Bari, presentata “Basta vittime della strada”

4

presentata 'basta vittime della strada'

La due giorni sulla guida sicura organizzata dall’associazione Guida Sicura Moderna

BARI – Domani, sabato 20, e domenica 21 novembre, dalle 9.30 alle 20, si terranno presso il parco commerciale Barimax due giornate dedicate alla guida sicura organizzate dall’associazione Guida Sicura Moderna. Previste lezioni teoriche, di primo soccorso e tecniche di controllo di auto, con istruttori di Guida Sicura, di moto, con la collaborazione del Motoclub Bari e il supporto di Zeta Bari Store Honda, e di monopattini, a cura della BIT Mobility s.r.l.

A presentare la seconda edizione dell’iniziativa “Basta vittime della strada”, stamattina a Palazzo di città, Raffaele Perrino, presidente della ASD Guida Sicura Moderna, il questore Giuseppe Bisogno, il comandante della Polizia locale Michele Palumbo, il comandante del Compartimento Polizia stradale Puglia Luca Speranza, Pierpaolo Bonerba dell’Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (Asset) e Salvatore Ciliberti, vice dirigente dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico volanti della Questura di Bari.

Basta vittime della strada vuole essere un momento di riflessione per la cittadinanza su quelli che sono comportamenti adeguati da tenere alla guida – ha detto Raffaele Perrino – Sabato e domenica saranno presenti gli istruttori di guida sicura che illustreranno gratuitamente i principali esercizi di guida sicura con auto, moto e monopattini. Domenica 21 poi, alle ore 11.00, in occasione della Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada, ci sarà la simulazione di un soccorso di feriti in autovetture incidentate da parte del personale sanitario della Croce Rossa Italiana e dei Vigili del Fuoco del Comando di Bari con il supporto della Polizia stradale“.

Nella parola sicurezza stradale è racchiusa una materia complessa e delicatissima che purtroppo è di drammatica attualità perché dopo il periodo di lockdown i morti e i feriti per incidenti stradali purtroppo sono ripresi – ha detto il questore Giuseppe Bisogno –. I dati parlano di circa 3.000 morti l’anno, rapportato ai 10.000 degli anni Settanta è un numero che si è ridotto in maniera considerevole, ma l’obiettivo è quello di dimezzarli entro il 2030. Sulla sicurezza stradale c’è sempre bisogno di andare oltre le leggi, perché il legislatore su questa materia arriva sempre in ritardo. La risposta più efficace la fa il nostro comportamento, è l’uomo che può fare la differenza e per portare a casa la propria incolumità bisogna avere una guida difensiva, perché è l’altro che determina la criticità“.

In questa due giorni ci sarà anche una novità che riguarda la sicurezza stradale ed è il corretto uso dei monopattini, entrati nella nostra vita in modo preponderante – ha continuato il comandante Michele Palumbo –. Solo a Bari ci sono 2.000 monopattini in sharing a cui si aggiungono quelli privati. Gli agenti di Polizia locale fanno un’attività di controllo capillare da quando è iniziato l’uso dei monopattini in sharing. Da marzo a giugno 2020 ci sono state 600 violazioni, quest’anno siamo sulle 900 sanzioni che riguardano principalmente l’uso non corretto del senso di marcia, l’uso della pista ciclabile, obbligatorio ove presente, e il divieto di andare in due“.

All’interno dell’Asset opera il Centro regionale di monitoraggio sulla sicurezza stradale che si occupa della rilevazione degli incidenti stradali e dell’educazione, informazione e comunicazione della sicurezza stradale, con l’obiettivo di sensibilizzare quanto più possibile la cittadinanza – ha concluso Pierpaolo Bonerba –. I dati del primo semestre 2021 sono in linea con i numeri pre-pandemia: parliamo di 90 incidenti stradali che hanno provocato 98 morti, mentre nel 2019 lo stesso numero di incidenti aveva provocato 108 morti. La situazione in sostanza è rimasta pressoché invariata. A questi numeri si sono aggiunti gli incidenti con i monopattini che in tutta la regione Puglia sono stati 60, localizzati nei centri urbani. È necessario quindi garantire alle giovani generazioni una nuova coscienza rispetto alla conduzione degli autoveicoli e dei monopattini“.

“Basta vittime della strada” è patrocinato da Comune di Bari, Regione Puglia, Asset, Polizia Locale di Bari, Anas e Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN).

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina facebook di ASD Guida Sicura Moderna.