Bari, realizzata l’estensione del marciapiede antistante la scuola Imbriani

3

realizzata l’estensione del marciapiede davanti alla scuola imbriani

Questa mattina il sopralluogo dell’assessora Romano e del presidente Leonetti

BARI – Questa mattina l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano e il presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti hanno effettuato un sopralluogo all’esterno della scuola Imbriani, dove sono terminati i lavori per l’estensione del marciapiede davanti all’ingresso in modo da favorire la sosta di alunni, docenti e genitori in sicurezza. Si tratta di un bulbout lungo 15 metri e profondo 2,5 metri, realizzato con fondi del Municipio I. L’azienda incaricata dovrà eseguire, in una sola giornata, gli ultimi dettagli delle lavorazioni.

Da alcuni mesi stiamo facendo delle riflessioni su come migliorare le aree antistanti gli istituti scolastici al fine di rendere gli ambienti esterni più adeguati alle esigenze degli studenti e del corpo docenti, lavorando sulla qualità degli spazi – ha dichiarato Paola Romano –. Un tema ancora più rilevante con l’avvento della pandemia e la conseguente necessità di evitare assembramenti di genitori e studenti. Quindi questo piccolo intervento, richiesto tempo fa dalla scuola, rappresenta innanzitutto la garanzia di una maggiore sicurezza per gli alunni e le loro famiglie. Nelle prossime settimane partiranno altri lavori di questo genere, in condivisione con le comunità scolastiche: grazia a piccoli interventi e alla cosiddetta urbanistica tattica proveremo a migliorare lo spazio nei pressi delle scuole e a incentivare comportamenti virtuosi di studenti e genitori, prevedendo anche le cosiddette “strade scolastiche“.

Sin dall’inizio di questo mandato – ha commentato Lorenzo Leonetti – l’attenzione del Municipio è massima affinché le aree del territorio legate a scuole, parrocchie e a qualsiasi altro luogo in cui ci si aggrega potessero godere dei cosiddetti bulbouts. Il nostro obiettivo è quello di riuscire a migliorare gli spazi pubblici in modo tale da poter soddisfare al massimo le esigenze dei cittadini e consentire loro di viverli in libertà e in estrema sicurezza. L’intervento in prossimità della scuola Imbriani è solo il primo di una serie di iniziative in programmazione, proprio per rendere più vivibili e sicure le aree frequentate dai nostri studenti. Questa scelta è frutto di una politica partecipata e di un ascolto costante del territorio“.