Bari,in pagamento il contributo alloggiativo 2019

42

logo Bari

Da domani accredito somme per quanti hanno indicato un IBAN valido, per gli altri in arrivo una carta ricaricabile delle poste per importi superiori ai 1000 euro, allo sportello bancario solo i contributi inferiori ai 1000 euro

BARI – L’amministrazione comunale rende noto che è in pagamento il contributo alloggiativo anno 2019 (competenza 2018) in favore di tutti coloro i quali, nel redigere la domanda per tempo o nella fase suppletoria della scorsa settimana, hanno comunicato un IBAN valido.

Costoro, circa 1.600, già nelle prossime ore, sul proprio conto corrente troveranno l’accredito di quanto spettante in base alla graduatoria ufficiale (pubblicata il 10 aprile scorso e disponibile a questo link).

Per quanti invece, nonostante l’espressa previsione nel modulo di domanda, non abbiano indicato un IBAN valido, circa 1.300 persone, e siano destinatari di contributi di importo superiore a €1.000, in base al divieto contenuto nel DL n. 138/2011 non sarà possibile procedere al pagamento in contanti. Tuttavia, grazie ad un accordo con Poste Italiane, tutti costoro, a partire dal prossimo 4 maggio, riceveranno presso l’indirizzo indicato nella domanda una carta ricaricabile contenente l’importo indicato nella graduatoria.

Coloro che sono destinatari di contributi inferiori a €1.000, infine, potranno recarsi presso lo sportello Unicredit di viale Giovanni XXIII 38, nelle giornate di giovedì 23 e venerdì 24 aprile secondo l’ordine alfabetico dei cognomi dei beneficiari, come di seguito indicato:

23 aprile

A-C ore 8.30-11.00

D-F ore 11.00-13.15

G-L ore 14.30-15.45.

24 aprile

M-P ore 8.30-11.00

Q-S ore 11.00-13.15

T-Z ore 14.30-15.45.

Quest’anno i contributi riconosciuti ai beneficiari sono molto alti, con una media di circa 1.800 euro – commenta l’assessore al Patrimonio Vito Lacoppola – circostanza assai positiva che però, in base alla vigente normativa, rende impossibile il pagamento in contanti o con assegno circolare presso gli sportelli bancari per un problema di tracciabilità. È questa la ragione per la quale abbiamo avviato un’interlocuzione lampo con Poste Italiane – per la quale ringrazio il sindaco Decaro e l’ad di Poste Italiane -, con l’obiettivo di individuare una soluzione che ci consentisse di superare questo stallo giuridico. La scelta è caduta su una carta ricaricabile che, una volta validata presso il più vicino ufficio postale, potrà essere utilizzata dai titolari per il prelievo di denaro ovvero per il pagamento presso supermercati ed esercizi commerciali, con il vantaggio di poter essere utilizzata anche successivamente come strumento per operazioni di assistenza e pagamenti di contributi“.

Eccezionalmente, fino a mercoledì 22 aprile sarà ancora possibile indicare un IBAN valido per l’accredito del contributo alloggiativo inviando una mail all’indirizzo: rip.patrimonio@comune.bari.it. In questo caso l’intestatario del conto dovrà necessariamente essere il soggetto che ha presentato e sottoscritto la domanda, e nessun altro. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’URP – Ufficio relazioni con il cittadino ai seguenti numeri: 080 5772390, 080 5772391, 080 5772393, 080 5772274 .

Si ricorda che l’importo complessivo del finanziamento, grazie al contributo della Regione Puglia e del Comune di Bari quest’anno ammonta a € 5.516.379.8.

I nuclei beneficiari sono complessivamente 2.865.