Barletta, Centro di raccolta Settefrati: finanziamento di 120.000 euro da Ager per attrezzature

26

barletta

I dettagli

BARLETTA – L’Ager, Agenzia territoriale della regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, ha assegnato al comune di Barletta un finanziamento di 120.000 euro per la fornitura delle attrezzature necessarie al funzionamento del centro di raccolta comunale che sorgerà a Settefrati, nella zona compresa fra via Pertini e via Togliatti. Il centro di via Pertini sarà il terzo presente in città, dopo l’isola ecologica di Bar.s.a. e quello della 167. Anche questo nuovo centro sarà gestito dalla Barletta servizi ambientali che si occupa della gestione dei rifiuti in città.

Si tratta di un impianto, il cui progetto di fattibilità è stato approvato dalla giunta comunale il 29 marzo scorso e che consentirà la realizzazione di un’opera fondamentale per la città, innanzitutto dal punto di vista della gestione dei rifiuti, perché rientra in qui servizi strategici per l’incremento della raccolta differenziata, per il contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, agevolando, anzi, i cittadini nel loro corretto conferimento.

Ma si tratta anche di un’opera al contempo utile alla riqualificazione di un’area abbandonata al degrado che sarà riqualificata con la sistemazione anche di un’area attugua destinata a verde, con giostrine per i bambini e arredi urbani.

Questo è il terzo finanziamento, nel giro dell’ultimo mese e mezzo, di cui è destinatario il comune di Barletta, da parte di Ager, in ordine di tempo:

– 387.367 euro di contributo straordinario per i maggiori oneri sostenuti dall’ente per il conferimento e il trattamento della porzione organica dei rifiuti solidi urbani che il comune di Barletta ha dovuto portare fuori regione fra giugno e ottobre 2019, a causa della chiusura degli impianti di Ginosa e Lucera;

– 277.563 euro di incentivi derivanti dal Fondo d’Ambito di incentivazione alla prevenzione e riduzione dei rifiuti, che premia, in sostanza, i comuni con le migliori performance in termini di raccolta differenziata. Barletta risulta essere il primo comune in Puglia in questa graduatoria che fa riferimento ai dati della differenziata del 2018.

– 120.000 euro per la fornitura di attrezzature per il nuovo centro di raccolta

Ora l’Amministrazione comunale, con una delibera di giunta, dovrà recepire l’atto dell’Ager che ha disposto il finanziamento e procedere alle fasi che porteranno nel più breve tempo possibile, alla realizzazione del Centro di raccolta, che sarà realizzato con tecnologia smart con la finalità di rendere agibile il conferimento dei rifiuti per i cittadini.

Quest’ultimo finanziamento – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessore all’Ambiente Ruggiero Passero – è particolarmente importante perché consentirà di portare a compimento un’opera di grande impatto. Un altro centro raccolta in una zona della città molto popolosa che ne è sprovvista vuol dire dare un segnale importante alla popolazione, nella direzione della incentivazione delle buone pratiche. Barletta, giorno dopo giorno, sta diventando una città sempre più sostenibile e questo ci consentirà di innescare un ciclo virtuoso che porterà benefici anche economici per i cittadini, che ci consentiranno a loro volta di migliorare le performance, per esempio sulle percentuali di differenziata, quindi ulteriori risparmi sull’ecotassa”.