Bari, parcheggio di scambio ferro/gomma a Fesca-San Girolamo

115

Giunta approva studio di fattibilità

parcheggio fesca ortofotoBARI – Ieri pomeriggio la giunta comunale ha approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del parcheggio di scambio ferro/gomma in corrispondenza della stazione ferroviaria Fesca – San Girolamo, che metterà a disposizione di residenti e pendolari circa nuovi mille posti auto.

Per la realizzazione dell’opera, che rientra nell’Accordo di programma sottoscritto dal Comune di Bari con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è previsto un importo complessivo di €.10.085.000, di cui:

* € 7.059.500,00 finanziati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con decreto direttoriale n.1097 del 10/12/2007
* € 3.025.500,00 di cofinanziamento da parte del comune di Bari

L’intervento, inserito nel Piano triennale 2016-2018 delle Opere pubbliche, prevede la realizzazione delle seguenti opere:

* un parcheggio di circa 260 posti auto a servizio della fermata delle Ferrovie del Nord barese (a cura e spese della Ferrotramviaria);
* un grande parcheggio di scambio di circa 800 posti auto che servirà non solo la stazione Ferrotramviaria e l’adiacente stazione RFI ma potrà essere utilizzato anche per raggiungere con servizio navetta il nuovo waterfront di San Girolamo attualmente in fase di realizzazione;
* un parcheggio per autobus urbani ed extraurbani;
* la completa rivisitazione della viabilità di collegamento delle aree a parcheggio con il quartiere San Girolamo, con la realizzazione di due rotatorie in corrispondenza degli incroci tra via Napoli e via Casavola e via Casavola e viale Respighi e i relativi percorsi ciclabili.

Abbiamo approvato il primo step della progettazione del quinto grande parcheggio di scambio cittadino – dichiara il sindaco Antonio Decaro – che consentirà di utilizzare sia i treni di Ferrotramviaria ed RFI sia le linee di trasporto urbano, i cui percorsi saranno rivisti alla luce della realizzazione di quest’opera. In fase di progettazione una particolare attenzione è stata riservata all’impiego di materiali ecosostenibili e alla previsione di spazi verdi a corredo dell’opera stessa. Stiamo lavorando per cambiare letteralmente il volto di un quartiere che da anni attende una profonda riqualificazione. Il parcheggio, pensato al servizio della città di Bari e del territorio nord ovest dell’area metropolitana, sarà servito da una nuova viabilità e dotato di verde urbano e piste ciclabili in continuità con i percorsi ciclopedonali in via di realizzazione nell’ambito del cantiere del waterfront”.