Bari, presentato piano periferie San Paolo

55

Interventi per 7 milioni di euro

logo BariBARI – Sono state presentate ai cittadini del quartiere durante una seduta della giunta territoriale le progettazioni preliminari del Piano periferie per il quartiere San Paolo. Nel documento di presentazione sono stati inseriti tutti gli interventi presentati al bando promosso dal governo nazionale che ha permesso al Comune di Bari di ricevere un finanziamento di 16 milioni di euro, di cui 7 saranno destinati alla realizzazione degli interventi nel quartiere.

La riqualificazione degli spazi pubblici del quartiere San Paolo costituisce una occasione importante per contribuire all’innalzamento della qualità della vita degli abitanti del quartiere – dichiara l’assessora Carla Tedesco -. Il San Paolo è un quartiere problematico, ma anche ricco di risorse che possono essere attivate e valorizzate. Per questo abbiamo costruito il progetto insieme ai residenti e in connessione con le reti del welfare che operano nel quartiere. Non è possibile riqualificare lo spazio fisico senza tener conto della dimensione immateriale dei luoghi, senza accostare ad azioni sulle pietre e sui mattoni azioni rivolte alle persone, in grado di contribuire allo sviluppo sociale, economico, culturale“.

Il progetto complessivo è un piano di riqualificazione del sistema dello spazio pubblico del quartiere, che viene progettato alle diverse scale, oscillando tra uno sguardo d’insieme e singoli progetti di spazio pubblico: dalle connessioni tra il quartiere e il resto della città, attraverso il trasporto pubblico locale, alla trama minuta del vivere quotidiano. Il principio guida che ha inspirato i progettisti nella redazione del piano è stata la ricucitura dei margini moderni e contemporanei del quartiere, che racconta un pezzo importante di storia urbanistica e sociale di Bari. Per questo è stato elaborato un progetto di riqualificazione degli spazi a disposizione degli abitanti, che tenesse conto di alcuni punti fermi, tra cui: la valorizzazione della struttura fisica del quartiere pubblico attraverso azioni mirate al miglioramento delle condizioni di vita dei suoi abitanti, il miglioramento dell’accessibilità attraverso la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili e pedonali, l’ampliamento dello spazio prospiciente le scuole per la sicurezza e il gioco dei ragazzi, l’incremento dei parchi esistenti attraverso la realizzazione di nuovi spazi pedonali attrezzati di dimensioni e funzioni diverse, da fruire in sicurezza e la realizzazione della piazza San Paolo, nei pressi della omonima chiesa, come luogo identitario del quartiere. Inoltre, ampio spazio è stato dato alla connessione tra il quartiere ed il Parco regionale di Lama Balice, alla razionalizzazione del sistema della mobilità, all’innalzamento qualitativo delle prestazioni degli spazi pubblici prossimi alle centralità, ad attrezzature e servizi e alla messa a punto di azioni e materiali urbani utili a rafforzare l’identità dei luoghi e la riqualificazione degli spazi aperti delle corti residenziali.

Nella fase di definizione ed elaborazione della proposta degli interventi sono stati tenuti in conto gli spunti e le proposte emerse durante il percorso di partecipazione condotto dall’Assessorato all’Urbanistica nell’ambito della stesura del PUG e del PIRU (Piano integrato di rigenerazione urbana). Dopo un primo step di presentazione dell’idea di riqualificazione degli spazi, sarà avviata una seconda fase che comporta la condivisione con i residenti del quartiere di ogni singolo intervento, dai progetti di viabilità alla riqualificazione degli spazi negli usi, nei materiali e nella fruizione degli stessi.

Di seguito gli interventi individuati:

· Sistemazione corte triangolare, piazzetta di Via G. Fiore e percorso pedonale di collegamento.

· Via Giaquinto, percorso ciclabile di collegamento alla fermata metropolitana Cittadella e piazza antistante.

· Viale delle Regioni.

· Rotatoria Viale delle Regioni – Viale Europa.

· Viale Puglia e nuova Piazza San Paolo.

· Percorso ciclabile di collegamento tra Piazza San Paolo e stazione metropolitana Regioni e piazza antistante.

· Percorso pedonale di collegamento tra l’area a servizi e il Parco Romita e attrezza ture di gioco.

· Piazzetta Via degli Abruzzi.