Bari, trend positivo sulla riscossione dei residui attivi

42

Da gennaio a giugno incassati 9 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2016

logo BariBARI – La ripartizione Ragioneria rende noto che, dalle attività di monitoraggio relative alle riscossioni in conto residui attivi delle entrate tributarie ed extratributarie condotte dagli uffici, ad oggi si evidenzia un incoraggiante miglioramento (+22%) nel periodo che va dal 1 gennaio al 20 giugno del corrente anno rispetto allo stesso periodo del 2016.

Ciò significa che nel 2017 l’amministrazione comunale ha riscosso 43 milioni di euro (circa 9 milioni in più), in riferimento al bilancio 2016 e ai precedenti, rispetto all’analogo periodo dello scorso anno quando, sul medesimo titolo, sono stati riscossi circa 34 milioni di euro a valere sul bilancio 2015 e precedenti.

I dati del primo semestre sono molto incoraggianti e, grazie al lavoro e agli sforzi prodotti in questi ultimi mesi dagli uffici comunali, crediamo di poter assicurare continuità in termini di riscossione dei vecchi crediti – rileva l’assessore al Bilancio e alla Programmazione Alessandro D’Adamo -. Questo a dimostrazione della grande attenzione che l’amministrazione comunale sta riservando alla questione dei residui attivi di cui tanto si è discusso in Consiglio comunale in occasione dell’approvazione del Rendiconto di gestione dell’anno 2016”.