“Bari Vista Dalla Luna”, dal 7 al 16 luglio gli spettacoli al MagdaClan

96

Al Parco Gargasole nuovo circo, narrazione e pupazzi sotto lo chapiteau del MagdaClan; da ieri prologo con i laboratori nei quartieri della città

BARI – Con lo spirito guida di Pier Paolo Pasolini, regista del film «La Terra vista dalla Luna», la seconda edizione di «Bari Vista Dalla Luna» rende omaggio al circo contemporaneo con «Verde Effimero Circense», sette spettacoli dal 7 al 16 luglio sotto lo chapiteau del MagdaClan, tra le compagnie più rappresentative del «nouveau cirque» in Italia. Allestito nel parco Gargasole, lo splendido spazio verde curato nell’ex Caserma Rossani da Ortocircuito con altre associazioni, il tendone di MagdaClan diventerà teatro non solo delle proprie creazioni, l’inedito «Equilibrium», al debutto assoluto (7, 8 e 15 luglio), e poi «2984» (9 luglio) e «Sic Transit» (11 e 12 luglio), ma ospiterà anche l’«Orlando» di Armamaxa (10 luglio), «Nel Castello di Barbablù» di Kuziba (13 luglio) e «Il fiore azzurro Tzigo» di Burambò (14 luglio).

«Per quanto ormai si corra un po’ tutti sul filo – spiega il direttore artistico, Carlo Bruni – resta ancora viva la sorpresa per l’acrobata, il giocoliere, il clown. E a questo mondo ci siamo rivolti per costruire il secondo atto di Bari Vista Dalla Luna. Liberate dagli animali, le arti circensi incrociano il teatro, la danza, la musica e, con il racconto, la festa e la poesia, uniscono generazioni diverse, esaltando l’anima bambina che alberga in ciascuno di noi».

Tutti gli spettacoli programmati nell’arco di dieci giornate, sempre alle ore 21.30 e a ingresso libero (sino ad esaurimento dei posti), inclusa la grande festa finale «MagdaClan & Friends» (16 luglio), saranno preceduti da incursioni circensi nei quartieri della città, da animazioni, letture e presentazioni di libri curate dalla libreria Svoltastorie nella sezione «Effetti collaterali» comprendente gli incontri con Manuela Acquafresca e Liliana Carone per «Troppo di tutto, troppo di niente» (7 luglio, ore 19), Giorgia Mastromauro e la Masseria dei Monelli per «In viaggio con Tacchetta» (10 luglio, ore 19) e Irene Guglielmi per «Io sono blu» (11 luglio, ore 19), oltre all’evento ludico «Ci piace giocare» (12 luglio, ore 17.30) e il focus sulla casa editrice Minibombo con le letture ad alta voce per l’infanzia di Gigilegge e il Sindaco di Madonnella, pseudonimi dei narratori Gigi ed Elias, padre e figlio (14 luglio, ore 19).

Le serate di spettacoli verranno introdotte anche dagli esiti raggiunti dai vari laboratori curati dall’associazione Malalingua, iniziati ieri  nei rioni Carbonara, San Girolamo, Libertà e San Pasquale quale prologo di «Bari Vista Dalla Luna», rassegna realizzata dall’associazione L’Amoroso diretta da Gioacchino De Padova nell’ambito del progetto «Le Due Bari», l’avviso pubblico con il quale l’amministrazione comunale sostiene le attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche del territorio.

Il calendario di workshop, con cui viene anticipato il cartellone di spettacoli, s’inaugura con il laboratorio di lettura espressiva e teatrodanza «L’uomo che piantava alberi» condotto da Abra Lupori e Collettivo Sinespazio nella sede della cooperativa Aliante, in corso Italia 171 (29 giugno, 3 e 13 luglio ore 18).

La restante programmazione include i laboratori musicali «Il lamento della ninfa» realizzato con Dad Records Clever Tools e curato da Cristina Fanelli all’Officina degli Esordi, in via Crispi 5 (29 giugno, 10, 11 e 12 luglio, ore 18), e «Replay/Riuso», nel quale Giuseppe Vasco Pascucci e Damiano Porcelli spiegheranno come produrre suoni attraverso materiali di riciclo durante tre sessioni in programma nel Parco Campagneros, in via Raffaele Bovio 20 (30 giugno, 1 e 2 luglio ore 18).

Previsti anche il laboratorio per bambini di movimento espressivo «La donna che amava gli alberi», condotto anche questo da Abra Lupori e Collettivo Sinespazio con Opera San Nicola nella Casetta di Mary Poppins, in via Manzoni 72 (4, 5 e 7 luglio ore 17), e il workshop di scrittura creativa per ragazzi under 25 «Come un albero come una nuvola» condotto da Valentina Gadaleta e Monica De Giuseppe con Fondazione Giovanni Paolo II nella Casa della Cittadinanza Attiva e della Legalità, sul Lungomare 9 maggio (12, 13 e 14 luglio, ore 10).

Per tutti i dettagli www.lamoroso.it. Info 353.4130148.