Barletta, Conferenza servizi passaggi a livello: lavori in corso nei cantieri

conferenza servizi su lavori soppressione passaggi a livello

Ipotesi al vaglio degli uffici per ridurre ulteriormente i disagi per i residenti

BARLETTA – Un decreto di occupazione temporanea d’urgenza per pubblica utilità e la possibilità di realizzare una scala o altro passaggio che dalla stazione di Barletta Scalo della Ferrotramviaria porti in via Filannino. Sono le ipotesi su cui si continuerà a lavorare per tentare di ridurre ulteriormente i disagi dei residenti di via Callano, causati dai lavori per la soppressione dei passaggi a livello di via Andria e via Vittorio Veneto. Tali ipotesi di provvedimenti sono tornate al centro di una conferenza di servizi che si è tenuta in sala giunta stamani.

Non si tratterebbe di sicuro della risoluzione dei problemi – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – ma di senso di responsabilità, perché ci rendiamo conto che tutto questo sta incidendo pesantemente sulla vita quotidiana di tanti cittadini che hanno grandi difficoltà”.

Il sindaco ha convocato la conferenza di servizi per verificare lo stato dell’arte dei lavori e palesare ancora una volta alle parti, fra cui la ditta appaltatrice dei lavori, i disagi dei residenti, oggi invitati e presenti con una propria delegazione. Alla conferenza di servizi hanno partecipato anche i rappresentanti di RFI, Ferrotramviaria, della ditta esecutrice dei lavori, diversi esponenti dell’amministrazione e del consiglio comunale.

I lavori non sono fermi, hanno riferito da RFI (Rete ferroviaria italiana) e si sta operando per far fronte a tutte quelle incombenze che, una volta rimosse, renderanno possibile la verifica dell’eventuale presenza di ordigni bellici da parte del Genio militare di Napoli. A quel punto si lavorerà sulla fogna e il cantiere potrà arretrare consentendo un altro passaggio pedonale, da via Callano a via Andria, attraverso la proprietà Messina.

Erano presenti anche alcuni residenti della zona di via Milano, anch’essi preoccupati dell’andamento dei lavori in quell’altro cantiere, sempre per la soppressione del passaggio a livello, che divide via Fracanzano da via Milano. Anche lì i lavori stanno proseguendo e si svolgono nelle ore notturne.