Bari, parere positivo della Soprintendenza al progetto di abbattimento del muro dell’ex Caserma Rossani

37

Il parere è giunto in questi giorni

logo BariBARI – È giunto in questi giorni il parere positivo della Soprintendenza al progetto di rimozione del muro perimetrale della ex Caserma Rossani che si frappone tra l’area che ospiterà il futuro parco e via De Bellis. Lo studio è stato elaborato dall’arch. Fuksas nell’ambito dell’incarico in essere per la realizzazione del parco, previsto nell’area un tempo sede dei campi sportivi.

L’idea di aprire visivamente il parco da via De Bellis è stata proposta dall’amministrazione, che ha recepito alcune indicazioni emerse durante il percorso partecipativo Ri-Accordi Urbani, al fine di riqualificare l’intera area dell’ex Caserma in modo da restituirla alla fruizione pubblica dei cittadini, perfettamente integrata con il tessuto urbano circostante.

Con questa operazione si consentirà anche la riqualificazione di via De Bellis, già prevista nel redigendo Piano Triennale delle opere pubbliche, che diventerebbe un percorso pedonale, con sola possibilità di accesso carrabile per garage esistenti o carico e scarico per i cittadini e le attività commerciali.

Il nuovo parco sarà anche accessibile da corso Benedetto Croce e via Giulio Petroni. L’obiettivo finale sarà rendere aperto e visibile ai cittadini il grande parco che prevede ampi spazi verdi, viali e percorsi ciclopedonali, skatepark, un campo polifunzionale, aree ludiche attrezzate, orti urbani ed aree per cani, così come condiviso con la cittadinanza.

Il parere è stato già trasmesso allo studio Fuksas che è attualmente impegnato nella redazione degli elaborati finali del progetto definitivo che verrà consegnato nelle prossime settimane al Comune.

Confermando la forte volontà dell’amministrazione di trasformare l’ex Caserma Rossani in un’area completamente recuperata e ricucita con il tessuto urbano circostante – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – nei giorni scorsi abbiamo ricevuto parere positivo dalla Soprintendenza in merito alla richiesta di rimuovere il muro perimetrale tra l’area che ospiterà il futuro parco e via De Bellis. La riqualificazione dell’intera area, e in particolare del parco, non può infatti prescindere dalla riqualificazione anche di via De Bellis, in quanto contigui fra loro. Peraltro, questo intervento e la consequenziale sostituzione del muro con una recinzione metallica renderebbero libera la visuale del parco, migliorandone la sicurezza. Nei prossimi giorni potremo dare seguito alla definizione degli ultimi aspetti di dettaglio del progetto che lo studio Fuksas sta elaborando e che prevede all’interno molteplici funzioni, tra cui ampi spazi verdi con viali a geometria variabile, skatepark, un campo polifunzionale, un’area ludica, orti urbani e un’area dedicata ai cani”.