Bari, “Serata Barocca a San Martino” con Francesca Benetti

16

Domani per il secondo appuntamento dell’N&B Mareterra Festival un incanto barocco con tour e concerto finale

BARI – Visita a Bari vecchia con concerto finale di musica antica. È una «Serata Barocca a San Martino» quella che domani, sabato 4 maggio propone l’N&B Mareterra Festival diretto da Gilberto Scordari. Due i turni: alle ore 17 e alle ore 19. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso illustrato affidato all’esperta guida turistica Arturo Del Muscio, che illustrerà le tracce più importanti del barocco in città ponendo l’attenzione sui vari momenti di cambiamento urbanistico legati alle signore della famiglia Sforza d’Aragona. L’itinerario prenderà le mosse dalla cattedrale di San Sabino per poi toccare la cisterna di Bona Sforza, la chiesa di Santa Teresa dei Maschi e palazzo Calò Carducci, quindi la cosiddetta chiesa del Gesù, San Gaetano, San Martino e, infine, il cortile del palazzo Bianchi Dottula, dove la virtuosa di tiorba, Francesca Benetti, terrà un concerto con musiche di Giovanni Girolamo Kapsberger, abilissimo liutista e ardito compositore di scuola fiorentina vissuto tra la fine del Cinquecento e la metà del Seicento.

Formatasi a Trento, sua città natale, Francesca Benetti abbina all’attività di strumentista a quella di cantante barocca. Svolge attività concertistica sia come solista che in formazione da camera con gli strumenti a pizzico antichi e vanta collaborazioni in Svizzera e Italia con rinomati direttori e orchestre barocche, tra cui La Cetra Baroque Orchestra, Cappella Mediterranea, Neuer Basler Kammerchor e Capricornus. In Italia si è sinora esibita al Festival Monteverdi di Cremona, a Grandezze e Meraviglie di Modena, alla Fondazione Giorgio Cini di Venezia, a Villa i Tatti di Firenze e alla Fondazione Tagliavini di Bologna ed è lei stessa direttrice artistica del Concerto di Margherita, ensemble specializzato nella singolare prassi storica del canto accompagnato nel repertorio madrigalistico italiano del primo Seicento con il quale si è esibita nei maggiori festival di musica antica in Europa e Sudamerica, tra cui il Festival d’Ambronay, in Francia, il Freunde Alte Musik Basel in Svizzera, il Trigonale Festival in Austria, lo York Early Music Festival in Inghilterra e l’Internationale Händel-Festspiele Göttingen in Germania.

Il costo di partecipazione all’iniziativa, che l’N&B Mareterra Festival realizza nella rassegna «Giardini di Pietra» in collaborazione con l’Aps Martinus, associazione cui si deve la valorizzazione della chiesetta di San Martino, è di 10 euro (gratuito per i minorenni). Prenotazioni con whatsapp al numero 351.7510571 e per email a mareterrafestival@gmail.com (indicando cognome e numero dei partecipanti).