Bari, stadio del rugby e del football americano: sopralluogo dell’Assessore Petruzzelli

46

BARI – Questa mattina l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli ha effettuato un sopralluogo a Catino per verificare lo stato di avanzamento dei lavori per la realizzazione del nuovo impianto sportivo dedicato al rugby e al football americano, che sorgerà al posto del campo da calcio in via Caravella, mai completato.

Gli interventi sono infatti ripresi da qualche settimana: l’azienda incaricata è ora impegnata contestualmente da un lato nella costruzione degli spogliatoi e della palestra, con il getto dei pilastri della struttura, dall’altro nelle operazioni di spianamento del terreno del campo da gioco, con il livellamento a quota delle aree prospicienti via Aurora a causa della forte pendenza della superficie interessata. Terminate queste operazioni, la ditta specializzata nella cura del verde procederà con il pacchetto stratigrafico del campo, mentre, una volta ultimate le strutture della palestra e degli spogliatoi, si potrà procedere con le opere edili di chiusura dei locali e quelle relative agli impianti.

Per quanto riguarda le tribune per gli spettatori, è previsto per la prossima settimana l’avvio dei lavori di getto per le fondazioni.

“Sono finalmente ripresi qualche settimana fa i lavori per questa struttura particolarmente attesa dagli amanti dei due sport, che negli ultimi anni registrano un gradimento sempre crescente – dichiara Pietro Petruzzelli -. Il nuovo impianto di Catino, realizzato nel rispetto di tutti gli standard previsti dalle federazioni, consentirà alle società sportive di migliorare le proprie prestazioni, investire sulla crescita dei settori giovanili e conquistare nuovo pubblico. L’augurio è che, grazie assieme all’entusiasmo attorno a queste due discipline sportive, cresca anche il tasso di sportività dei residenti che potranno contare su una palestra di ultima generazione”.

Lo stadio del rugby e del football americano è stato concepito come luogo di aggregazione per tutto il territorio, e non solo come impianto sportivo, in modo da rappresentare un’opportunità preziosa per unire i due quartieri Catino e Santo Spirito, fisicamente separati dalla ferrovia. Prevede, oltre al campo da gioco in erba naturale, una gradinata da 500 posti, tribune coperte da una struttura che diventa portico monumentale, un parcheggio alberato, una palestra per il potenziamento muscolare degli atleti e spogliatoi progettati secondo tutti gli standard indicati dalle due federazioni sportive. Previsti anche gli spazi destinati al “terzo tempo”, rituale conviviale delle due discipline sportive che fanno della sportività il loro tratto caratteristico pur essendo connotate da una grande componente fisica durante il gioco in campo.

Si ricorda che la nuova struttura sportiva è finanziata con 2 milioni di euro, 998mila dei quali erogati dal Coni grazie al bando “Sport e Periferie”.