Bari, problema di illuminazione al quartiere San Giorgio

illuminazione san giorgio

Il consigliere comunale, Michele Caradonna (Fratelli d’Italia), commenta l’abbandono dei cittadini di San Giorgio: “Residenti al buio e a rischio. C’è un tratto, sul lungomare, completamente al buio e con il guard-rail a macchia di leopardo

BARI – “Il lungomare di Bari per qualcuno non è tutto uguale. C’è il tratto di città che il sindaco destina alle feste, alle cerimonie religiose, ai concerti, ai campi da basket, ai lustrini delle cene e al paese dei balocchi, e poi c’è il lungomare dei ratti, dell’incuria, delle ‘signorine’ e del buio”.

Il consigliere comunale di Bari, Michele Caradonna (Fratelli d’Italia), dopo un sopralluogo, sollecitato da diversi cittadini, su via Marina – il tratto di lungomare di San Giorgio che porta a Torre a Mare – commenta:

Ho preso atto della effettiva scarsità di sicurezza e resto basito che in un particolare momento come quello estivo, in cui è maggiormente necessaria la sicurezza anche sulla viabilità, il lungomare sia ancora – a macchia di leopardo – insicuro e in alcuni tratti non siano sufficienti l’illuminazione e i guard-rail.

C’è un tratto, in particolare, su via della Marina, all’altezza del civico 34 – prosegue Caradonna – che è completamente al buio con curvone pericolosissimo e non segnalato”.

Spero – conclude Caradonna – che il sindaco-ingegnere Decaro voglia occuparsi anche di questo lungomare, io intanto ho provveduto a inviare formale richiesta di chiarimenti e l’immediato ripristino dell’illuminazione su tutto il tratto di via della Marina”.