti, personale del Comando di Polizia Locale, della Compagnia Carabinieri e del Commissariato di P.S. di Barletta, hanno sottoposto a controllo n. 21 veicoli (3 ciclomotori e 18 velocipedi), elevando n. 25 sanzioni.
L’ammontare complessivo di tali sanzioni amministrative pecuniarie ammonta a €. 25.522,00. Sono stati sequestrati (ai fini della confisca) 4 mezzi e decurtati complessivamente 50 punti alle patenti dei conducenti.

Tale attività è stata effettuata, come di consueto, con l’ausilio tecnico di funzionari della Motorizzazione Civile di Bari appositamente intervenuti con il mezzo mobile di controllo in loro dotazione.

Si ricorda che non possedendo tali mezzi i requisiti che il vigente codice della strada prevede (ad esempio la targa e il certificato di circolazione) i conducenti, e solidalmente i proprietari ed i genitori in caso in cui il conducente sia minorenne, sono soggetti a pesanti sanzioni amministrative.

Oltre al pagamento di tali sanzioni si applica il sequestro del velocipede che non sarà più restituito in quanto sottoposto a confisca.

Si ribadisce ancora una volta che l’utilizzo di una cosiddetta “bici elettrica” che ha caratteristiche diverse da quelle previste dalla normativa vigente può essere pesantemente multato con sanzioni pecuniarie che complessivamente possono superare anche €.5.000,00.

Tali servizi di tutte le FF.OO. proseguiranno con il costante e attivo impegno della Motorizzazione Civile di Bari.