Bari, restyling via Sparano: concluso l’ultimo salotto

restyling via sparano

Via le recinzioni da tutta la strada

BARI – Sono terminati oggi i lavori sull’ultimo salotto di via Sparano, quello compreso tra via Dante e via Principe Amedeo dove, come da progetto, è stato realizzato il Salotto Letterario che fronteggia le vetrine della ex libreria Laterza, oggi sede barese di Prada, una delle più prestigiose firme della moda italiana.

Nella giornata di domani, quindi, l’impresa provvederà alla rimozione di tutte le recinzioni lasciando cosi il camminamento centrale di via Sparano, in tutti gli otto isolati, finalmente libero dalle recinzioni.

Gli interventi sono terminati anche sulla pavimentazione dell’area di incrocio con via Dante, dove sono stati già realizzati gli incroci che conterranno le nuove piantumazioni, e sull’intero isolato tra via Dante e via Nicolai. Qui, all’incrocio con piazza Umberto, si sta lavorando sulla fascia centrale e sulle aiuole per il verde.

Nel Salotto Letterario sono stati montati anche gli arredi, sei panchine a forma di mezza luna, e sono state realizzate delle opere a terra che riportano alcune frasi celebri di Benedetto Croce.

Per l’ultima estate, durante gran parte del mese di agosto, si continuerà a lavorare su via Sparano, utilizzando il periodo di riduzione del traffico cittadino per completare la pavimentazione in corrispondenza dell’incrocio con via Crisanzio, una direttrice tra le più trafficate del quartiere Murat, e le lavorazioni dei salotti verdi su tutte le altre intersezioni stradali degli incroci precedentemente pavimentati. Contemporaneamente partiranno i lavori per la riqualificazione dell’asse centrale di piazza Umberto.

Quello che ci sembrava un traguardo irraggiungibile all’inizio di questo cantiere, oggi è diventato realtà – commenta Giuseppe Galasso -. Con il camminamento centrale di via Sparano, finalmente l’idea della progettualità per intera può essere apprezzata ed è ben visibile a tutti. È stato un cantiere non semplice, che ha interrotto la vita quotidiana di centinaia di persone che su quella strada lavorano e vivono ma lo stiamo portando a termine e di questo non posso che ringraziare tutti i commercianti e i cittadini, per la collaborazione e la pazienza mostrata in questi mesi”.