Bari, prelevava posidonia spiaggiata da un lido privato per sversarla in campagna

55

Uomo denunciato e multato per discarica abusiva ed esercizio abusivo di gestione di rifiuti

uomo denunicato e multato per prelievo abusivo posidoniaBARI – Nelle prime ore della mattina di ieri gli agenti della Polizia municipale di Bari hanno fermato un uomo che, dopo aver prelevato grandi quantità di posidonia spiaggiata da un lido privato di Santo Spirito, la sversava in un campo agricolo nella zona di Giovinazzo.

L’intervento dei vigili urbani, portato avanti con la collaborazione della Polizia locale di Giovinazzo, ha posto fine a un’azione illecita cominciata ieri all’alba e intercettata dagli agenti baresi intorno alle ore 7.30.

L’uomo, residente a Bitonto, alla guida di un autocarro di proprietà della sua ditta individuale, è stato denunciato per il reato di discarica abusiva ed esercizio abusivo dell’attività di gestione di rifiuti in quanto colto in flagranza mentre scaricava la posidonia in un fondo appartenente ai suoi genitori, un’area di circa 2000 metri quadrati ora sottoposta a sequestro, con l’intento di cospargerla in modo da farne sparire le tracce. Secondo le linee guida emanate dalla Regione Puglia nel 2015, l’uomo ha infatti violato le norme di recupero e successivo stoccaggio della posidonia che, una volta prelevata, diventa rifiuto speciale.

A quanto appurato nel corso delle indagini, il soggetto è iscritto all’albo dei Gestori ambientali ma per il trasporto di rifiuti in conto proprio e per codici rifiuti – codici CER – diversi da quelli ravvisati dalla Polizia municipale. L’uomo è stato multato, assieme al gestore del lido, per mancata compilazione dei Formulari (FIR) per una somma complessiva di 3.833 euro.